English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
La Volkswagen completa la gamma Polo con la tre porte

3 Set 2009 | Nessun Commento | 5.434 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

polo tre porteSarà disponibile anche in versione BlueMotion che consuma solo 3,3 litri/100 km La Polo si presenta in una nuova veste. La Volkswagen ha scelto il Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte (IAA) che si terrà dal 17 al 27 settembre, per presentare in anteprima mondiale la neonata della gamma Polo: la nuova e dinamica versione 3 porte. Caratterizzata da porte più allungate, da una nuova superficie dei cristalli laterali e da montanti posteriori snelli e sportivi, ha una linea che richiama fortemente il design tipico di una coupé.
Per l’introduzione nel mercato, prevista in autunno, questo modello dai livelli di qualità e sicurezza estremamente elevati, sarà disponibile con sei diverse motorizzazioni (da 60 a 105 CV) e tre allestimenti (Trendline, Comfortline, Highline). Il modello di accesso alla gamma è la Polo 3 porte 1.2 Trendline che comprende già nell’allestimento di serie
l’ESP. La nuova Polo BlueMotion, che debutterà anch’essa a Francoforte in veste definitiva, sarà disponibile sia a 3 sia a 5 porte. È la vettura più economica al mondo nella sua categoria: ha una potenza di 75 CV, consuma appena 3,3 litri di gasolio ogni 100 km nel ciclo combinato ed emette soltanto 87 g/km di CO2. La gamma Polo acquisisce così nuovi, importanti punti di forza per imporsi sempre di più sul mercato. L’obiettivo dichiarato è eguagliare il successo della Golf. Con la Polo 3 porte, l’offerta della Volkswagen si arricchisce di un modello che rispecchia appieno il nuovo DNA del design della Casa. Questo inedito linguaggio formale è stato sviluppato dal Responsabile del Design del Gruppo Volkswagen, Walter de’ Silva. I tratti più caratterizzanti e innovativi della gamma sono senza dubbio la tensione orizzontale delle superfici e la linearità delle forme, il tutto definito da de’ Silva come “La Semplicità”. Il design, nel suo complesso, è scandito da linee nette e precise. L’elemento chiave su cui poggia tutta la concezione del design sono le proporzioni. Walter de’ Silva afferma infatti che: “Se le proporzioni sono corrette, è relativamente facile dar forma al resto. E nella nuova Polo, le proporzioni sono decisamente corrette”.
In particolare risaltano gli sbalzi ridotti della carrozzeria, l’accento posto sulla larghezza della vettura rispetto alla sua altezza, i passaruota marcati e la linea della spalla che conferisce alla vettura un aspetto solido e vigoroso. Per Walter de’ Silva le linee della Polo tre porte dettano lo stile. Come per ogni Volkswagen disegnata sotto la sua direzione vi sono soltanto due linee dominanti: la linea superiore “caratteristica” e una linea inferiore, di supporto. Il tetto poggia sull’imponente linea “caratteristica”, tra il bordo superiore dei proiettori e il gruppo ottico posteriore. Da questa linea scaturisce anche la marcata linea della spalla. La linea “caratteristica” e quella di supporto creano un accattivante gioco di luci e ombre e, nonostante la loro apparente semplicità, plasmano le superfici conferendo loro vigore. Oltre alle porte allungate e alla più estesa fiancata posteriore, è soprattutto la fascia dei cristalli a caratterizzare distintamente la Polo 3 porte dalla versione 5 porte. Grazie al montante centrale quasi invisibile e allo snello montante posteriore, si crea una
superficie vetrata senza soluzione di continuità, particolarmente estesa e dall’immagine dinamica.
Le dimensioni della carrozzeria sono identiche per la 3 e la 5 porte: lunghezza di 3.970 mm, larghezza di 1.682 mm e altezza di 1.485 mm. Identici sono anche la spaziosità dell’abitacolo e il volume del vano bagagli (da 280 a 952 litri).
Completo equipaggiamento di serie Già la Polo Trendline, la versione base, presenta un’ampia gamma di equipaggiamenti per la sicurezza e per il comfort che comprende, di serie, il programma elettronico di
stabilizzazione ESP. Sul fronte del comfort, rientrano nell’equipaggiamento standard luci diurne, servosterzo, alzacristalli elettrici anteriori, chiusura centralizzata, illuminazione vano bagagli, avvisatore acustico per segnalare il mancato spegnimento delle luci, regolazione in altezza del sedile del guidatore, specchietto di cortesia e vetri
atermici. La versione intermedia, Comfortline, è caratterizzata dai gusci degli specchietti esterni e dalle maniglie delle porte verniciati in tinta con la carrozzeria, dalla calandra con inserti cromati, dai doppi proiettori e dagli pneumatici da 15 pollici. Quanto al comfort, completano l’allestimento di serie elementi come: climatizzatore, specchietti retrovisori
a regolazione elettrica e riscaldabili, sistema Easy-Entry, sedile del passeggero regolabile in altezza, vani portaoggetti sotto i sedili anteriori, bracciolo anteriore, diversi inserti in Alu-look, divanetto posteriore con schienale frazionabile e ribaltabile, doppio piano di carico, tasche portaoggetti integrate negli schienali dei sedili anteriori e chiusura centralizzata con telecomando. L’esclusiva Polo Highline si distingue per un livello superiore di personalizzazione.
Esternamente, si differenzia dalla versione Comfortline per i listelli cromati nella presa d’aria inferiore, i cerchi in lega da 15 pollici e i fendinebbia. All’interno dettagli quali il volante a tre razze rivestito in pelle, le spie multifunzione e l’indicatore della pressione degli pneumatici, i sedili sportivi anteriori regolabili in altezza e riscaldabili, la leva del
freno a mano e il pomello del cambio rivestiti in pelle, conferiscono alla vettura un tocco raffinato in più.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie