English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“Il vino possibile”. Il 12 e 13 luglio a Polignano per brindare alle eccellenze dell’enogastronomia pugliese

3 Lug 2015 | Nessun Commento | 1.417 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

1Vino e letteratura sono da sempre parte integrante della cultura del Mediterraneo. Il nettare degli dei è stato celebrato da autori greci e latini, da Alceo a Tibullo, da Orazio a Senofonte, come oggetto di culto. Lo si decantava, è proprio il caso di dirlo, durante i simposi, le feste e i riti. Il connubio vino e letteratura torna oggi a rivivere nell’iniziativa “Il vino possibile”, nata in seno alla fortunata manifestazione made in Puglia “Il libro possibile”, giunta alla sua XIV edizione. Ad accogliere l’iniziativa la splendida cornice di Polignano a Mare, epicentro estivo del fervore culturale pugliese, che la ospiterà dal 12 al 13 luglio, come idilliaco epilogo della kermesse letteraria che, invece, avrà inizio il prossimo mercoledì.

L’evento e il ricco programma di attività connesse allo stesso, sono stati presentati questa mattina in sede di conferenza stampa da Rossella Santoro, direttrice artistica del festival “Il libro possibile”, Domenico Vitto, sindaco di Polignano, e Vittorio Cavaliere, responsabile dell’organizzazione de “Il vino possibile”. Non è mancato all’appuntamento il neo presidente della regione Puglia Michele Emiliano, intervenuto per ribadire il suo supporto ad attività che, come questa, rilancino l’immagine del territorio attraverso il suo patrimonio culturale, di cui l’enogastronomia rappresenta uno dei punti di forza maggiore.

Lo spettacolo a cui si assisterà la prossima settimana a Polignano non sarà una semplice 2enfatizzazione del culto del vino e della letteratura. Ad essere esaltata sarà piuttosto la bellezza in toto di una terra, la regione Puglia, attraverso i suoi elementi identitari. Non è un caso che lo stesso primo cittadino di Polignano abbia tenuto a citare, all’inizio del suo intervento, le parole di Dacia Maraini: “Rispettare la bellezza vuol dire rispettare l’altro, il territorio, l’ambiente. La bellezza è integrità e misura, armonia e rispetto per ciò che ha vita e cresce sul nostro pianeta”. Un tema, quello del rapporto tra cibo e ambiente, di cui tanto si è ripreso a parlare in occasione di Expo Milano 2015 e che sarà, assieme alla letteratura, il caposaldo di questo festival nel festival che è “Il vino possibile”. “La cultura non è solo leggere un libro – ha sostenuto il sindaco Domenico Vitto – ma anche promuovere la bellezza di un territorio attraverso le sue delizie enogastronomiche. C’è tanto lavoro sia dietro un libro che dietro una bottiglia di vino e – ha concluso Vitto citando Goethe – la vita è troppo breve per bere vini mediocri”.

3Importante supporto all’iniziativa anche quello prestato dal GAL sud-est barese da sempre impegnato nella promozione del territorio. Presente per l’occasione il presidente Pasquale Redavid che si è detto entusiasta di poter prendere parte attiva alla manifestazione in quanto opportunità eccezionale per il rilancio della regione. L’adesione del GAL si tradurrà nella realizzazione di due progetti, l’uno per la promozione della filiera corta e l’altro focalizzato sull’artigianato.

“A Polignano verrà dato spazio ai grandi cibi e vini di Puglia – ha commentato durante il suo intervento Vittorio Cavaliere – . Ho pensato a degli insoliti abbinamenti enogastronomici che vi invito a scoprire il prossimo fine settimana. Abbiamo approfittato di questa occasione per proporre un evento collaterale, “Il pranzo possibile” che si terrà domenica nello storico ristorante Da Tuccino. La nostra intenzione è di offrire una testimonianza alla forza di uno degli chef più apprezzati d’Europa, Pasquale Tuccino 4Centrone – ha continuato Cavaliere – colpito qualche anno fa da Sla ma che ha continuato a lottare dimostrando una forza più unica che rara”. Otto chef stellati daranno vita ad un pranzo stellare il cui ricavato sarà devoluto proprio all’Aisla (Associazione Italiana per la ricerca sulla Sclerosi Laterale Amiotrofica). In arrivo a Polignano, infatti, grandi nomi della cucina italiana: Gennaro Esposito, Andrea Migliaccio, Pino Lavarra, Nicola Fossaceca, Angelo Sabatelli, Enzo Florio, Pietro Leemann e, dulcis in fundo, rivelato oggi anche il nome dell’ottavo re dei fornelli aderente all’iniziativa, lo chef Niko Romito, insignito di ben tre stelle Michelin. Già esaurite le prenotazioni per “Il pranzo possibile”, evento per cui sono arrivate candidature da tutta Europa, ivi compresa una richiesta da Shangai.

Nulla sarà lasciato al caso per questa cinque giorni in cui ad essere inebriati saranno menti e palati. Attenzione prestata anche ai più giovani, in modo da coinvolgerli ed avvicinarli alla lettura. È in quest’ottica che si colloca anche la presenza di J-Ax che, intervistato da Dario Vergassola, presenterà il suo libro “Axforismi”. Altrettanto spazio verrà dedicato anche agli aspetti più particolari della attuale cultura del cibo, come l’universo vegano raccontato dalla sagace penna di Paola Maugeri, attesa ospite di quest’edizione. Ma non solo: la kermesse letteraria ed enogastronomica si arricchirà anche dei contributi di intellettuali di ordine internazionale come la food-writer londinese Christine Smallwood, la giornalista-scrittrice di The Guardian Jane Baxter e il premio nobel per la pace Francisco Gnisci Bruno. In anteprima, inoltre, le presentazioni di due libri in 7uscita il prossimo settembre: “Il sapore delle passioni. La mia vita, le mie ricette” di Filippo La Mantia e “A passo d’uomo nelle terre del vino” di Riccardo Cotarella. Previste, per la chiusura, attività e laboratori indirizzati ai bambini e l’intervento di Isabella Ferrari.

“Questo evento ha assunto una grande importanza nella sua complessità – ha affermato il presidente della regione Michele Emiliano – . Il cibo ha una potenza evocativa alla pari di quella dei libri. Si tratta di una manifestazione che riporta all’attenzione le potenzialità della Puglia, terra di combattenti che non si rassegnano ad accettare le cose come sono e si impegnano per produrre dei cambiamenti. Cuochi e scrittori sono l’esempio lampante di due professioni difficili e che richiedono lavoro e dedizione, cifre rappresentative di questa kermesse. La cultura provoca movimento e produce economia – ha concluso Emiliano – e noi insisteremo verso 5questa direzione, orgogliosi dell’ottimo lavoro che è stato svolto in questi anni da chi ci ha preceduto”.

Tutto pronto, dunque, affinché la bellezza insita nella cultura pugliese a 360° possa vestirsi del suo abito migliore e sfilare fra le piazze di Polignano conquistando i palati e gli intelletti, incontrando i gusti di tutti. Che “Il libro possibile” e “Il vino possibile” abbiano inizio allora. Prosit.

Programma completo disponibile sul sito ufficiale: www.libropossibile.com.

Foto di: Piero Mastronardi

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie