English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Il MAD Bistrot di Bari diventa la galleria di Yvonne Cernò: dal 13 ottobre la mostra “La mya danza”

11 Ott 2016 | Nessun Commento | 866 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

ycLa mostra fotografica itinerante “La mya danza” di Yvonne Cernò, approda al MAD Bistrot, Club & Boutique di Bari. Dopo le esposizioni al Kabuki Club nel 2015 e all’AncheCinema Royal lo scorso aprile, le danzatrici della fotografa barese saranno presentate giovedì 13 ottobre p.v. alle ore 19, durante un vernissage a cui prenderà parte anche l’autrice.

Sono circa venti, le riproduzioni analogiche stampate su carta fotografica, che ritraggono ballerine di danza classica, durante alcune lezioni alla scuola “Valeria Lombardi” di Roma, negli anni ‘80. Un amore a prima vista per l’artista, da allora affascinata dai particolari della disciplina artistica. Ogni scatto racconta una storia, attraverso movimenti lenti ed eleganti, avvolti dalla musica. Una musica che è quasi possibile sentire. Reminiscenza delle atmosfere dei dipinti di Degas, come questi ultimi, le fotografie di Yvonne ritraggono volti e pose di giovani e giovanissime artiste, molto diverse tra loro, ma accomunate dalla stessa, profonda passione.

La mostra, gratuita, resterà aperta al pubblico fino al 15 novembre 2016. Orari e giorni: 12-15/19-24, tutta la settimana, escluso la domenica a pranzo e il lunedì la sera.

 

BIO DELL’ARTISTA

Yvonne Cernò è nata e vive a Bari. Sin da piccola ha amato la fotografia e ha fotografato volti e persone con una continuità ed un entusiasmo unici.

Per lei la luce, l’espressione e l’inquadratura sono gli elementi più importanti della fotografia ed il vivere l’attimo dello scatto con emozione consente di trasmettere vita, e vita oltre il tempo, all’immagine.yc2

Ha lavorato come fotografa ritrattista, anche su commissione, dei suoi soggetti preferiti: le donne e i bambini.

Nel 2010 si è ‘convertita’ al digitale con grande diffidenza e poca fiducia nei risultati, ma, nonostante le sue dichiarate perplessità, ha avviato una nuova produzione artistica recuperando tutto il suo entusiasmo. Durante questo nuovo cammino fotografico – nuovo per mezzi e per spirito! – Yvonne è diventata anche una ‘fotografa di strada’ riprendendo scene di vita quotidiana, mettendo da parte quella sua timidezza latente che, per anni, le aveva impedito di immortalare scene che le erano, però, rimaste impresse nella mente.

 

HANNO SCRITTO SU DI LEI

Se la fotografia restituisce una trascrizione della realtà, Yvonne Cernò è colei che anima queste trascrizioni, realizzando quel connubio di segno e spirito che connota da sempre l’arte. Alcuni dei suoi ritratti travalicano la tecnica fotografica e richiamano addirittura la tecnica pittorica degli impressionisti.

In tal modo Yvonne inverte il paradigma di quell’arte pittorica che in molti casi si è servita della fotografia per dare vita alle proprie immagini.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie