English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
La “Falstaff” di Verdi ieri sera al Teatro Petruzzelli chiude in bellezza la stagione 2013

21 Nov 2013 | Nessun Commento | 1.335 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Falstaff90
Grandi teli tirati da corde che delimitano lo spazio del palcoscenico hanno consentito al regista Luca Ronconi di creare quella situazione raccolta, ideale a suo parere, per ambientare ‘Falstaff’ nella nuova produzione che ha debuttato ieri sera e che chiude la stagione 2013 del Teatro Petruzzelli di Bari. La direzione orchestrale è stata affidata a Daniele Rustioni, responsabile musicale della Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari. L’opera è stata prodotta con le Fondazioni San Carlo di Napoli e Teatro del Maggio Musicale fiorentino.

Parlando della sua regia, la terza di ‘Falstaff’, Ronconi ha sottolineato di non avere in precedenza trovato nei teatri la dimensione ideale per quest’opera che lo stesso Verdi avrebbe voluto andasse in scena nella sua villa. Si tratta – ha detto il regista – di un’opera che non ha bisogno di uno spazio ‘dilatatò ma è quasi un’’opera da camera. Ed ecco grandi teli di varie tonalità che fanno da contorno alla vicenda che – continua Ronconi – “non ho voluto ricollocare nel suo tempo originario (perché non è nè quello medioevale, nè quello elisabettiano) ma in una situazione ugualmente passata rispetto a noi, solo un pò più vicina”. “Per me l’attualità – ha continuato – resta l’’attualè, e le opere hanno tutto il diritto di invecchiare con tutto il rispetto che si deve loro. Ciò che mi piace che cambi sono i rapporti interni tra le figure”.

Falstaf80In queste scene essenziali, che non sovrastano mai la musica verdiana, in un’atmosfera da fine ottocento, si muovono i personaggi che, utilizzando velocipedi o prototipi di macchine in ferro da Esposizione Universale, tramano e attuano le burle ai danni di Falstaff. L’assenza di sovrastrutture ha consentito inoltre a Ronconi di realizzare un’atra finalità che si era prefissato con Rustioni: “Rendere con lievità la complessità strutturale di ‘Falstaff'”. A proposito di questo aspetto della messa in scena il maestro Rustioni ha sottolineato che “la difficoltà di questa opera verdiana sta in un incessante motore ritmico” e nella “necessità di alleggerire questa orchestrazione densa”.

Buona l’interpretazione di tutti i cantanti che, nonostante la giovane età, sono ottimi interpreti. In particolare Roberto De Candia, nel ruolo principale, Barbara Di Castri (Mrs Quickly), Monica Bacelli (Mrs Meg Page), Artur Rucinski, Massimiliano Chiarolla e Domenico Colaianni. Sono previste repliche il 22, 24, 26 e 28 novembre.

Foto di Carlo Cofano

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie