English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“Il sol ci ha dato alla testa”. La Rimbamband torna a Bari oggi con il suo primo spettacolo nel centro Mongolfiera

7 Giu 2019 | Nessun Commento | 285 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Dopo una tournée invernale di grande successo, nei teatri di tutta Italia, la Rimbamband torna a Bari con il suo primo, storico spettacolo: venerdì 7 giugno, alle 21, «Il sol ci ha dato alla testa» va in scena all’Anfiteatro della Pace di Bari (all’interno del Centro Mongolfiera Japigia, in via Natale Loiacono 20, infotel: 351.226.10.88, biglietti on line su vivaticket.it), per la rassegna teatrale «Risate baresi», organizzata dal Gruppo Ideazione srl.

La Rimbamband, formata dal capobanda Raffaello Tullo (voce e percussioni), Renato Ciardo (batteria), Vittorio Bruno (contrabbasso), Nicolò Pantaleo (sax, bombardino, tromba) e Francesco Pagliarulo (pianoforte), è quanto di più eccentrico si possa inventare. Quando le arti si fondono in una esplosione di fantasia, lo spettacolo diventa «Il sol ci ha dato alla testa». Cinque straordinari musicisti un po’ suonati che incantano, creano, illudono, emozionano, mistificano, provocano. E giocano. Il reale si fa surreale, l’impossibile diventa possibile, il possibile improbabile. Una formazione eclettica, frizzante, folle, bizzarra, gustosa e scatenata che diverte e si diverte grazie al vivido sapore ironico delle sue interpretazioni musicali più che originali, in uno spettacolo che “usa” la musica per viaggiare anche al di là di essa. Come nella migliore espressione di un artista che interpreta se stesso, così la Rimbamband propone uno spettacolo fuori dai canoni convenzionali, oltre le righe. Una dimensione nuova, inesplorata, dove la musica si dilata: si ascolta come fosse un concerto e si guarda come fosse un varietà. Un viaggio nel passato patinato dei classici, da Buscaglione a Carosone ed Arigliano, con la sorpresa di trovarli quanto mai simili a Mozart e Rossini. Oltre al piacere di scoprire i suoni della danza, l’incanto di ritrovare il proprio fanciullo perduto. La certezza che degli impeccabili suonatori riescano ad assurgere  ad esilaranti «suonattori».

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie