English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Mille splendidi soli

10 Ott 2008 | Nessun Commento | 2.813 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

kalhed hosseini Dopo il romanzo che ha conquistato il mondo “Il cacciatore di aquiloni”, successivamente portato sul grande schermo da Marc Forster e diventato uno dei film più attesi dell’anno, nasce un nuovo romanzo altrettanto straordinario “Mille splendidi soli”.L’autore Kaled Hosseini, diventato uno degli scrittori contemporanei più apprezzati,  narra la storia di due donne afgane. Mariam è la prima protagonista. Considerata un “harami”, perché figlia illegittima, è costretta a dover vivere isolata dal mondo in una “kolba” insieme a sua madre. Fino alle età di quindici anni non ha mai visto la città di  Herat perché il padre, seppure le facesse visita, non l’avrebbe mai mostrata in città per non macchiare il suo buon nome. Ma la voglia di vedere con i proprio occhi i minareti, i giardini meravigliosi descritti dal genitore la portano ad allontanarsi dalla sua abitazione e la madre per il torto subito si uccide. Da quel momento in poi la sua vita cambierà radicalmente, Mariam affronterà una realtà diversa da quella tanto sperata e immaginata nei suoi sogni fin da bambina.La seconda protagonista è Laila, una ragazza che a quattordici anni si ritrova sola in quanto i suoi genitori rimangono vittime di un’esplosione e il suo unico amico, Tariq, il compagno di giochi che la difende sempre dai dispetti dai coetanei, parte coi suoi genitori in Pakistan, abbandonandola anche lui.E’ proprio questo il momento in cui le vite delle due giovani donne s’incontrano. Sarà proprio Mariam a prendersi cura di Laila sia fisicamente che spiritualmente.Il resto del romanzo è inutile svelarlo, basti dire che le due donne lotteranno insieme, uniranno le loro forze, si sosterranno a vicenda per proteggere ciò che hanno di più caro e impareranno a dover subire i soprusi le molestie e i maltrattamenti di un marito in comune che non le ama, rimanendo in silenzio per molti anni sopportando queste ingiustizie, realmente esistenti in Afghanistan, nazione in cui le donne sono costrette, tra l’altro, a doversi coprire il volto con il Burqua, rinunciando alla propria identità.Aspettatevi di tutto da questo romanzo perché esso narra le reali condizioni del popolo afgano, delle sue donne e di ciò che comporta la presenza della guerra in determinati paesi. Non spaventatevi se certe azioni vi appariranno brutali perchè questo è il mondo in cui tanta gente sopravvive!

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie