English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
I migliori e peggiori film su Internet

11 Nov 2008 | Nessun Commento | 3.549 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

 

 matrixOltre a rivoluzionare la comunicazione di massa, Internet ha ispirato la fantasia di registi di tutto il mondo, diciamo pure selvaggiamente e con risultati divergenti. Ecco la lista dei cinque migliori e peggiori film ispirati a internet.
Da quando Fritz Lang ha mostrato il robot Maria nel 1927 nel classico Metropolis, i computer sono stati parte del tessuto del film. Internet, tuttavia, è un fenomeno più recente, e i registi devono ancora ben capire come utilizzare il mezzo nel migliore dei modi.
Da cui la lista dei cinque migliori e peggiori film ispirati da internet e disponibili in internet (con relativi link).

THE BEST

1. The Matrix (1999). The Matrix è veramente su Internet? E’ di sicuro l’emblema dell’epopea sci-fi, ma è anche un’ampia allegoria sugli effetti che la tecnologia potrebbe assumere su noi. Il ruolo di Internet in The Matrix è fondamentalmente insidioso: si è evoluta in una simulazione di vita unicamente per divertire e distrarre l’uomo inconsapevole di essere usato per alimentare la rete.
Alcuni temono che questa visione non sia solo una fantasia e che siamo veramente in una situazione molto simile. Il film ha ispirato Second Life di Philip Rosedale, impresario creatore del popolare mondo virtuale. In ultima analisi, la matrice non è su Internet, la matrice è internet.

2 Me and You and Everyone We Know (2005). Dalla brillante scrittrice-regista Miranda July, commedia deadpan (versione cinematografica dello humor inglese) nella quale si dimostra un altro modo di utilizzare internet. La Rete svolge un ruolo fondamentale nel sostenere il film, un subplot in cui due personaggi, che si conoscono solo attraverso la loro interazione sul Web, decidono di incontrarsi: il divertimento è nel modo in cui i due raggiungono il fatidico incontro, ed è davvero divertente.

3. Hackers (1995). Film culto per gli amanti del web o almeno per chi, troppo giovane, non ha visto Wargames. Il film oltre ad avere molti spunti fantascientifici interessanti (e la graziosa presenza di Angelina Jolie) riesce anche nei pochi cenni di realismo.

4. Startup.com (2001). Ricordate il boom Web? Non Web 2.0, ma ancor prima, prima della dot-com bubble crollato nel 2000? In Startup.com, documentario di  Chris Hegedüs e Jehane Noujaim è catturato la breve nascita di una stelal del web fino alla sua implosione.
Nel periodo post-Enron, questa storia di semplice ignoranza e avidità che porta ad alla caduta sembra quasi pittoresca. Ma è un buon lavoro di sintesi cinematogradica in fugaci 107 minuti.

Hackers-Antitrust

5. Antitrust (2001). Questo film è sui nerd, leggi secchioni. Ryan Phillippe è impiegato con altri giovani nerd assunti in un vasto conglomerato computeristico chiamato NURV, dove è assegnato a sviluppare ciò che equivale ad un satellite versione Internet: un sistema che consentirà di collegare insieme tutti i dispositivi di comunicazione sulla Terra (compreso il cercapersone e PDA).
Purtroppo, NURV risulta essere il male e il suo “fascista monopolista” boss, ha svolto si rivela come un serial killer che non esita a predare sviluppatori open-source.

THE WORST

1. The Net (1995). In assoluto è il film peggiore mai girato su Internet. Questa produzione è stata  progettato intorno ai timori di sorveglianza da parte del governo e del furto di identità via web.
Tali paure si avverano per Sandra Bullock, una sviluppatrice di software che finisce per possedere  una sorta di scheletro-chiave del programma che dà al portatore la possibilità di accedere a tutte le sezioni di sicurezza del governo. Naturalmente i cattivi lo vogliono. L’assurdità si accumulano come 17 anni di cavallette, ma le riprese in bikini della Bullock lo salvano almeno dal ridicolo.

2. Swimfan (2002). Non è un film su Michael Phelps, bensì un incubo di 2.002 reperti di alta scuola dell’acqua-man Ben (Jesse Bradford) catturato on-line da una splendida bionda di nome Madison (Erika Christensen). La sefuzine comporta l’invio a Ben di immagini nude della donna in piscina. Ma Ben è in conflitto a causa di una persistente passione per un’altra ragazza (Shiri Appleby)… e dal fatto che Madison sembri avere un’altra passione: ammazzare le persone.

3. C’è posta per te (1998). Hollywood ha dimostrato più di una volta che, nel rifacimento di un classico si può fare delle grandi boiate. E’ il caso di C’è posta per te, remake del pittoresco film del 1940 chiamato Il negozio dietro l’angolo. Inutile descriverne la trama, per saperne di più basta chiedere in giro ma gari a qualche vostra amica troppo sdolcinata che passa ore davanti alla tele a guardarsi i programmi della De Filippi. E’ proprio nell’aver ispirato un programma televisivo di quell’essere indefinibile il più grosso demerito di questo film che può comunque vantare le interpretazioni di due grandi attori, Tom Hanks (ormai lo zio Tom) e Mag Ryan (la più bella attrice degli anni ’90, purtroppo però ormai passati).

posta per te

4. La chat (2002). Quando la fine del millennio era ormai giunta senza il previsto cyberbang, alcuni intraprendenti registi, abbandonato Internet come argomento per film thriller o horror, ha iniziato a richiamare in servizio la commedia. Ma il risultato non è sempre stato buono. La chat ha tutte le ilarità di un cinepanettone all’americana, saporito come un piatto di spaghetti scotti inondati da abbondante ketchup. Ma è meglio fermarsi qui…il natale si avvicina.

5. FearDotCom (2002). Molto simile ad di innumerevoli orrorifici film asiatici, FearDotCom si basa sulla premessa di un sito Web che se si visita si muore e già questo basta per tenervi molto lontani da questo film. Se ciò non fosse sufficiente allora sarete invasi letteralmetente da immagini su immagini di sangue, budella, e tutto lo splatter più inutile che ci sia.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie