English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Festival della Bassa Risoluzione, maniera per restituire gli spazi alla città

4 Ott 2009 | Nessun Commento | 2.217 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

festivalRadice Quadrata presenta il Festival della Bassa Risoluzione, un evento espositivo diffuso, un esperimento di arte pubblica effimera e processuale attraverso la quale gli artisti restituiscono alla città i suoi spazi residuali senza alterarne la diversità, ma abitandola creativamente.
Il Festival costituisce il momento culminante di A bassa risoluzione. Esperimenti spaziali nella città, un progetto che esplora la frontiera della bassa risoluzione come alternativa allo sforzo razionalizzante della società contemporanea. Gli spazi a bassa risoluzione sono spazi indecisi, microaree residuali e extra – architettoniche presenti nel tessuto urbano che pur appartenendo al paesaggio quotidiano rimangono sotto la soglia di visibilità ordinaria o vengono stigmatizzati perché privi di funzione. Attraverso delle azioni performative di mappatura con pretese para-scientifiche, Radice Quadrata ha individuato oltre settanta spazi, li ha ordinati nell’Archivio della Bassa Risoluzione (www.radicequadrata.org/abr/archivio/) e ha lanciato un open call per progetti site-specific.
Il Festival ospita gli interventi dei venti artisti selezionati che, servendosi di strategie eterogenee – dalla performance alla fotografia, dall’installazione alle pratiche relazionali -, si confrontano con la specificità degli spazi. Gli artisti interrogano e sperimentano le potenzialità della bassa risoluzione, attivano dinamiche inconsuete, sviluppano forme di affezione e fanno emergere le criticità sommerse del paesaggio residuale. Con la sua identità informale e rizomatica, il Festival intende valorizzare i residui dell’esistente creando un arcipelago di serendipità nel paesaggio quotidiano, disseminato per tre giorni di situazioni impreviste e di scoperte inattese.
La geografia diffusa del Festival orbitera intorno al Laboratorio Pubblico della Bassa Risoluzione, temporaneamente allestito presso la Galleria BluOrg. Il Laboratorio ospitera l’Archivio della Bassa Risoluzione e funziona come piattaforma di aggregazione , come luogo di postproduzione dei progetti e come spazio conviviale del Festival.

ARTISTI: Katia Alicante, Emanuela Ascari, Mariantonietta Bagliato, Gabriele Benefico, Manuela Centrone, DETEXT, Roberto De Pol, Maurizio Di Zio, Riccardo Fusiello, Claudia Giannuli, Michele Graglia, Alessandro Guagno, Charles Heranval, LE_09 (Barbara Esposito + Cinzia Laurelli), Valentina Maggi, Katia Meneghini, Maria Carmela Milano, Fabrizio Sartori, Daniela Spagna Musso, Francesca Speranza.

Radice Quadrata è stata creata da Anna Lovecchio e Valentina Vetturi. Radice Quadrata coltiva una identità rizomatica per diramarsi e decorrere fra necessità sistemiche e potenzialità creative. Radice Quadrata è impegnata nella sperimentazione e nella produzione di p ratiche artistiche e curatoriali e vuole funzionare come un connettore per la circolazione di idee, progetti, artisti e curatori. Il nostro metodo d’azione è alimentato da incontri imprevisti e reciprocità elettive, da collaborazioni trasversali e condivisioni sperimentali.
Info: www.radicequadrata.org

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie