English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Intervista a Giusy Ferreri: “Fotografie” di vita ed un preciso percorso

21 Gen 2010 | Nessun Commento | 2.796 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Intervista a Giusy Ferreri
Canzoni con anime e sfaccettature diverse. Nate dall’esigenza artistica di potersi confrontare con cantautori d’elevato spessore per anticipare un prossimo progetto da cantautrice. E’un obiettivo da raggiungere, nell’attesa ecco Fotografie, pubblicato da Rca/Sony Music, il risultato del recente percorso di Giusy Ferreri, una delle interpreti più sensibili ed apprezzate nel variegato panorama musicale italiano. Intimo, privato. “Scelta di brani – confessa la cantante – che rappresenta parte del mio bagaglio musicale evoluto nel tempo e che in mie precedenti esperienze musicali ho avuto il piacere di interpretare”. Ci sono quindi tutte le emozioni della Ferreri in quest’ultimo lavoro, ad oggi già 100 mila copie vendute; in più, due singoli sono trasmessi proprio in questi giorni in rotazione radiofonica. Come pensi possa amarti di Rosario Flores (testo italiano scritto da Tiziano Ferro) vibra come non mai, d’altronde ruota intorno ad un concetto “chiaro, semplice, diretto e molto veritiero”. Sì, perché l’amore “dev’essere tutto sommato- ammette Giusy- uno scambio tra il dare e l’avere, un compensarsi e completarsi a vicenda che dovrebbe svilupparsi in maniera spontanea in un rapporto sano. Condivido questo messaggio”. Tra l’altro per l’artista “interpretare questo brano è stata un’ esperienza alquanto curiosa: fino a quando non ho ascoltato l’esperimento maturato da Tiziano Ferro e Michele Canova, non avevo ancora nemmeno vagamente chiara la percezione dell’esito finale. Il risultato, una piacevole sorpresa”. Stessa emozione ricevuta ascoltando per la prima volta il secondo brano ora in radio, Il mare verticale: “i concetti metaforici ed introspettivi contenuti nella canzone – confessa la Ferreri- erano proprio quelli che avrei desiderato scrivere io. E le sensazioni che quel brano lasciava trasparire erano le stesse che voglio esprimere attraverso la mia musica. Reinterpretare Il mare verticale ero sicura sarebbe stato uno dei brani più significativi di questo album, quello capace di raccontare la mia anima più rock e introspettiva”. Semplici e dirette istantanee di vita.

Intervista a Giusy FerreriFotografie è nato dalla collaborazione con Tiziano Ferro: ma com’ è avvenuto il vostro incontro artistico?

E’ nato da un incontro in studio di registrazione. E dovendo realizzare un progetto di cover, alla fine ci siamo confrontati sulle nostre rispettive liste di canzoni.

E quindi la scelta dei pezzi, molti tra l’altro famosi, è stata oggetto di scelte ben precise o il filo rosso che vi ha guidati è stata solo l’emozione ricevuta dall’ascolto dei testi originali?

L’ obiettivo è stato quello di omaggiare cantautori di italiani e stranieri, attuali e storici. Unica eccezione per Yesterdays di Billie Holiday che faceva invece parte di un’altra lista di brani ipotizzata per un progetto di cover blues e jazz.

Alcune poi di queste canzoni è come fossero rinate: questa l’idea che con Tiziano Ferro si era proposta di raggiungere?

La scelta di omaggiare la musica cantautorale è sorta- come già detto- da una mia esigenza di poter anticipare un prossimo lavoro che mi vedrà totalmente nelle vesti di cantautrice. Ed ovviamente i pezzi scelti da me fanno parte di un bagaglio musicale che mi ha dato delle forti emozioni. Spero di averlo trasmesso con la mia interpretazione. Inoltre i brani scelti da Tiziano esaltano l’album dandogli un valore aggiunto che si ritrova nella varietà di scritture differenti unite per risaltare la mia versatilità vocale.

Intervista a Giusy FerreriCome Miss Dinamite- un bonus-track I Tunes?

Sì, Miss Dinamite è uno dei pezzi che Tiziano Ferro ha scelto per me.

E la risposta del pubblico fino adesso?

Il mio pubblico ha apprezzato. Come ho avuto modo di constatare ai vari appuntamenti acustici di presentazione dell’album fatti fino adesso nei vari store musicali d’Italia.

A proposito di cd, il suo primo un successo, anche d’interpretazione. Non le pare di aver un po’ dovuto rinunciare a qualcosa di suo per riproporre delle cover, così com’era a X Factor?

Sono due progetti di cover molto differenti: esistono davvero tante belle canzoni nel mondo ed è molto gratificante avere la possibilità di poterle interpretare anche con degli arrangiamenti musicali differenti.

Però un domani, dopo la collaborazione più che felice con Tiziano Ferro, con quali altri pensa di voler collaborare, magari scrivendo un album o solo una canzone a quattro mani?

Sono molti gli artisti con cui mi piacerebbe condividere delle collaborazioni creative. Il mio desiderio, tra le mie ambizioni più elevate, è di lavorare con Linda Perry.

Foto di Alessandro Gerini.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie