English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Il 12 settembre «L’Io narrante» nella Casa Circondariale di Bari

9 Set 2013 | Nessun Commento | 2.105 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

L’Io narrante«L’Io-Narrante» è il secondo evento del progetto «Caffè ristretto – percorsi e discorsi dentro le mura» che si terrà il 12 settembre (ore 15) all’interno della Casa circondariale di Bari.

Di che si tratta? Un cantiere culturale promosso dall’istituto comprensivo “Massari Galilei” e finanziato con fondi dell’Assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Bari e sostenuto dall’ Ufficio regionale del “Garante delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale”, coordinato dalla scrittrice drammaturga Teresa Petruzzelli. Aperto a 30 detenuti, attraverso laboratori, letture, cineforum e sollecitazioni musicali, il progetto ha voluto costruire una serie di percorsi tematici per veicolare valori di legalità, integrazione e relazione.

Il piano di azione ha previsto almeno un intervento laboratoriale-educativo per ogni sezione detentiva. Dall’analisi preventiva che ha poi portato allo sviluppo di «Caffè ristretto», infatti, era emersa la necessità di interventi educativi strutturati, coordinati e coerenti per un percorso di osmosi culturale e artistica tra il dentro e il fuori.

L’appuntamento del prossimo 12 settembre avrà l’IO come tema centrale, così come trattato durante il laboratorio estivo con i detenuti del carcere di Bari.

Nel corso dell’appuntamento gli attori Michele Napoletano e Anna Garofalo leggeranno testi scritti dagli stessi detenuti accostandoli ad altri tratti da loro spettacoli e messe in scena. Saranno proiettate in loop le fotografie tratte dalla personale “Genos” del fotografo Alessandro Cirillo.

Accompagnerà la lettura dei detenuti, con testi scritti sui temi dell’Io e della realtà carceraria, la danzatrice Luana Cassano, dell’Accademia Unika di Bari.

L’Arte è il trionfo dell’Io, il suo vessillo. In particolare il teatro, dove l’Io-corpo, l’Io-mente, l’Io movimento, si trasformano, si amplificano, diventano una cosa sola fuori dalle quinte di un palcoscenico, quello della vita, perennemente illuminato e a vista. Il teatro quindi come luogo preferenziale dell’Io.

All’incontro interverranno l’assessore comunale alle Politiche educative e giovanili Fabio Losito, l’assessore Alba Sasso con delega al Diritto allo studio e formazione – Scuola, Università, Formazione Professionale, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Massari Galilei” Francesco Lorusso, con tutto il personale della sua scuola, Angelo Amoroso D’Aragona dello staff della Mediateca Regionale, il garante delle persone sottoposte a misure restrittive o limitative della libertà personale Piero Rossi, la direttrice del C.C. di Bari Lidia De Leonardis, i responsabili delle aree Sicurezza e Trattamentale del C.C. di Bari, Francesca De Musso e Tommaso Minervini, oltre che ammini

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie