English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Il regista Giovanni Aloiso vola a Stoccolma per presentare Italian Horror Story, la sua nuova serie

21 Mag 2016 | Nessun Commento | 848 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

hPer i suoi precedenti lavori si erano addirittura scomodati il Maestro dell’Horror, Dario Argento e il padre dei morti viventi, George A. Romero apprezzandone originalità e stile, ma Giovanni Aloisio, scrittore, sceneggiatore e regista barese, piuttosto che cullarsi sugli allori, ha preferito buttarsi a capofitto in un nuovo ambizioso progetto indipendente: IHS – Italian Horror Story, una web-series interamente girata in Puglia, in particolare nel centro storico, nei conventi e nell’Andria sotterranea.

Si tratta di un mio script di alcuni anni fa, particolarmente cupo e carico di tensione – ha affermato il regista che può ormai contare su un ampio pubblico di fedelissimi – ‘IHS – Italian Horror Story’, è un tuffo nelle paure ancestrali, nei rituali sabbatici e nella stregoneria. Un Decameron del terrore, con tante piccole storie incastonate in un unico, grande mistero”. Ambientato in un convento di suore, IHS – Italian Horror Story, si rivela una storia a metà strada fra horror e thriller, con uno sguardo attento al cinema di genere italiano dell’epoca d’oro, in particolare quello di Dario Argento e Mario Bava, ma con l’obiettivo di sperimentare strade nuove, in direzione di quello che il regista barese definisce un “cinema di idee”.

“Il progetto – aggiunge Aloisio – si sviluppa in sei episodi all’interno di un’unica trama, unh2 filo rosso comune che li lega ad un finale assolutamente inaspettato che ribalta attese e prospettive. Mi piace sempre giocare con il mio pubblico ed ho immaginato questo convento come un’enorme gabbia al cui interno c’è lo spettatore, intrappolato e senza possibilità di fuga”. Per girare il primo episodio, una sorta di lungo teaser-pilot di oltre 20 minuti, Aloisio ha voluto superare lo scetticismo delle produzioni, autofinanziandosi il progetto, coinvolgendo solo artisti e maestranze pugliesi. Si tratta tuttavia di un progetto aperto a possibili proposte di partenariato produttivo italiano e straniero. E soprattutto dall’estero si manifesta un certo interesse per questo suo nuovo lavoro. Attualmente è online la sigla iniziale (https://www.youtube.com/watch?v=Wla5X_5JoDE) e presto, il backstage curato dalla fotografa di scena, Raffaella Fasano.

Fra i numerosi interpreti ricordiamo: Luigi Di Schiena, Agata Paradiso, Caterina Orlando, Massimo Centrone, Marianna Vitucci, Celeste Francavilla, Domenico Tacchio, Gianmarco Cannone, Marina Candalice e molti altri. Fotografia e produzione esecutiva affidate a Romualdo Pecorella, scenografie di Armando Mola, make-up a cura dei professionisti della New-Apamf di Andria, musiche di Francesco Tresca e Dino Pulcini, sceneggiatura dello stesso Aloisio con Daniela Flaccomio e Raffaele Caporaso.

Giovanni Aloisio, dopo una lunga carriera di scrittore e saggista ha esordito alla regia cinematografica nel 2014, incoraggiato dallo stesso Argento, con l’originale cortometraggio, La signora delle dodici notti, che ha fatto incetta di premi e riconoscimenti, per poi cimentarsi in un bizzarro melò con influenze gotiche interamente girato a Bari, Phantasma (2015), consolidando la sua credibilità internazionale. Dopo h3alcuni video-clip musicali ed uno spot a carattere sociale, Uteri in affitto, divenuto virale, ha messo in cantiere il primo episodio di IHS – Italian Horror Story, la cui première mondiale si terrà oggi, 21 maggio, al “Elmsta 3000 Horror Fest” di Stoccolma.

Il primo episodio di IHS – che ha ottenuto il patrocinio da parte dell’Amministrazione Provinciale Barletta-Andria-Trani e dell’Amministrazione Comunale di Andria – verrà integralmente proiettato, in anteprima nazionale, mercoledì 25 maggio alle ore 10,00 alla presenza del regista e dell’intero cast tecnico e artistico, presso la sede dell’Apulia Film Commission, Fiera del Levante, Bari. All’evento saranno anche presenti alcuni noti artisti (non solo) pugliesi, amici di Aloisio, tra i quali il chitarrista/compositore jazz-funk, Maurizio Grondona, presente nella “Top 50 Chart americana”, il produttore statunitense Michael Doherty, il rapper Ronny Neek a cui il regista ha riservato un curioso ‘cameo’ in IHS e le Matricole ignoranti, tre simpatici youtubers pugliesi, molto popolari fra i giovanissimi.

La première sarà condotta dalla giornalista Annamaria Natalicchio.

 

Ingresso libero, posti limitati. 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie