English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Europa sotto minaccia ma gli attacchi terroristici non fermano il turismo. Timore per il Giubileo a Roma

20 Nov 2015 | Nessun Commento | 1.041 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

pE’ presto, forse, per valutare gli eventuali effetti che l’attacco sferrato a Parigi avrà sul turismo in Francia – primo colosso mondiale in assoluto con i suoi quasi 85 milioni di visitatori di cui quasi 8 dall’Italia – ma dal punto di vista emotivo inciderà non solo sulla capitale francese ma anche sulle grandi capitali europee: su Londra e su Madrid, che già hanno hanno drammaticamente versato il loro tributo di sangue alla follia terrorista, e su Roma, che con il Giubileo alle porte viene considerata obiettivo particolarmente sensibile.

Al momento quel che è certo – come sottolineano Snav e Seto, le associazioni francesi che riuniscono le agenzie di viaggi e i tour operator – è che sui viaggi non c’è stata e non c’è nessuna misura restrittiva, ma solo l’annullamento durante il week end appena trascorso dei viaggi scolastici. Si raccomanda di arrivare prima in stazioni e aeroporti e portare documenti di identità validi per l’espatrio anche per la circolazione intracomunitaria. Intanto Air France conferma la piena operatività di tutti i suoi voli e spiega ormai che la situazione negli aeroporti parigini “è tornata alla normalità”. Anche Sncf (Ferrovie Francesi) annuncia che la circolazione Italia-Francia è regolare e che è previsto un rimborso senza penali per ticket compresi nel periodo dal 14 al 17 novembre.

Per quanto riguarda l’Italia nello specifico, essendo Parigi una delle mete del mondo più “disintermediate” e cioè in cui i viaggiatori si organizzano con il fai da te senzap2 necessariamente passare da agenzie e tour operator, anche una grande agenzia di prenotazioni online come eDreams – che in Italia è leader di mercato – può avere in parte il polso della situazione. “Dai nostri dati, come era facile immaginare – spiega Angelo Ghigliano, Country Manager eDreams Italia – emerge un calo del 76% nelle prenotazioni di voli dall’Italia a Parigi durante lo scorso week end. Ovviamente nei prossimi giorni è probabile che, come in altri casi accaduti negli anni passati, si ritorni alla normalità”. Di poche cancellazioni, circa un centinaio di casi e riguardanti solo i prossimi 2-3 giorni, parla anche Alpitour, primo operatore turistico italiano sulla Francia che muove solo su Disneyland Paris circa 25 mila persone l’anno. Anche per I Viaggi di Boscolo alcune chiamate di persone che chiedevano informazioni e rassicurazioni sulla situazione e anche su aperture e chiusure di musei e monumenti, ma nessuna cancellazione.

p3E dopo che uno degli hashtag più twittati durante le ore post attentato è stato #stopGiubileo – perchè, dicevano gli utenti “Roma è assai più vulnerabile di Parigi” e sarebbe come “invitare a nozze i terroristi” – anche nella Capitale si temono ripercussioni. A farsi portavoce dei timori degli operatori gli albergatori romani, che stamattina hanno messo in piedi un osservatorio per monitorare l’andamento delle cancellazioni o delle mancate prenotazioni. Dello stesso parere anche la Fiavet, Federazione Italiana Associazioni Imprese Viaggi e Turismo, che più che un effetto su Parigi teme un calo delle prenotazioni degli stranieri, americani e asiatici, in tutte le capitali europee.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie