English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
La classifica BrandZ 100 decreta la vittoria di Apple su Google

17 Mag 2011 | Nessun Commento | 1.551 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

BrandZ
Apple batte Google e diventa il marchio che vale di più al mondo secondo la classifica BrandZ 100 di Millward Brown. Il marchio della mela ha superato i 153 miliardi di dollari di valore mentre Google, che per quattro anni ha dominato la classifica, è sceso al secondo posto con un brand value stimato in 111,5 miliardi di dollari.

A mettere le ali al marchio di Cupertino è stato il successo dell’iPad e dell’iPhone che ha permesso di superare il famoso motore di ricerca. Il valore del marchio Apple è aumentato di 137 miliardi di dollari, l’859%, dal 2006 quando la ricerca BrandZ è stata lanciata. La capitalizzazione di mercato di Apple è di 319,4 miliardi di dollari, cinque volte più alta del 2006. Mentre la capitalizzazione di borsa di Google è di 172,4 miliardi di dollari. Fra i 10 principali brand della classifica, che copre tutti i segmenti dall’auto al lusso, dalle banche alle telecomunicazioni, sei sono di aziende tecnologiche e di comunicazione: dopo Google al terzo posto si è classificato IBM con 100,85 miliardi di dollari di brand value, Microsoft è al quinto posto (78,24 miliardi), AT&T al sesto (69,916 miliardi) mentre China Mobile è al nono (57,326 miliardi). McDonald’s, colosso del fast food, si è piazzato al quarto posto con un brand value di 81 miliardi di dollari mentre Coca-Cola è sceso al sesto con 73,75 miliardi, scivola anche Marlboro all’ottavo posto (67,522 miliardi) e General Electric (50,318 miliardi) si è piazzato al decimo. L’indice BrandZ è stilato sulla base di diversi fattori, fra questi una stima sugli effetti del marchio sul fatturato, la valutazione di asset immateriali, il calcolo dell’influenza sui consumatori e una stima del potenziale di crescita. Secondo Peter Walshe, global BrandZ director, il successo del marchio Apple si riflette sul desiderio che i suoi prodotti determinano nei consumatori e sul fatto che vengano visti dalle aziende come prodotti pratici ed economicamente vantaggiosi. Sempre secondo Walshe il brand della mela è riuscito ad assomigliare ai marchi del lusso: facendo diventare i suoi prodotti più costosi ha incrementato la loro desiderabilità. Fra i 100 marchi della classifica BrandZ appaiono solo due marchi italiani: Telecom Italia, che debutta nella lista fissandosi al settantacinquesimo posto con un brand value di 11,609 miliardi di dollari, e Tim che guadagna 5 posizioni e si piazza al novantacinquesimo posto con un brand value di 8,838 miliardi di dollari.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie