English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Nuovo anno nuovi eventi: inaugura il 10 gennaio la Stagione Sinfonica 2016 del Teatro Petruzzelli

4 Gen 2016 | Nessun Commento | 1.009 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

tp

Domenica 10 gennaio alle 18.00, al Teatro Petruzzelli, avrà luogo il concerto inaugurale della Stagione Sinfonica 2016. Sul podio dell’Orchestra del Teatro il maestro Günther Neuhold, solista la violinista Arabella Steinbacher, nominata “Artista dell’anno 2015” dal “Gramophone Magazine Audience Award”.

L’Orchestra del Teatro darà vita ad un programma dedicato all’Ouverture per orchestra in fa minore dall’op. 84 per la tragedia di J.W. von Goethe “Egmont” di Ludwig van Beethoven, al Concerto n. 2 in sol minore per violino e orchestra op. 63 di Sergej Prokof’ev e alla Sinfonia n. 3 in la minore op. 56 “Scozzese” di Felix Mendelssohn-Bartholdy.

Di ampio respiro, composta da 10 appuntamenti, la Stagione Sinfonica del 2016 propone programmi ricercati del grande sinfonismo europeo, interpretati da artisti di fama internazionale, ed un’attenzione costante verso nuovi linguaggi espressivi e compositori contemporanei.

I biglietti sono in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli ed on-line su www.bookingshow.it. Informazioni: 080.9752810.

 

 

Günther Neuhold, direttore

Nato a Graz nel 1947, ha studiato direzione d’orchestra alla Hochschule della sua città edtp2 ha poi seguito due corsi di perfezionamento con F. Ferrara a Roma e con H. Swarowsky a Vienna. Dal 1972 al 1980 ha ricevuto numerose scritture nella Repubblica Federale Tedesca ed infine l’incarico di primo Kapellmeister a Hannover e a Dortmund.

Ha vinto numerosi concorsi di direzione d’orchestra: a Firenze Primo Premio, 1972; San Remo “Marinuzzi” Primo Premio, 1976; Vienna “Swarowsky” Secondo Premio 1977; Salisburgo “Böhm” Primo Premio 1977; Milano “Cantelli” Terzo Premio 1977; ciò gli ha aperto una vasta carriera e l’invito da parte dei Wiener Philarmoniker, dei Wiener Symphoniker, della Scala di Milano, delle Orchestre della RAI di Roma, Torino e Milano.

Dal 1981 al 1986 è stato Direttore Musicale dell’Orchestra Sinfonica “A. Toscanini” ed al Regio di Parma. Dal 1986 al 1990 è stato Primo Direttore e Direttore Artistico della Filarmonica Reale delle Fiandre ad Anversa, con cui ha guidato diverse tournée in Italia, Germania, Gran Bretagna, Francia (Festival di Radio France), al Concertgebouw di Amsterdam, al Musikverein di Vienna.

Dal 1989 al 1995 è stato Generalmusikdirektor al Badisches Staatstheater di Karlsuhe e dal 1995 al 2002 è stato Generalmusikdirektor e Direttore Artistico del Teatro di Brema. Dal 2008 al 2014 è stato Direttore Musicale e Direttore Artistico all’Orchestra Sinfonica di Bilbao.

tp3Ha diretto numerose orchestre, tra cui: Wiener Philharmoniker, Wiener Symphoniker, Sächsische Staatskapelle di Dresda, Philharmonia Orchestra, Orchestre National de France, le orchestre sinfoniche della Radio di Lipsia, Amburgo, Baden-Baden, Stoccarda e Berlino, la Sinfonica di Bamberg, la Staatsorchester di Budapest, le Orchestre RAI di Roma, Milano e Torino, l’Orchestra Nazionale di Torino, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, del Massimo Palermo, del di San Carlo di Napoli, del Comunale di Bologna, de La Fenice di Venezia e del Lirico di Cagliari, l’Orchestre du Capitole de Toulouse, di Montpellier, di Bordeaux Aquitaine, di Nice, l’Orchestra Philharmonique de Monte-Carlo, l’Orchestra RTV España, la Sinfonica di Madrid, di Siviglia, di Valencia, di Granada, della Galizia, di Gran Canaria, di Tenerife, di Bilbao e San Sebastian, del Liceu di Barcelona, l’Orchestra Sinfonica Portoghese di Lisbona e l’Orchestra a Gulbenkian, l’Orchestre National de Belgique. Ha diretto anche  la Singapore Symphony Orchestra, Tokyo Philharmonic Orchestra, Tokyo Symphony Orchestra, Metropolitan e Yomiuri, Incheon, Masan, Changwon, Busan, Qatar, Singapore, Malaysian, Shanghai, Tianjin, Hangzhou Philharmonic, l’Orchestra della Radio-Caikovskij di Mosca, l’ABC Australia Melbourne, Auckland, la Canadian B.C. Vancouver, Calgary, l’Orchestra Sinf. Nacional, OFUNAM Mexico City, e le Orchestre Sinfoniche di São Paulo e Rio de Janeiro, Simfonica Nacional e Filarmonica di Buenos Aires.

In Italia, ha diretto nei più importanti teatri d’opera: alla Scala di Milano, Opera di Roma, di San Carlo di Napoli, Teatro Massimo di Palermo e Catania, La Fenice di Venezia, Comunale di Bologna, Carlo Felice di Genova. In Europa: Wiener Staatsoper, Berliner Staatsoper, Deutsche Oper, Staatsoper Dresden, Nationaltheater München, Oper Leipzig, Opernhaus Zürich, Grand Théâtre de Genève, Opera Budapest, Teatro Real di Madrid, Opéra de Monte-Carlo, Opéra National de Paris, Châtelet de Paris, Capitole de Toulouse, Opéra National de Bordeaux, Opéra National du Rhin Strasbourg, Opéra de Marseille, Teatro São Carlos di Lisbona, ABAO Bilbao, Opernhaus Graz, Norske Opera Oslo, Göteborgs Opera, Teatro Colón di Buenos Aires, NNT Tokyo, Tours in Usa, Japan.

Ha partecipato a prestigiosi festival: Salzburger Festspiele (1978, ‘80, ‘83, ‘86), Festivaltp4 Radio France Montpellier, Festival di Granada, Flanders Festival, Festival “R. Strauss” Dresden, Festival Enescu Bukarest, Festival di Santander, La Biennale di Venezia, Santander 2007, Mozart La Coruña 2008, Busan MARU.

Molto amplia la sua discografia, di cui segnaliamo l’incisione de Il castello di Barbablù di Bartók, La damnation de Faust di Berlioz, Der vampyr di Marschner, Madama Butterfly nella versione del 1904 di Puccini, Orphée d’or nel 2003, e la Tetralogia di Wagner; La passione secondo Matteo di Bach, Gurre-Lieder di Schönberg, le Sinfonie di Mahler (Sinfonia n.1, n.2, n.3, n.5), il Requiem di Verdi, il Concerto per orchestra di Bartók, La sagra della Primavera di Stravinskij, la Sinfonia n. 1 di Brahms, la Sinfonia n. 4 di Bruckner, opere di J. Strauß, Kodály, Wolf-Ferrari, Schreker, Schnittke, Schulhoff, Liebermann e Rihm.

Nel 1999 è stato insignito della “Medaglia d’onore in argento al merito della Repubblica Austriaca”.

 

Arabella Steinbacher, violino

tp6Nata nel 1981, ha iniziato gli studi musicali a tre anni. A nove è diventata allieva di Ana Chumachenko al Conservatorio di Monaco di Baviera ed ha poi seguito le masterclass di Ivry Gitlis.

Sin dal debutto, nel 2004 con l’Orchestre Philharmonique de Radio France e Sir Neville Marriner, si è affermata tra i più grandi violinisti della scena internazionale.

Si è esibita in più di trenta concerti, spaziando dal repertorio classico-romantico a quello del XX secolo e contemporaneo: numerose volte ha suonato l’Offertorium di Sofia Gubaidulina.

Nel corso della stagione 2014/15 ha collaborato con i Festival Strings di Lucerna, come Primo Artista Ospite. Ha suonato in concerti importanti con famosi direttori tra cui Eschenbach, Dutoit, von Dohnany.

Nel 2011 è stata protagonista di una tournée in Giappone per commemorare il disastro dello tsunami. La tournée è stata immortalata in un dvd Arabella Steinbacher. Music of Hope. Ambasciatrice della ONG Care continua l’opera a favore delle popolazioni più diseredate. Nel 2015 è stata nominata “Artista dell’anno” da Gramophone.

Nella stagione 2015/16 moltissimi gli impegni di grande rilievo: NHK con Blomstedt e Bringuier,

Wiener Philhrmonike con Fedosejev, Bamberger Symphoniker con Valčuha, una tournée con la Philharmonia di Londra ed Esa-Pekka Salonen. Debutterà con la Los Angeles Philharmonic all’Hollywood Bowl, a Berlino suonerà i due Concerti di Prokofiev con Janowski, inoltre sarà ospite della WDR di Colonia e del Festival di Dresda.

A giugno 2015 risale la sua ultima incisione discografica dedicata a Mendelssohn e Ciaikovskij con l’Orchestra della Suisse Romande e Charles Dutoit, pubblicata da Pentatone, etichetta per la quale incide in esclusiva.tp7

Il suo primo cd inciso per Pentatone comprende, con l’Orchestra Sinfonica della Radio di Berlino, il Concerto in la minore di Dvořák ed il n. 1 di Szymanowski. Il secondo, sempre per la medesima casa, include il Primo ed il Secondo Concerto di Bartók.

Nel 2012 ha registrato un cd con i Concerti n. 1 e n. 2 di Prokofiev, a cui sono seguite molte altre incisioni, tra cui i Concerti n. 3, n. 4 e n. 5 di Mozart con i Festival Strings di Lucerna, Gramophone Award 2014.

Ha collaborato con tutte le principali orchestre internazionali, tra cui London Symphony Orchestra, Staatskapelle di Dresda, Philharmonia Orchestra, Chicago Symphony Orchestra, Philadelphia Orchestra, l’Orchestra della NHK ed è stata diretta da grandi direttori tra cui R. Chailly, Sir Colin Davis, C. Dutoit, M. Janowski, L. Maazel, Sir Neville Marriner, Y. Nézet-Séguin.

Suona lo Stradivari Booth (1716) messole a disposizione dalla Nippon Music Foundation.

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie