English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Il Mondo che vive… riflessione sulla vita della natura in questo periodo in cui l’uomo non ne fa parte

30 Apr 2020 | Nessun Commento | 705 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Da Alma Tarantino e Paolo Lepore rispettivamente Consigliera e Presidente di Ambientepuglia riceviamo una riflessione sulla “vita” della natura e del mondo in questo momento in cui l’uomo è costretto a non farne parte.

Mentre siamo chiusi in casa a causa di un nemico sia pur invisibile così crudele, la natura continua il suo ciclo vitale vincendo sull’uomo materialmente, riappropriandosi di spazi fino ad oggi persi, ed emotivamente, suscitando nelle nostre coscienze la sensazione di aver abusato nel rapporto con il pianeta e le sue risorse attraverso un uso egoista ed utilitaristico di quell’ambiente che invece generosamente ci consente di affermare la nostra esistenza. L’arroganza spesso smisurata dell’essere umano nulla può contro madre natura che afferma la sua potenza. Il silenzio assordante delle nostre città insolitamente quiete, perché prive del consueto traffico in questi drammatici giorni, riserva un’imprevista sorpresa destando la meraviglia per una natura prorompente ed inarrestabile capace con la sua forza di riempire ogni vuoto dell’anima. Il sole con la sua forza ci dona la speranza quotidiana dell’alba di un nuovo e migliore giorno, e la primavera con i suoi colori allevia il grigiore dei nostri attuali pensieri. La forza della condivisione, dell’amore verso il prossimo e verso ciò che ci circonda ci spinge alla rinascita con forza e caparbietà. Questi temporanei cambiamenti nell’ecologia delle aree urbane ci dimostrano quanto il nostro vivere incida sulla natura e sugli spazi vitali di altre specie, vegetali ed animali. Solo di alcuni giorni addietro le immagini di Venezia dalle acque dei canali tornate ad esser a tratti cristalline, dei delfini gioiosamente natanti nel porto di Cagliari, e del cielo terso dell’India dove per la prima volta in quasi trent’anni è apparso visibile chiaramente l’Himalaya a 200 chilometri di distanza. Cosa resterà per il domani quando si tornerà all’agognata normalità? Cosa ci sarà di buono da salvare da questa tragica esperienza? Insieme allo stupore di respirare un’aria “profumata di pulito” in virtù di poche settimane di una certa inattività ad emergenza cessata dovrà permanere il monito di celebrare la vita e la bellezza della Terra ogni giorno della nostra esistenza; il dovere di trasmettere alle future generazioni un messaggio di valore, una eredità da preservare, ovvero l’impegno -da rinnovare costantemente-per una tutela effettiva di quegli equilibri ecologici già minacciati, e dai quali dipende tutta la vita sul pianeta; ovvero la tutela del creato, di francescana memoria, come frutto di un atto d’amore e di volontà. Ambientepuglia

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie