English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Il 21 e 22 marzo le “Giornate Fai di Primavera” alla riscoperta della Basilicata

17 Mar 2015 | Nessun Commento | 967 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Dolomiti lucaneStoria, arte, fede e tradizione caratterizzeranno gli itinerari delle “Giornate Fai di Primavera” organizzate per il 21 e 22 marzo dal Fondo Ambientale Italiano in 14 siti e monumenti di sei Comuni della Basilicata. Lo hanno annunciato gli organizzatori stamani, in una conferenza stampa svoltasi nell’Arcivescovado di Matera. Nella Città dei Sassi è prevista la visita al Duomo, con un forte motivo di attrazione legato alla riscoperta di affreschi di varie epoche a ridosso dell’altare maggiore, di edicole votive quale segno di religiosità popolare e dei manufatti di cartapesta e bozzetti del carro trionfale per la festa del 2 luglio presso l’ex ospedale di San Rocco. L’itinerario si completa con le visite alla dotazione artistica e di mostre ospitate a Palazzo Lanfranchi e al Castello Tramontano. Fede e tradizione anche a Tricarico (Matera) con l’apertura della chiesa e del convento di Sant’Antonio da Padova, e la possibilità di visitare spazi dedicati a monsignor Raffaello Delle Nocche e al prete urbanista Pancrazio Toscano, e di sant’Antonio Abate fuori dell’abitato, da dove ogni anno partono i riti del Carnevale. Per l’occasione le maschere delle tradizione animeranno il percorso. L’offerta della provincia di Matera si completa con la visita a “due luoghi del cuore”, tra i più votati dagli appassionati, a Grottole con la chiesa Diruta dei Santi Luca e Giuliano, e a Pomarico con il palazzo marchesale dei Donnaperna. In provincia di Potenza le Giornate del Fai si svolgeranno a Venosa, nella chiesa di San Martino, e a Brienza con visite al Convento dei Francescani, al castello Caracciolo e Borgo Medievale e al giardino botanico della scuola media. Le visite si svolgeranno con l’apporto di volontari e con gli “apprendisti ciceroni” delle scuole di ogni ordine e grado. Dal programma delle giornate Fai è stata esclusa, per motivi organizzativi, la visita alla Chiesa di San Domenico di Ferrandina. Alla conferenza stampa hanno partecipato il presidente del Fai Basilicata, Maria Xena Doria, il vicepresidente, Rosalba Demetrio, i presidenti delle delegazioni di Matera, Giuseppe De Rosa e di Tricarico, Sabrina Lauria, il vescovo della diocesi di Matera-Irsina, Salvatore Ligorio, il soprintendente ai beni artistici e demoetnoantropologici, Marta Ragozzino e in rappresentanza di quella Ambientali e ai Beni Architettonici, Biagio Lafratta.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie