English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Grande successo per la 2a edizione del Gran Galà della ristorazione a Ruvo

4 Set 2013 | Nessun Commento | 1.545 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Gran Galà della ristorazione
Il mangiar bene, il sapersi nutrire correttamente, l’esaltazione dei prodotti tipici pugliesi, tanti momenti nei quali la gastronomia di livello è balzata in primo piano: si potrebbe descrivere in tanti modi la tre giorni del “Gran Galà della ristorazione – 2^ edizione” organizzata dall’Accademia Italiana Gastronomia Storica, dal prefetto Puglia Nord Luca Cappelluti, dalla Double P Communication di Paolo Pinto, con il patrocinio del Comune di Ruvo di Puglia, Assessorato alle attività Produttive, della Camera di Commercio di Bari, della Confcommercio Ruvo, del Gal Murgia Più.

Il tutto condito dalla spontaneità e semplicità di una splendida Anna Moroni che sin dal suo arrivo a Ruvo di Puglia ha saputo vivere l’evento tra la gente inondando di buonumore le strade della città e non solo.

La città del Talos è stata invasa da giornalisti del settore, addetti ai lavori e da tanti curiosi che dai paesi limitrofi hanno invaso le strade rubastine e l’ex Convento dei Domenicani.

L’esaltazione dei prodotti tipici pugliesi è stata garantita dalla presenza in qualità di main sponsor della Granoro, della famiglia Berardi, dell’Oleificio Mazzone, del Birrificio Castel Del Monte, dei vini “Terrone”.

Riavvolgendo il nastro, il film di questa seconda edizione del “Gran Galà della Ristorazione” parte da venerdì 30 agosto presso la Pasticceria Berardi è stata la Signora Moroni assieme al governatore dell’A.I.G.S. Prof. Mario Giorgio Lombardi ad aprire i battenti, accolti dal sindaco Ottombrini, dal presidente Ascom Ruvo Vito D’Ingeo, dal direttore del Gal Murgia Più. Dott. Luigi Boccaccio. Padrone di casa, Giuseppe Berardi che ha ringraziato i presenti e invitato i partecipanti alla conferenza stampa a degustare il Mandorlaccio.

In serata la pizza ha dominato la scena con le esibizioni dei pizzaioli acrobatici, con Nicola Demo a preparare pizze con la semola “Le 5 Stagioni” e il sindaco di Ruvo di Puglia Ottombrini accompagnato dal consigliere Pellegrini ha dato loro man forte ai fornelli. Da qui la spontaneità di Anna Moroni ha fatto sì che il primo cittadino ruvese fosse ribattezzato “ganzo” per l’ilarità dei presenti. A chiudere la serata il cabaret di Antonello Vannucci.

La giornata di sabato per gli ospiti è stata l’occasione per visitare Altamura e la panetteria D’Ambrosio al mattino, per visitare le bellezze ruvesi dal Museo Jatta alla Cattedrale, alla Torre del Ruvo di Puglia. E’ una fantastica atmosfera e un eccellente allestimento curato da Salvatore Catalano del Tatera Ristobar, ad accogliere gli ospiti in via De Gasperi, per la presentazione del libro di Anna Moroni “La cucina tricolore, Sciuè Sciuè” Ed. Rizzoli. E’ Claudio Zeni de “Le guide dell’Espresso – I Ristoranti d’Italia” a introdurre l’autrice del libro che riassume le varie ricette pugliesi raccolte nel libro.

A seguire, presso l’ex Convento dei Domenicani la serata si apre con un sentito ricordo da parte di Luca Cappelluti, di Carmine Petrarota, scomparso poche ore prima dell’inizio dell’evento. Il programma continua con le esibizioni musicali della banda “Small Stretch Band” del maestro Giuseppe Di Bisceglie e con i cooking show di Pasta, con gli straordinari prodotti “Granoro” preparati in vari modi dagli chef provenienti da Calabria, Toscana, Lazio, Puglia. Per quanto concerne la Pasticceria tocca ai fratelli Berardi allestire un banchetto molto apprezzato dai presenti.

In questa due giorni si è parlato di turismo, cultura e anche di fiori con un omaggio floreale allestito da Emporio Botanico per la Signora Moroni.

La domenica per gli ospiti comincia con la visita al Castel Del Monte organizzata dall’associazione “Bariland” della presidente Luciana Di Bisceglie per poi proseguire presso il Bar Sanremo per il seminario sulla Celiachia tenuto da Rossana Del Santo e un Gran Buffet per i presenti.

E’ tempo di partenze per Anna Moroni che rientra a Roma salutando tutta la città e dispensando sorrisi a tutti coloro che hanno avuto il piacere di incontrarla. Non solo valigie nella sua auto, ma a farle compagnia il calore dei pugliesi e il profumo dei prodotti tipici ruvesi e non. Per tutti l’attesa è per la Cena di Gala che chiuderà la seconda edizione del “Gran Galà della Ristorazione”. Ospite d’eccezione il direttore artistico del Talos Festival 2013, Pino Minafra, straordinario e coinvolgente nel suo discorso di presentazione del festival musicale, proteso verso la ricerca di incentivare e far nascere nuove sinergie.

La cena è stata l’occasione per presentare i prodotti Granoro e dell’oleificio Mazzone, di parlare di turismo, di confrontarsi su tanti temi, di trascorrere tra amici una domenica sera molto suggestiva. Catering curato da “Berardi”, mentre ai fornelli sono Giandomenico Berardi e Luca Cappelluti a dare il meglio della propria espressione culinaria.

In coda i ringraziamenti e i saluti dei presentatori ufficiali della manifestazione, Paolo Pinto e Santino Gadaleta, mattatori dei tre giorni. Molto soddisfatto ed entusiasta di quanto fatto, si è detto il sindaco di Ruvo di Puglia Vito Ottombrini, così come Vito D’Ingeo esponente di massima della Confcommercio Ruvese, ad entrambi vanno i ringraziamenti degli ideatori dell’evento.

L’organizzazione ha voluto, inoltre, ringraziare quanti si sono sacrificati per la buona riuscita dell’iniziativa, dallo staff Double-P ai camerieri de “Il Convivio”, a Vincenzo e Gianni per l’allestimento quotidiano del Gruppo Berardi, al consigliere comunale Alessandro Pellegrini, all’assessore alle attività Produttive Michele Scardigno, all’assessore alla cultura Pasquale De Palo, agli esponenti del Gal, a Claudio Cantatore e Arcangela Sigrisi dell’azienda “Granoro”, a Luigi Boccaccio e Franco Marinelli di ruvodipugliaweb.it, ai media partner tra cui noi di LSDmagazine con la presenza del suo direttore Michele Traversa e a tutti i giornalisti degnamente ospitati nella tre giorni.

C’è chi pensa alla terza edizione e chi a mettere l’acqua a bollire per cominciare la seconda edizione de “In Cucina con la Befana”! Lo chef Luca Cappelluti è, invece, partito alla volta di Castellammare del Golfo per una manifestazione dell’A.I.G.S., dove tutti gli chef presenti proporranno ricette culinarie a base di pesce della propria regione.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie