English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Il talento italiano sbarca a Londra. Incetta di premi per il concorso più vecchio del mondo

24 Lug 2013 | Nessun Commento | 1.476 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Sony World Photography AwardsNon è una novità che le bellezze naturali e architettoniche rendano l’Italia un Paese da sogno per numerosi artisti internazionali, i quali vi ambientano film e shooting fotografici. Ma cosa succede se il “Bel Paese” diviene protagonista anche dall’altra parte della fotocamera?
Il 2013 sembra infatti un anno propizio per i fotografi italiani, vincitori di prestigiosi premi internazionali: il 25 aprile, ad esempio, all’Hilton Park Lane di Londra, la giuria d’onore dei Sony World Photography Awards ha premiato Myriam Meloni (vincitrice per la Categoria “Arti e cultura”), Valerio Bispuri (Categoria “Temi contemporanei”) e Alice Caputo (Categoria “Lifestyle”).
La riconferma di questo protagonismo italiano è giunta poco tempo dopo: altri tre italiani si sono aggiudicati i primi posti del noto Royal Photographic Society Award, il concorso fotografico più vecchio del mondo, cui hanno partecipato 1285 artisti provenienti da ben 59 Paesi; tra le 4905 immagini pervenute, 115 sono state selezionate, in forma anonima, per essere esposte nella 156esima RPS International Print Exhibition presso la Shire Hall Gallery di Stafford a partire dal 20 luglio, ed essere in seguito accolte da altre prestigiose locations del Regno Unito.

Sony World Photography AwardsL’autorevole giuria, composta da figure del settore quali Ray Spence, FRPS , Sophie Batterbury, editor di immagini di “The Independent on Sunday”,  Anthony Holland Parkin, direttore editoriale per Getty Images, ha conferito il Gold Award ad Antonio Busiello, per il Cullatore; il Silver Award a Mattia Vacca per S’Ardia – introduzione alla vita familiare in Barbagia. Del premio Under-30s è invece stato insignito Michele Palazzi per Gone with the Dust.

Parlando a nome della giuria, Ray Spence ha commentato: “I finalisti hanno una cosa in comune – hanno comunicato una storia o un messaggio in un modo molto diretto”; riferendosi invece all’immagine vincitrice, Anthony Holland Parkin ha detto: “Il Cullatore ha particolarmente colpito la giuria. L’immagine sincera di un uomo che fa vedere candidamente i propri enormi calli, pone interrogativi sull’ossesione della società contemporanea per il culto del corpo perfetto.”

Fondata nel 1853 per promuovere l’arte e la scienza della fotografia, The Royal Photographic Society è una charity educativa. L’organizzazione, cui è stato concesso l’uso del titolo di ‘Royal’ nel 1894, pubblica una rivista fotografica, oltre al rinomato Imaging Science Journal, e organizza circa 300 eventi in tutto il Regno Unito e all’estero. La collezione mondiale di fotografie storiche appartenenti alla Royal Photographic Society è ospitata presso il National Media Museum di Bradford.
Sony World Photography AwardsIl talento italiano, infine, è stato notato anche nel corso di “Casa, il mio Posto nel Mondo 2013”, il concorso fotografico internazionale indetto per il terzo anno consecutivo da Accademia Apulia UK; l’ente non-profit ha infatti voluto porre l’accento sulle problematiche legate all’immigrazione, e sul nuovo senso del termine “casa”, intesa ora come luogo svincolato da qualsiasi legame con le proprie radici e da qualsiasi confine geografico. Sono ben cinque gli italiani che hanno meritato un encomio da parte della giuria.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie