English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
L’estate dei baresi. Resy Tassiello: a “Ilmaredentro” ombrelloni distanziati e assistenza telefonica

2 Apr 2020 | Nessun Commento | 514 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Probabilmente sarà difficile viaggiare quest’estate e i lidi cittadini potrebbero essere una fondamentale opportunità di svago. Tra Fesca e Palese il lido Ilmaredentro si sta già organizzando per l’accoglienza in attesa delle disposizioni governative.

“Stiamo studiando nuovi percorsi di accesso per poter garantire le distanze, a tutte le forme di gestione delle code e assembramenti che potrebbero esserci in prossimità del nostro botteghino, bar, ristorante ma anche per gli ingressi nelle piscine e alla docce. Stiamo valutando anche la rimodulazione degli orari di apertura ipotizzando una rotazione degli ingressi giornalieri e stiamo ripensando la pianta degli ombrelloni per poter garantire una maggiore distanza, sino all’anno scorso nell’area totale che misura 5000mq installavamo 150 ombrelloni e 10 tende-gazebo. Per quanto riguarda gli eventi serali abbiamo deciso di dedicare tutti gli spazi disponibili ad un solo ed unico evento serale e con un numero ristretto di ospiti per evento (qualora la legge lo permettesse). Altro aspetto a cui stiamo lavorando è la sicurezza per i nostri lavoratori, intanto che Governo e Regione si esprimano con dei disciplinari precisi, ci stiamo documentando e attrezzando”, spiega Resy Tassiello, proprietaria della struttura balneare.

Dalla raccolta dei dati degli infopoint della regione il mare e il clima sono tra le principali attrazioni dei turisti che arrivano in Puglia. I dati degli ultimi anni raccolti dall’osservatorio di Pugliapromozione dimostrano che il Pil generato dal settore turistico è in continua crescita. Gli imprenditori del settore e in particolare dei lidi balneari non vogliono far perdere l’appuntamento con il mare ai loro clienti quest’anno e si stanno già preparando con delle nuove misure di sicurezza dovute all’emergenza sanitaria. 

“In merito alla fase delle prenotazioni – continua Resy Tassiello –  abbiamo realizzato un sistema online che prevede tutte le fasi di una contrattazione reale: si potrà effettuare il calcolo del preventivo (non vincolante) e richiedere un supporto telefonico per coloro i quali hanno poca confidenza con le tecnologie. La medesima procedura di consulenza telefonica e prenotazione online è stata anche estesa anche agli eventi privati, con la possibilità di cancellazione gratuita sino a 20 giorni prima”.

Occuparsi di turismo in questa fase è difficilissimo si prevede un crollo della domanda e quindi una riduzione degli incassi a non meno del 50% per chi lavora nel settore e poi c’è l’incertezza generale che non permette di programmare le varie attività ma soprattutto gli investimenti da poter effettuare in una stagione estiva che, per forza di cose, ci vedrà convivere con il covid-19. Gli imprenditori dovranno prevedere anche l’aumento di costi per misure extra che potranno essere richieste e che su attività piccole potrebbero fare la differenza. 
“Il turismo è “un’esperienza” vera e propria che coinvolge l’aspetto più emozionale e di piena spensieratezza che tutti i clienti cercano di vivere e questo periodo potrebbe compromettere. Pensiamo anche ai nostri clienti più piccoli dove non sarà semplice spiegargli che l’accesso in piscina o al parco giochi sarà limitato. Crediamo però che il settore degli stabilimenti balneari (e tutto l’indotto) potrebbe rappresentare una boccata d’ossigeno per il settore turistico in quanto potrebbe rappresentare il volano e un asset da promuovere a costo quasi 0 per le casse dello Stato. Sarebbe auspicabile un piano congiunto di comunicazione che possa valorizzare questo settore, le competenze professionali presenti e il lavoro instancabile per la tutela dell’ambiente e delle coste. Inoltre, potremmo rappresentare la prima esperienza di “ripartenza” del sistema economico italiano”, conclude Tassiello.


Lido ilmaredentro è uno stabilimento balneare nato nel 2012 e conta una serie di servizi tra cui piscine, ristorante, bar, biberonoeria, cabina spogliatoio, area gioco, play ground e area parcheggio. Tutto questo su un’area totale di 5000mq che vede l’installazione di 150 ombrelloni e 10 tende-gazebo a Bari (tra Fesca e Palese).  L’attività si combina alle parte serale come location sul mare per eventi e feste private.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie