English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
iPad atto secondo: alzato il velo sull’ultima creatura Apple

14 Mar 2011 | Nessun Commento | 1.374 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

ipad2La sua Azienda è stata interessata ad una capitalizzazione da 300 miliardi di dollari lo scorso anno, ha fatturato 65,2 milioni di dollari nel 2010; 160 milioni di utenti registrati tra iPhone, iPod e iPad; al 31 gennaio 2011 avevano scaricato dall’App Store appena 10 miliardi di applicazioni. E ancora. Poco più di 24 ore fa davanti al suo negozio icona, sulla Fifth Avenue di New York, migliaia di persone assemblate in attesa della apertura delle porte per comprare l’ultimo nato, un messaggio pubblicitario devastante che ha invaso gli Stati Uniti nell’ultimo mese e che non lascia spazio a nessuno “Venite a vedere di quale prodotto sarà il 2011”.

E’ sempre lui, dominatore ormai della scena hi tech mondiale, l’uomo del momento Steve Jobs fondatore e Ceo della Apple, ufficialmente in congedo per “malattia” , a far parlare nuovamente di sé.

Non è la prima volta che scriviamo una recensione su di lui e sul suo “universo” e sicuramente non è un eufemismo dire che le sue creazioni hanno cambiato il mondo e – direbbe qualcuno – il bello deve ancora venire. Vediamo perchè.

Ipad 2 è una evoluzione del celeberrimo tablet concepito e venduto in 15 milioni di unità dalla casa di Cupertino con alcune importanti novità che lo rendono “inarrivabile” ai competitors.

Si passa da un processore di 1Ghz Apple A4 al più potente Dual core Apple A5; lo spessore abbatte la soglia dei 9 mm, 8,8 per la precisione, a fronte dei vecchi 13,4. Lo schermo rimane immutato, diagonale da 9,7 pollici, risoluzione da 1024×768 pixel, Full HD; la batteria mantiene la stessa identica durata di 10 ore; il peso scende dai vecchi 700 ai nuovi 600 grammi.

Disponibile in due colori, bianco e nero, ha un chip grafico che è ben 9 volte più potente in quello presente nel suo “vecchio collega”, dispone di ben due videocamere – e questa è la prima importante novità che conferma i rumors delle ultime settimane.

Sostanziale ulteriore “new” è costituita dalla presenza del giroscopio che permette di godere appieno dei giochi, oltre che dell’arrivo di iOS 4.3 e Facetime; il suo schermo dispone di uno speciale connettore (Digital AV Adapter)che permette di utilizzare la connessione HDMI mentre è in carica.

ipad2Insomma niente male per una seconda editon che vuole aggredire un mercato di cui è padrona incontrastata; iPad 2 arriverà in Italia il 25 marzo prossimo ed è stato presentato agli occhi dell’Europa a Londra ad inizio mese.

Le condizioni di salute del Ceo non gli hanno impedito di presenziare alla conferenza stampa di San Francisco in cui ha sobriamente evidenziato i punti di forza del tablet in compagnia di quello tutti indicano come il suo successore, Scott Forstall.

Ma la rivoluzione Apple deve ancora arrivare e riguarderà soprattutto il mondo dei servizi; da un lato iPad 3, un mini iPhone e l’iPhone 5 in arrivo nei prossimi mesi, dall’altro il rinnovo totale del “parco” Macbook e iMac. Questo bolle in pentola nel campus di Cupertino dove il primo comandamento è davvero la segretezza; alcuni autorevoli esperti si chiedono “in cosa” la “House americana” possa ancora sfidarsi in termini di design e di potenza. Lo vedremo presto con il nuovo iPhone che promette un nuovo processore a doppio nucleo anche se, ancora una volta, l’ultima invenzione ne ha offerto una ampia dimostrazione.

Steve Jobs ha dichiarato in una recente audizione che “c’è più gusto nello sfidare se stessi piuttosto che sfidare gli altri”; certo appare come una locuzione sibillina e facile a dirsi quando si è i leader indiscussi. Eppure quando lo scontro “hardware” sposterà il suo baricentro verso quello dei servizi, Apple sarà ancora una volta pronta. Gli analisiti sono convinti del fatto che in futuro non saà un tablet piuttosto che un altro a pesare sui fattuati; piuttosto sarà “questa” o “quella” applicazione a fare la differenza. L’Phone sin da subito (già con il suo prossimo numero 5) si appresta a diventare un portafoglio elettronico con cui acquistare servizi e beni; iTunes è maturo per assistere il nuovo trend di mercato perchè ancora una volta è antesignano di un progetto che non finisce qui, anzi tutt’altro.

E mentre un giornalista del “The Daily” sfoggia da qualche ora il suo nuovo iPad 2 sulla 5th Av facendosi immortalare da fotografi di tutto il mondo, i laboratori Apple si preparano alla sfida che verrà.

 

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie