English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Metal GearRising: ritorna il gioco del “demone bianco”

11 Dic 2012 | Nessun Commento | 5.451 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Metal GearRisingArrivati alla fine del 2012, le uscite di grande importanza sulle console casalinghe e non, si fermano per le festività natalizie, dando la possibilità a tutti di rifarsi degli acquisti mancati dei mesi passati. Solamente con l’arrivo di gennaio potremo trovare sugli scaffali le nuove uscite che tutti attendiamo con ansia (Maya permettendo), e sicuramente tra i giochi più attesi troviamo “Metal GearRising: Revengeance” il 21 febbraio per PS3 e XBOX360. Stiamo parlando di una delle saghe più famose del panorama video ludico, ovvero quella di Metal Gear, che non ha sicuramente bisogno di presentazioni, ma per chi non la conoscesse potrebbe essere riassunta nella formula di gioco legata allo spionaggio bellico e al personaggio dall’enorme carisma di nome Snake. Metal GearRising si colloca nella schiera dei giochi denominati “spin-off”, ossia non veri e propri seguiti, ma capitoli a se stanti che vanno ad approfondire alcuni aspetti della trama di un capitolo precedente, nel quale non impersoneremo il sopracitato Snake, ma un’altra vecchia conoscenza della saga di nome Raiden. La trama del gioco rimane ancora sconosciuta. Ci è dato sapere solo che il gioco si svolgerà dopo gli eventi di Metal GearSolid: Gunsof the Patriot, in cui Raiden fa la sua comparsa come cyborg ninja aiutando Snake nella sua ultima(forse?) missione. Poco altro si può desumere dai trailer di gioco, in cui si vede un Raiden in possesso di una armatura diversa dal solito e di uno sviluppo ancora più disumano delle sue abilità in battaglia, rendendolo una vera macchina da guerra. Sembrerebbe che in Rising il protagonista dovrà affrontare un’associazione di nome “Desperado” che fa un largo utilizzo di cyborg e altre armi dotate di I.A. , create appositamente per fermare Raiden. Come già detto la saga di Metal Gear è da sempre sinonimo di gioco stealth e spionaggio, ma questo capitolo si discosta nettamente dalla tradizione, proponendo un titolo d’azione frenetico e meno “serioso”. Basta osservare l’arma del protagonista: una katana attraversata da una scarica elettrica ad alta frequenza creata solo per affettare i bersagli. E sarà proprio questo il punto forte della produzione, riassunto dalla frase “zan-datsu”(taglio di spada).Ma andiamo con calma a esaminare il gameplay e l’aspetto tecnico del gioco, desunti dalla demo presente nella confezione di Zone of the Enders HD Collection e solo prossimamente sugli store Sony e Microsoft. Partiamo dalla formula di gioco: Rising si presenta un vero e proprio titolo di azione, in cui ci troveremo a impersonare Raiden in terza persona e a beneficiare delle sue abilità di spadaccino, capace di correre a velocità folli e ad acrobazie spettacolari. Ma l’occhio cade subito sulla possibilità di utilizzare la “Blade Mode”, una modalità in cui potremo momentaneamente rallentare il tempo e decidere di affettare letteralmente il nostro bersaglio(che sia un nemico o un oggetto), decidendo in prima persona l’angolazione di taglio e il numero di fendenti da utilizzare.Inutile dire che la possibilità di affettare pressoché qualsiasi cosa sullo scenario di gioco, e nella modalità che preferiamo, ci da una considerevole gamma di scelta su come eliminare gli avversari, dal tagliuzzarli completamente, menomarli di alcuni arti o semplicemente fargli crollare addosso strutture tagliando i pilastri principali di esse e molto altro. Per recuperare energia perduta, dovremo avvalerci della Blade Mode per impossessarci di quella che sembrerebbe la colonna vertebrale dei cyborg nemici, tagliando di netto in un punto preciso il loro esoscheletro. Gli attacchi si dividono in deboli e forti, e la loro combinazione potrà dar vita a combo spettacolari dalla lunghezza variabile a seconda delle abilità del gamer. Il gioco ci permette di utilizzare anche armi secondarie raccolte in giro per le aree esplorabili, come bazooka o granate, e ci saranno sicuramente molte altre abilità e migliorie che purtroppo nella demo non sono state implementate. Per quanto riguarda l’aspetto grafico, non c’e assolutamente nulla da dire: i ragazzi di PlatinumGamesstanno facendo un eccellente lavoro nel rendere i modelli dei personaggi dettagliatissimi e realistici, cosa che purtroppo non è invece avvenuta con tutti gli ambienti di gioco. In particolar modo è realizzato il modello di Raiden, creato con cura maniacale che quasi spinge il videogiocatore a fermare il video e a notarne i dettagli dell’armatura e gli effetti elettrici che la pervadono. Il sonoro risulta invece abbastanza anonimo, ma, fortunatamente ci si basa solo su una demo che non compromette poi la qualità del gioco intero.In definitiva la demo è abbastanza breve, e ci fa giocare prima un tutorial che ci introdurrà le meccaniche di gioco, e poi una breve sezione in cui ci troveremo ad affrontare alcuni nemici e infine una boss fight non troppo impegnativa. Si può dire che il titolo sicuramente sarà di altissima fattura, e rincuora sapere che il gioco oltre che essere sviluppato da maestri del genere action come i PlatinumGames (Bayonetta,Vanquish), verrà anche supervisionato dal padre della seria Metal Gear, ovvero HideoKojima. Metal GearRising:Revengeance uscirà in Europa in versione standard e in limitededition, contenente oltre al gioco anche l’action figure di Raiden in versione White Armor (30 cm della Play Arts KAIdisponibile in una tiratura di 25.000 copie), un dlc per scaricare dei potenziamenti per l’armatura e una confezione particolare. Saranno rilasciate anche delle versioni steelbox ottenibili grazie ai preorder in alcune catene di videogiochi.
[wp_youtube]2ONT6-8B94Y[/wp_youtube]

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie