English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Le migliori esperienze adrenaliniche per vivere avventure indimenticabili in America Centrale

16 Lug 2020 | Nessun Commento | 183 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

L’America Centrale non è solo acque cristalline, spiagge paradisiache, relax assoluto negli arcipelaghi meno frequentati, culla di civiltà antiche e terra di siti archeologici e ricchezze culturali: Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua e Panama, i paesi dell’America Centrale che insieme alla Repubblica Dominicana formano CATA (Central America Tourism Agency), sono il luogo perfetto in cui conciliare tutto questo all’adrenalina, circondati da magnifiche bellezze naturali. Esperienze uniche da provare per scoprire l’America Centrale sorvolando alberi e foreste col parapendio, navigando lungo le rapide dei fiumi selvaggi, arrampicandosi sui pendii dei vulcani per poi mettersi alla prova con il Volcano Boarding nella discesa, cimentandosi con la pesca sportiva, il surf e la Mountain bike, ripercorrendo i passi delle civiltà antiche con il Maya Trek e praticando Bungee Dumping dalla piattaforma più alta del Centro America.
Il Guatemala tra rafting, pesca sportiva e avventure lungo il Maya TrekGrazie ai numerosi fiumi ricchi di rapide dalle diverse pendenze e che passano attraverso giungle, sorgenti calde, grotte e persino rovine Maya, in Guatemala la parola d’ordine per chi è in cerca di avventura è rafting. Tra i più conosciuti e frequentati ci sono il fiume Cahabon, il Candelaria e il Chiquibul, ma perfetto per una giornata su rapide e cascate combinata all’esperienza unica di una gita nella giungla è il fiume Coyolate.Non solo un paradiso per chi ama vivere avventure adrenaliniche, il Guatemala è considerato uno tra i luoghi migliori sul pianeta per la pesca anche sportiva di specie molto rare come il pesce vela, per il quale il paese è considerato capitale mondiale, e il pesce marlin, attirando ogni anno centinaia di pescatori provenienti da ogni dove.Per chi invece preferisce le lente ma avventurose camminate nella giungla, non c’è tour migliore del Maya Trek, il sentiero Maya che attraversa le aree protette della giungla del Petén e fonde perfettamente avventura, natura e archeologia, il tutto attraversando un ambiente incredibile come quello della Riserva della Biosfera Maya, la più grande distesa di foresta pluviale delle Americhe a nord dell’Amazonia. Questione di prospettive: parapendio, immersioni ed escursioni a El SalvadorPer ammirare a pieno la bellezza di El Salvador ogni tanto bisogna cambiare prospettiva: un volo con il parapendio è l’ideale per scoprire dall’alto la geografia selvaggia del paese e i suoi laghi, tra cui l’Ilopango, di origine vulcanica, mentre un’immersione permette di conoscere anche tutti i segreti nascosti nelle acque profonde dell’Oceano. Se invece a cielo e acqua si preferiscono i terreni montuosi, l’ideale è scoprire El Salvador in bicicletta, attraversando tra le altre la zona di San Ignacio, o camminare tra i 5.000 ettari di foresta del Parco Ecologico della Foresta Cinquera. Numerosissime sono le escursioni a cui partecipare per scoprire magnifici paesaggi e bellezza naturali come il lago Suchitlán, le montagne di Chalatenango e il bacino del Cerrón Grande, dove si può anche campeggiare durante la stagione secca. Qui, i veri amanti dell’avventura e dell’adrenalina non possono  rinunciare ad arrampicarsi sulla cima della cascata La Bruja per un tuffo nelle acque sottostanti. A coloro che amano gli sport acquatici, infine, El Salvador regala alcune delle migliori spiagge al mondo per il surf, come El Sunzal e Playa La Paz, a mezz’ora a sud della capitale. Tra gli spot migliori c’è Punta Mango, vicino alla famosa spiaggia di Las Flores, che offre condizioni ideali per cavalcare le onde da marzo fino ad ottobre.
Volcano Boarding: il modo più adrenalinico di vivere il NicaraguaIl Nicaragua è sicuramente famoso per i suoi vulcani: certamente incredibili da osservare e dalle maestose dimensioni i vulcani di San Cristobal, Cosigüina, la catena vulcanica di Pilas-El Hoyo, Momotombo, Telica e Masaya sono ogni anno meta di moltissimi scalatori. Chi è in cerca, però, di un’esperienza davvero adrenalinica, unica e indimenticabile non può non visitare Cerro Negro, il più giovane vulcano dell’America Centrale, con un’altezza di 728 metri. Qui gli amanti del brivido e dell’avventura possono cimentarsi con il Volcano Boarding, una disciplina davvero particolare che permette ai più temerari di salire infine in cima al vulcano, montare su una tavola e da qui scivolare fino alle sue pendici.Se invece si è alla ricerca di esperienze più tranquille ma altrettanto imperdibili, non si può perdere l’opportunità di visitare le due principali riserve naturali del Nicaragua: la Riserva Biologica Indio Maíz, nella parte sud-orientale del paese, vicino al fiume San Juan, e la Riserva della Biosfera Bosawás, nel nord-est. I surfisti troveranno invece il loro paradiso in luoghi come Popoyo, Colorado, Aposentillo, Maderas e Jiquiliste.
Il bungee jumping più alto dell’America Centrale in Costa Rica I fiumi che attraversano il Costa Rica rendono il paese uno dei migliori luoghi al mondo per gli amanti del rafting. Tra quelli più famosi e ambiti c’è il fiume tropicale Pacuare, lungo oltre 105 chilometri: sfidando le sue rapide, che costeggiano la catena montuosa di Talamanca, è possibile osservare tutt’attorno uno scenario davvero spettacolare. Gli amanti del trekking non possono invece perdersi il vulcano Cerro Chato nel Parco Nazionale Arenal: dopo circa due ore di cammino attraverso la giungla si raggiungere la cima con un’escursione non troppo facile, ma chi riesce ad arrivare fino in fondo gioisce  nel tuffarsi nella laguna del vulcano Cerro Chato. Per i più intrepidi, invece, c’è anche il Cerro Chirripó, nella catena montuosa di Talamanca, che con i suoi 3.820 metri è la cima più alta del Costa Rica. Tra le altre esperienze da non perdere ci sono un escursione alle Fortuna Waterfall, il trekking attraverso il Parco Nazionale e praticare il canyoning o il canopy lungo uno dei fiumi del paese. Il Parco di Monteverde Extremo, a Santa Elena, con il suoi 450 metri di altezza è invece il posto perfetto per chi non teme il vuoto sotto i piedi: oltre ad estreme discese da compiere con cavi di acciaio, il parco vanta la piattaforma mobile per il bungee jumping più alta dell’America Centrale.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie