English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Libro e CD: la nuova proposta della Piccola Orchestra Karasciò

26 Giu 2013 | Nessun Commento | 1.423 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Piccola Orchestra Karasciò
Può sembrare un lavoro pretenzioso, invece si rivela un piccolo saggio. Un saggio incentrato sull’esperienza umana, sul valico che separa le vedute di gioventù e senescenza, sul percorso ad imbuto, stretto com’è, tra scelte che si ritengono decisive e casualità che ne lastricano il cammino.
Apologia, della Piccola Orchestra Karasciò, trova la sua ragione d’essere nell’accoppiata compact disc-libro, elementi interdipendenti che rendono distintiva un’opera profondamente espressiva esaltata da requisiti estetici. Il combo bergamasco conferisce, nell’epoca dell’inconsistenza, valore alle parole cantate e significato alla fisicità, con un manufatto che intreccia linguaggio musicale, struttura narrativa e rimandi visuali in un unicum distintivo. Sono queste le fondamenta che permettono di illustrare al meglio un concept sugli influssi che determinano il quotidiano e la vita nel suo divenire.
Paolo Piccoli (voce, chitarra acustica e ukulele), Roberto Nicoli (basso elettrico e contrabbasso), Fabio Bertasa (chitarra elettrica e chitarra acustica), Michele Mologni (batteria), Diego Camozzi (mandolino e lap steel), Francesco Moro (fisarmonica) ed Enzo Guerini (voce narrante) argomentano le trattazioni sfruttando il potere allusivo della cartomanzia. E’ così che i tarocchi, raffigurati nel libro, si fanno ambasciatori per ogni storia, ma al tempo stesso diventano il pentacolo a cui aggrapparsi per scongiurare le correnti avverse della fenomenologia umana.
L’album sfrutta un ampio ventaglio di musiche dagli accenti popolari perfezionate da un canto che, per austera modulazione e gutturale risonanza, ricorda Fabrizio De André, mentre gli interventi di una voce fuoricampo ne incollano gli episodi. Undici brani sfiorati da un vortice variegato di stili – calypso incluso – che assecondano il mood delle liriche. D’impatto la fisarmonica incastonata nell’apertura di Apologie, schietta e impietosa la straordinaria Abilmente differente (c’è chi nasce baciato dal sole e chi mastica merda e cemento … la fortuna è una puttana), amara, rievocativa e per nulla remissiva Ultima stazione.
Apologia è un trittico concepito tra musica, parole e immagini che riafferma la superiorità e la raffinatezza della tangibilità discografica all’apogeo dell’intangibile. Cuore, occhi e tatto festeggiano la rivincita di questa proposta discografica dalla spiccata vocazione artistica.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie