English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
L’accento sulla A di Marco Ponzi, la straordinaria storia di una donna resiliente (Edizioni Il Foglio)

1 Mag 2020 | Nessun Commento | 282 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

L’accento sulla A di Marco Ponzi è un romanzo di formazione che racconta la storia di una ragazza straordinaria ma sfortunata, Felicita Gavazeni. A causa di un’ambigua malformazione cutanea all’altezza del collo, sin da piccola Felicita non riceve amore da una madre bigotta, che vede nel suo difetto fisico un motivo di scandalo, e da un padre troppo debole per reggere alle pressioni psicologiche della moglie. Felicita cresce nella mancanza d’amore e della figura paterna; costretta a un isolamento forzato in casa per via della sua malformazione, occupa il tempo che dovrebbe essere dedicato ai giochi con gli altri bambini per coltivare la sua passione per l’arte. Guardando il mondo dalla finestra Felicita sogna una vita avventurosa, lontana da un microcosmo malevolo e da una genitrice che non l’ha mai capita. Preda di superstizioni e di un assurdo bisogno di mantenere le apparenze, la madre cerca sempre più di affossare la giovane, di soffocare i suoi sogni, di renderla ipocrita come lei.

Ma Felicita non ci sta, e con tutta la forza possibile riesce un giorno a scappare da una realtà provinciale che non la merita. Inizia quindi un tortuoso percorso di crescita e di consapevolezza che l’autore racconta con delicatezza e partecipazione; dopo una vita di sensi di colpa e di apparenza, le maschere di Felicita cominciano a cadere, una dopo l’altra. Ma come ben si sa il cambiamento non è mai semplice, né indolore. La giovane donna commette errori sul suo cammino, subisce traumi inimmaginabili e prova la solitudine più annientante. Marco Ponzi dirige la sua protagonista non avendo mai paura di mostrare i suoi lati più in ombra, non omettendo mai particolari scabrosi, non trincerandosi mai dietro un falso pudore. Felicita comincia ad accettarsi e ad usare il suo corpo quasi perfetto per ottenere finalmente l’apprezzamento che non ha mai avuto. È una scelta che ha delle conseguenze, che fa girare a volte a sfavore la ruota del destino, e che fa diventare ogni passo pesante, come per chi affronta un campo minato. La resilienza è l’unica arma di Felicita, insieme al suo amore per l’arte figurativa che più di una volta è un’ancora di salvezza. La donna decide che la sua vita sarà un capolavoro, magari di arte astratta, fatta di macchie indefinibili, di colori accesi e di neri profondi, di figure liquide e di addensamenti materici. Una vita che l’autore racconta dall’inizio alla fine, restituendo il ritratto di una donna che ha sempre desiderato porre un accento sulla “a” del suo nome.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie