English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Le nove sinfonie al Teatro Petruzzelli: Roland Böer chiude la rassegna

19 Dic 2012 | Nessun Commento | 1.236 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Roland Böer
A chiudere la rassegna dedicata all’integrale delle sinfonie beethoveniane sarà la Nona Sinfonia in re minore op. 125 con la direzione del maestro Roland Böer che condurrà l’Orchestra del Teatro Petruzzelli.
Il concerto è in programma venerdì 21 dicembre alle 21.00 (turno A), sabato 22 dicembre alle 21.00 (turno B) e domenica 23 dicembre alle 18.00 (turno C).
Solisti Jacquelyn Wagner (soprano), Barbara Di Castri (contralto), Stuart Neill (tenore) e Ralf Lukas (basso).
Maestro del Coro della Fondazione Petruzzelli Franco Sebastiani.
Il capolavoro beethoveniano nella “Stagione d’Opera e di Balletto 2012” ha sostituito il film concerto West Side Story.
I biglietti sono in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli, on line sul sito www.bookingshow.it e nei punti vendita del circuito booking show.
Informazioni: 080.975.28.10.

Roland Böer
– direttore
Affermato direttore d’orchestra tedesco, Roland Böer ha saputo costruire nel tempo stabili e stretti legami con prestigiose istituzioni musicali europee, in particolare con l’Oper di Francoforte, l’Opéra National du Rhin di Strasburgo e la Volksoper di Vienna. Costante è il suo rapporto con la Royal Danish Opera dove ha diretto Albert Herring, per la regia di Keith Warner, nel maggio del 2012. Nella stagione in corso ha diretto il Tannhäuser, per la regia di Kasper Holten.

È stato a lungo direttore ospite al Théâtre Royal de la Monnaie, Komische Oper Berlin, Deutsche Oper di Berlino, alla Scala di Milano, English National Opera, Royal Opera House Covent Garden, Royal Swedish Opera, Polish National Opera e Stadttheater Bern.
Ha diretto numerose orchestre tra cui la Filarmonica della Scala, l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, la Frankfurt Radio Symphony, la Oslo Philharmonic, la Filarmonica di Bergen, la Deutsche Radio Philharmonie Kaiserslautern, la Royal Liverpool Philharmonic e la London Symphony Orchestra.
Ha lavorato con orchestre e gruppi da camera tra cui Ensemble Modern, Northern Sinfonia, Scottish Chamber Orchestra e la Deutsche Kammerphilharmonie Bremen. Intenso il suo rapporto con l’Estonian Philharmonic Chamber Choir.
La sua carriera è iniziata alla Oper Frankfurt, tra il 2002 e il 2008, in qualità di maestro di cappella, dopo aver lavorato come répétiteur alla Deutsche Oper am Rhein di Düsseldorf.
Assistente di Antonio Pappano a Bayreuth, La Monnaie e al Covent Garden, nel 2009 ha ricoperto il ruolo di Direttore musicale del Festival estivo “Cantiere Internazionale d’Arte” di Montepulciano, collaborando con artisti di alto profilo e dirigendo progetti operistici e sinfonici in collaborazione con il Royal Northern College of Music di Manchester.
La sua discografia comprende il Dvd/Blu-ray dell’opera Die Zauberflöte di W.A. Mozart, per la regia di William Kentridge alla Scala di Milano, pubblicato nella scorsa stagione su Opus Arte e con il suo più alto successo di critica.

Jacquelyn Wagner – soprano
Ha cantato la Nona Sinfonia di Beethoven ad Oslo, Fiordiligi in Così fan tutte nel Minnesota, Donna Anna in Don Giovanni all’Opéra di Bordeaux e Rosalinda in Die Fledermaus alla Opéra du Rhin di Strasburgo.
Ha cantato alla Deutsche Oper di Berlino, nella Contessa de Le nozze di Figaro all’Opera di Francoforte, in Agathe di Der Freischütz a Tolone, Donna Anna nel Don Giovanni all’Opera di Miami, la Contessa nel revival de Le nozze di Figaro al Teatro di Basilea, in Micaela nella Carmen alla Staatsoper di Dresda.
È stata Fiordiligi in Cosí fan tutte all’Opéra du Rhin di Strasburgo, Donna Anna nel Don Giovanni all’Opéra di Lione e la Contessa ne Le Nozze di Figaro al Teatro di Basilea.
Ha cantato nella f-Moll-Messe di A. Bruckner con la St. Gallen Symphony Orchestra, nella c-Moll-Messe di W.A.Mozart con la Gross Point Symphony Orchestra, in Elias di F. Mendelssohn e nel Requiem di Mozart con la Oackland Symphony Orchestra nel Michigan, nel concerto solistico con la Ann Arbor Symphony Orchestra, nelle arie di Mozart con la Deutsche Kammerorchester Berlin nella Berliner Philharmonie.
Ha studiato alla Manhattan School of Music e all’Università di Oakland del Michigan. Ha vinto il Concorso di Canto “Francisco Vinas”, il Concorso “Renata Tebaldi” e il Concorso vocale Panasonic a New York.

Barbara Di Castri – mezzosoprano
Barbara Di Castri si è diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio di Firenze.
Si è perfezionata con Herbert Handt all’Accademia Italiana di Canto, con Leone Magiera alla Scuola di Musica di Portogruaro e con Alberto Zedda all’Accademia Rossiniana di Pesaro.
Fra i ruoli interpretati: Rosina nel Barbiere di Siviglia, la Baronessa di Champigny ne Il Cappello di paglia di Firenze, Krobilo ne L’ombra dell’asino, Garcia nel Don Quichotte, Ericlea nel Ritorno di Ulisse in Patria, Bradamante nell’Orlando Furioso, Isaura nel Tancredi; nell’opera The Rake’s Progress diretta dal Maestro Daniele Gatti all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Arsace nella Semiramide diretta dal Maestro Evelino Pidò al Théâtre des Champs Elysées.
Ha partecipato al Festival Rossiniano di Bad Wildbad, in cui ha eseguito La Riconoscenza di G. Rossini, il Lufthansa Festival di Londra, in cui ha interpretato La Senna festeggiante diretta da Ivor Bolton e al Festival delle Settimane Musicali di Stresa.
Ha collaborato con i direttori Gianluigi Gelmetti, con cui ha cantato la Petite Messe Solennelle di Rossini, Daniele Gatti, con cui ha collaborato per Rigoletto e Boris Godunov al Teatro Comunale di Bologna, Bruno Campanella e Alain Curtis.
Ha cantato nella IX Sinfonia di L. van Beethoven, con l’Orchestra della RAI di Torino, diretta da Kirill Petrenko; Federica nella Luisa Miller, diretta da Donato Renzetti, al Teatro Regio di Torino e alla Scala di Milano.

Stuart Neill
– tenore
Ha cantato al Metropolitan Opera, alla Scala, a La Fenice, Staatsoper di Vienna, Royal Opera Covent Garden, Teatro Colón di Buenos Aires, Alte Oper di Francoforte, Opera Company di Philadelphia, Opera di Dallas, Lyric Opera di Chicago, Atlanta Symphony Orchestra, New York Philharmonic, Israel Philharmonic, Los Angeles Philharmonic, San Francisco Symphony, Boston Symphony Orchestra e Staatskapelle di Dresda
Ha debuttato come Arturo ne I Puritani al Metropolitan Opera, Edgardo in Lucia di Lammermoor al Teatro alla Scala, Der Singer in Der Rosenkavalier all’Opéra Bastille di Parigi e al Festival di Salisburgo, Arturo ne I Puritani alla Staatsoper di Vienna, Riccardo nell’Oberto di G.Verdi al Royal Opera Covent Garden.
Ha lavorato con i direttori d’orchestra C. Davis, A. Davis, Z. Mehta, L. Maazel, J. Levine, E. Müller, J. Conlon, W. Sawalish, R. Norrington, N. Santi, C. M. Giulini, M. Veltri, G. Sinapoli e A. Guadagno.
Ha interpretato il ruolo tenorile nel Requiem di G. Verdi per più di 175 volte e registrato con la London Symphony Orchestra e Sir Colin Davis.
Ha registrato Il Pirata di V. Belliniper per la Berlin Classics, Oberto di G.Verdi per la Philips Classics, Perséphone di I.F. Stravinskij con la San Francisco Symphony per la RCA Red Seal.

Ralf Lukas – basso-baritono
Basso-baritono tedesco, ha riscosso grande successo per le interpretazioni di Hans Sachs in Die Meistersinger von Nürnberg, Wotan, Wanderer, Gunther e Donner in Der Ring des Nibelungen di R. Wagner e nel ruolo di Kaspar in Der Freischütz di C.M. von Weber. Ha cantato in The Ring come Donner e Gunther, al Festival di Bayreuth diretto da Christian Thielemann.
Ha cantato Barak in Die Frau ohne Schatten di R. Strauss al New National Theater di Tokyo.
È stato ospite all’Oper Kiel nel ruolo di Hans Sachs in Die Meistersinger e in Salome di Jochanaan.
Ha cantato Amfortas in Parsifal a Lipsia e Gunther in Götterdämmerung a La Coruña. E’ stato Wotan e Wanderer in nuova produzione dell’intero ciclo del Ring allo Staatstheater Darmstadt.
Ha cantato con alcuni dei più prestigiosi direttori d’orchestra del panorama internazionale, tra cui C. Abbado, R. Chailly, Sir Collin Davis, A. Jordan, L. Maazel, Z. Mehta, Sir Roger Norrington, J. Kout, S. Ozawa, W. Sawallisch, G. Sinopoli, M. Venzago e M. Gielen.
È stato membro della Deutsche Oper di Berlino fino al 2002. Ha debuttato al Festival di Pasqua di Salisburgo come Melot nel Tristan und Isolde con la Filarmonica di Berlino, diretta da Claudio Abbado.
Nato a Bayreuth, Ralf Lukas ha studiato alla Hochschule der Künste di Berlino, è stato membro dello Studio della Staatsoper Bayrische a Monaco e ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale Vocals’Hertogenbosch in Olanda.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie