English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Il made in Puglia continua a convincere. I commenti a caldo sull’ultima edizione de “I Tipici”

24 Set 2016 | Nessun Commento | 690 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

t1Quando a scendere in campo è la tipicità, il made in Puglia risulta vincente. Ed è calato il sipario a Locorotondo su questo “paese tutto da mangiare”. “Sono molto soddisfatto della buona riuscita di questa seconda edizione de “I Tipici La Strada del Gusto”. Il nuovo format ha reso protagonisti gli operatori del settore ristorazione e tipicità – ha dichiarato Stefano Pentassuglia, presidente dell’Associazione U Panaridde, che ha ideato e organizzato la manifestazione – . Si è trattato di un evento molto grande, con un percorso molto lungo. Purtroppo le condizioni meteo ci hanno visto costretti a rinviare di una settimana, a riorganizzare tutto, ed il rinvio ci ha penalizzato”.

Certo è, però, che il format, basato sul portare i visitatori a conoscere circa 30 tra ristoranti, pub, trattorie, pizzerie, bar e negozi di tipicità, può essere un utilissimo strumento di marketing territoriale. “Ci stiamo confrontando con ogni operatore, stiamo valutando tutte le considerazioni (positive e negative) di ciascun aderente, per migliorare nelle prossime edizioni. Hanno risposto bene le associazioni e gli enti, che hanno creato attività molto interessanti all’interno del nostro evento. In particolare, è stata molto apprezzata la presenza dei sommelier dell’A.I.S. che hanno illustrato con particolare attenzione i tipici vini bianchi di eccellenza. Il maggior numero di visitatori si è avuto int2 piazza Moro per la mostra pomologica di frutti ed ortaggi dimenticati, a cura del CRSFA – evidenzia Pentassuglia – . Tantissimi gli appassionati che hanno seguito i mini corsi di assaggio guidato dei salumi a cura dell’ONAS, anche in lingua francese. Ha suscitato molta curiosità ed un pubblico numeroso il cooking show con “Il diavolo e l’acqua santa”. Tanti i brindisi con vini rossi di qualità per la presentazione della Guida al Buongusto della Gazzetta del Mezzogiorno – prosegue Pentassuglia – . Molti hanno potuto scoprire ancor più la bellezza di Locorotondo grazie alle visite guidare della Pro Loco e alla disponibilità del suo segretario Pinuccio Sabato. Goloso e di spessore il Laboratorio sensoriale di degustazione a cura dell’Associazione di Produttori del Capocollo di Martina Franca, ed anche il Laboratorio di analisi sensoriale di salumi a cura dell’ONAS e degli extravergini di oliva, fatti in inglese”.

t3Al format de I Tipici, che ha messo sotto i riflettori i tanti nuovi operatori del settore food di Locorotondo, ha dato una valutazione positiva anche l’assessore comunale alle Politiche Agricole e Sviluppo Enogastronomico Angelo Palmisano, che ha partecipato alla cerimonia inaugurale insieme al vice sindaco Vittorino Smaltino. Tradotto in cifre, per “I Tipici”, sono state distribuite più di 6.000 cartine in tre serate de “I Tipici” e l’evento è stato apprezzato dalla stampa nazionale, con la pubblicazione in tutta Italia anche con la prestigiosa segnalazione del Touring Club Italiano. “Ciò ci incoraggia ad andare avanti, per valorizzare le nostre tipicità e sostenere gli operatori del settore food ma anche dell’accoglienza in b&b e masserie e case vacanze, rispondendo alla diffusa necessità di destagionalizzare il turismo”.

 

 

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie