English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
La “Notte dell’Arte”. Il 4 e 5 settembre a Corato una divertente serata tra giocolieri, trapezisti e cabarettisti

3 Set 2015 | Nessun Commento | 885 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

naIl 4 e 5 settembre, a partire dalle 20, il centro storico di Corato (Ba) si trasforma in un grande palcoscenico per l’arte di strada, in occasione della seconda edizione della Notte dell’Arte.

Una duplice notte bianca – organizzata dalla cooperativa Spore – in cui oltre dieci artisti di strada si passeranno il testimone nelle performance più disparate, fra la magia del circo e le suggestioni del teatro. Giocolieri, trapezisti, clown, mangiafuoco, acrobati, ballerine e one man band faranno delle vie e piazze che incrociano il corso cittadino un caleidoscopio di musica e cultura capace di calamitare l’attenzione di grandi e bambini.

“L’obiettivo – spiegano dall’organizzazione – è proporre un’attrattiva culturale per un pubblico eterogeneo, che consenta di fare del cuore della città un centro commerciale diffuso”. Per l’iniziativa, infatti, gli esercizi commerciali aderenti terranno i battenti aperti fino alle 02.00 del mattino, proponendo speciali sconti e promozioni. I visitatori muniti degli appositi ticket – in distribuzione presso i Punti del Gusto, insieme alle mappe topografiche – potranno godere di un’insolita “cena diffusa” acquistando prodotti enogastronomici in vari locali.

Diversi gli appuntamenti collaterali. Nel fitto calendario – oltre all’arte di strada – sonona2 previste una collettiva di pittori del territorio, a cura della Pro Loco Quadratum”, e una personale dell’artista venezuelana Sofia Aparicio, dal titolo Origenes, a cura del Centro italo-venezuelano di Corato. L’artigianato locale avrà la sua ribalta grazie all’associazione “Animazione”, con una rassegna di manufatti a Palazzo Capano.

La storia del territorio troverà nella mostra dal titolo “Poerio – Storia e poesia” l’occasione per ricordare la figura di Matteo Renato Imbriani, lo statista cui si deve la nascita dell’Acquedotto Pugliese, che ebbe un solido legame con la città. In calendario, poi, visite guidate al borgo antico e alla medievale Chiesa Matrice, compreso il suo monumentale campanile, eccezionalmente aperto per l’occasione.

L’evento è patrocinato dal GalLe città di Castel del Monte”, dal Comune di Corato, dalla Città Metropolitana di Bari, dalla Pro LocoQuadratum” e dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia.

 

Info su www.nottedellarte.it

 

Gli artisti principali

na3Giorgia Basilico, in arte La Signorina G, sarà alle prese con un trapezio, un cerchio aereo e le immancabili bolle di sapone. Nel suo spettacolo di circo-teatro interpreta un personaggio a metà fra una casalinga e una tanguera, le cui acrobatiche performance trascinano il pubblico in una dimensione onirica, con la testa all’insù.

Anche in Qualcosa di Strano – spettacolo di e con Riccardo Strano – ci sarà spazio per acrobazie degne del grande circo. L’artista passa dal trapezio alle clave evocando i versi di alcune poesie, in una suggestiva commistione fra gesto corporeo e parola declamata.

Con il Grande Lebuski – al secolo Gianluca Marra –, poi, sarà la volta del cabaret. na4Grazie a un’innata comicità, alla complicità del pubblico e al suo monociclo, Marra veste ora i panni di un clown, ora quelli di uno spericolato equilibrista per condurre lo spettatore nel suo mondo bizzarro, in cui la risata diventa contagiosa.

Comporre musica contemporanea senza l’utilizzo di alcuno strumento musicale sarà il compito di Peppe Costa, un one man band  che sulla scena diventa Yosonu. Il suo corpo e alcuni oggetti di uso quotidiano diventano un’orchestra tanto insolita quanto poliedrica, destinata a sorprendere per la grande versatilità del suono.

Se trampoli e attrezzi pirotecnici saranno gli ingredienti di Ciccio Panza, un clown che fa del fuoco e della giocoleria l’epicentro delle sue attrazioni, l’umorismo di Fragolino – alias Stelio Marano – spalancherà la porta al mondo fatato delle sue bolle di sapone.

Peppino Marabita – in arte Malleabile –, dal canto suo, farà del mimo e delle più disparate discipline circensi la materia della sua esibizione, in cui il linguaggio del corpo, l’ironia e la capacità di fare dello spettatore la sua spalla la fanno da padrona. Il tutto na5sull’onda dell’improvvisazione.

Con L’Annina – pseudonimo di Anna Saragaglia –, invece, il pubblico sarà trascinato nelle atmosfere rarefatte della Belle Époque parigina o della Brodway anni ’50, sull’onda del tip tap. La danza poi avrà un altro interprete nel ballerino venezuelano Miguel Arcangel Castellanos.

 

Gli altri spettacoli

Quelli elencati non saranno solo gli unici artisti a farsi largo per le vie e le piazze del centrona7 storico. A seguito di un bando indetto dall’organizzazione sono stati selezionati altri cinque artisti. A occupare la scena saranno anche le marionette della tradizione praghese di Ivana Bubnova e della sua Arcabalena; le acrobazie di Pietro Tesoro, con il suo inseparabile pallone, e tre band che suoneranno tutte rigorosamente in acustico: Twixy; Sarah, Mitch, Lynn & The band e i Tikva, fra pop, indie e rock.

L’Arci La Locomotiva” presenterà una tripla performance live dal titolo SEE-HEAR-MOVE, in cui s’incontrano tre diverse discipline: l’arte figurativa di Daniele Geniale, la musica elettronica di One Special Child e la danza di Belen Duarte. Ancora, sarà possibile fare colazione con gli artisti in una tavola rotonda a cura di Puglia Off, visitare la personale di Savino Zaza allestita presso una boutique in via Duomo e il live painting di Gaetan Procacci e Kie, nei pressi del Cinema Alfieri.

 

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie