English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Fede Poggiolini scalda il pubblico di Trani con il suo Caos Cosmico Tour 2012

29 Ago 2012 | Nessun Commento | 1.255 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Fede PoggioliniSono passati quattordici anni dall’uscita del suo primo album. Si intitolava ‘Via Zamboni 59’ e in molti a Bologna (ma non solo) se lo ricordano ancora. L’inconfondibile riff della sua Gibson segnava le tracce di una sonorità che si proponeva per la prima volta al grande pubblico. Il Capitano svestiva i panni di guitar’s man del rocker Luciano Ligabue per indossare quelli di Federico Poggipollini, bolognese di nascita ma britannico di adozione. Una fetta sempre più larga di pubblico ascoltava con stupore quella sua vena cantautorale fino ad allora inespressa e la critica scopriva un musicista di razza e un autore di spicco nel panorama musicale italiano. Confortato dalle vendite e dalle aspettative dei suoi fan, di lì a pochi anni Capitan Fede sarebbe tornato in sala di registrazione per lavorare a due nuovi progetti discografici: ‘Nella fretta dimentico’, pubblicato nel 2003 e ‘Caos Cosmico’, del 2009.

L’evoluzione del suono è notevole. L’atmosfera intima di ‘Maela’ e ‘Verso Oriente’ lascia il posto alle melodie più curate di ‘Cancellando ogni distanza’ e ‘Bologna e piove’, per raggiungere quell’equilibrio vincente di musica e parole con ‘Anima silvestre’ e ‘Taxi viola’, forse i brani più belli del suo ultimo album prodotto dall’etichetta 1st Pop Records – Edel che sta registrando un ottimo riscontro di pubblico tra sold out e cori da stadio. Come quelli registrati a Trani presso il Cafè Babalù dove Poggipollini, supportato dalla sua band, ha sfoderato la sua irrefrenabile energia per scaldare il pubblico, il suo pubblico, e trascinarlo in un vortice di sano rock’n’roll. Un’ora e mezza di spettacolo è servita ad incantare la platea, accorsa numerosissima, con i celebri soli della sua Stratocaster e proporre i brani tratti dal suo repertorio, come ‘Incredibile potere’, ‘Berlino’, ‘Made in Japan’ e molti altri. Non sono mancati, infine, gli omaggi ai suoi maestri di sempre, dai Clash a David Bowie fino a Ivan Graziani, in nome dei quali tutto ebbe inizio. E non solo per lui.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie