English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Ettore Colussi e la storia del Viva Wyndham Resorts

14 Ott 2008 | Nessun Commento | 19.840 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Errore ColussiLa storia di Viva Wyndham Resorts ha inizio nel 1987, a Bayahibe, in Repubblica Dominicana, su una delle più belle spiagge dell’isola, con un mare cristallino e caldo, nel quale immergersi in ogni stagione dell’anno.
Proprio in quegli anni, la catena è stata tra le prime a sperimentare uno stile di vacanza nuovo che nel tempo si è dimostrato vincente per il mercato italiano, quello dell’all inclusive, ovvero la formula tutto incluso, animazione, sport, cibo e bevande comprese.
La flessibilità dei resorts della Viva Wyndham nei confronti dell’ospite è ormai diventata proverbiale. Chi sceglie una vacanza in uno dei resorts, ha la certezza di trovare ciò che cerca: sicuramente uno standard di servizio d’ottimo livello, ma soprattutto un’atmosfera che si adatta alle esigenze di ognuno, come per magia. Da chi vuole soltanto un posto al sole, a chi vuole fare le ore piccole in discoteca, da chi fa tutte le escursioni possibili a chi si gode la luna di miele.
Tutti avverano le proprie aspettative. Non è un caso se il Viva Wyndham Dominicus Beach è diventato un vero e proprio sinonimo di vacanza, divertimento, di relax.
Da quel lontano 1987, data di nascita del mitico DOMINICUS BEACH, Viva Wyndham Resorts è ancora sulla… cresta dell’onda, anzi di più.
Così comincia l’avventura di Ettore Colussi, Presidente della Compagnia:
“Ho una passione per la navigazione a vela e ho vissuto cinque anni nei Caraibi, a bordo di una barca. Sono approdato per caso qui a Bayahibe, (Repubblica Dominicana) e l’hotel Dominicus Beach era chiuso e abbandonato. Dopo qualche anno, per ironia della sorte, con un gruppo di amici italiani e dominicani abbiamo deciso di acquistarlo (vicepresidente della Compagnia è il dominicano Sig. Rafael Blanco).
Correva l’anno 1986 e la struttura si componeva di 59 bungalow affacciati sulla spiaggia e nient’altro, il primo passo fu la ristrutturazione e quindi un’alleanza con Viaggi del Ventaglio Tour Operator italiano l’anno successivo”.
“E’ stato fin da subito un gran successo” continua il Presidente “e molti fattori hanno contribuito alla riuscita, la comodità del volo charter da Milano Malpensa, all’epoca era l’unico volo no-stop che collegava l’Italia alla Repubblica Dominicana, la simpatia che nacque tra dominicani e italiani, immediata e spontanea aiutò a creare una divertentissima melting pot latina, oltre a fattori economici come il dollaro molto basso”.
“Nel 1990 abbiamo deciso di ampliarci e abbiamo costruito il Viva Wyndham Fortuna Beach a Grand Bahama ma è stato nel 1996 che abbiamo fatto il gran salto: la catena si è costituita con il nome Viva Resorts (oggi Viva Wyndham Resorts) e la sua nascita ha coinciso con la costruzione del nostro primo hotel in Messico sulla Riviera Maya, precisamente a Playa del Carmen, il Viva Maya e quindi il Viva Azteca, adiacente al Viva Maya. Poi sono seguiti il Viva Dominicus Palace nel 1999, al quale ha fatto seguito nell’ottobre 2003 il Viva Tangerine.
Nel dicembre 2003, abbiamo siglato un accordo strategico con la catena alberghiera americana Wyndham per la commercializzazione delle nostre strutture anche sul mercato americano. Abbiamo rinominato la catena, che dal 2003 si chiama Viva Wyndham Resorts.
Nel novembre del 2004, abbiamo inaugurato ufficialmente il Viva Wyndham Samaná – ex Guatapanal. Il complesso è situato nella penisola di Samaná, località della Repubblica Dominicana divenuta nota al grande pubblico per il reality show L’Isola dei Famosi.
Nel gennaio 2005 è stata la volta del Viva Wyndham Playa Dorada, situato nella costa nord della Repubblica Dominicana a pochi chilometri da Puerto Plata e da Sosua.
Con questa ulteriore acquisizione, Viva Wyndham Resorts evidenzia la sua strategia di crescita che punta a far diventare la compagnia brand leader delle vacanze all inclusive nei Carabi.
Infine, nel 2006, abbiamo inaugurato sempre nella penisola di Samanà, a pochi metri dal Viva Wyndham Samanà, un boutique hotel, il Bahía Estela by Viva Resorts, situato sulla splendida spiaggia di Las Terrenas, nella parte orientale della Repubblica Dominicana, di fronte a una bella spiaggia di sabbia dorata”.
La scelta di costruire hotel che sorgessero sulle spiagge più belle del Caribe, l’amore per la natura e per i luoghi eletti si è tradotto in un naturale rispetto per l’ambiente che si esprime nell’architettura e nella gestione dei villaggi. Abbiamo così attuato iniziative differenti in ogni Paese.
In questi ultimi anni in Repubblica Dominicana, grazie anche all’appoggio dell’Associazione Hotels La Romana-Bayahibe, si sono concertate una serie di iniziative per promuovere un modello di sviluppo sostenibile, che fosse valido non solo nella Repubblica Dominicana, ma in tutto il Caribe.
Tra le molte iniziative, piccole e grandi, da segnalare la certificazione “Green Globe”, un sistema internazionale di certificazione dedicato agli hotel che prevengono i danni dell’impatto ambientale e garantiscono che le operazioni di manutenzione della struttura, smaltimento e riciclaggio dei rifiuti così come tutte le azioni di risparmio energetico, siano sottoposte a lunghi controlli e verifiche prima di ottenere il prestigioso riconoscimento.
Sia il Viva Dominicus Beach che il Viva Dominicus Palace sono stati insigniti del “Green Globe” e del  “Certificato di Successo” dopo un lungo lavoro che ha visto coinvolta tutta l’equipe degli hotel. Ai due resort è stata inoltre assegnata la “Bandiera Blu”.
In Messico entrambe le strutture a Playa del Carmen, Viva Wyndham Maya e Viva Wyndham Azteca, hanno conseguito: il “Crystal Award” rilasciato dal “Britannia Group” agli hotel che soddisfano i requisiti di un processo di manipolazione degli alimenti denominato “HACCP” (Hazard Analysis and Critical Control Points); la certificazione “ISO 9001:2000” che specifica i requisiti che un sistema di gestione per la qualità deve possedere per costituire dimostrazione della capacità di un’organizzazione di fornire prodotti conformi alle richieste e alle esigenze dei clienti; la certificazione “Distintivo H” il cui riconoscimento punta ad eliminare tutte le malattie trasmesse attraverso i cibi che colpiscono i turisti e migliorare l’immagine del Messico a livello mondiale grazie al rispetto mostrato per la sicurezza alimentare.
Il Viva Viva Wyndham Azteca ha ottenuto anche il prestigioso certificato “Green Globe”.
Il resort Viva Wyndham Playa Dorada ha ricevuto l’importante premio “Check Safety First 2006”, come miglior hotel della zona nord della Repubblica Dominicana.
Infine, è di pochi mesi fa la notizia che il villaggio Viva Wyndham Samanà ha ottenuto, per la sua spiaggia, la “Bandiera Blu”.
“Abbiamo un livello qualitativo a cui non vogliamo rinunciare” afferma Ettore Colussi, presidente della Catena “l’ottima cucina, ad esempio, curata da chef italiani e l’assortimento degli ingredienti che sono sempre freschissimi, l’animazione con moltissime attività diurne e serali, lo sport con istruttori qualificati ed un programma di attività disegnato per i più piccoli”.
“Le escursioni “ prosegue  Colussi “sono in gran parte organizzate con mezzi di proprietà dell’hotel e quindi particolarmente curate e sicure, ma è sul rapporto qualità-prezzo che abbiamo deciso di puntare, per far ciò abbiamo adottato la formula “All Inclusive” che non riserva sorprese agli ospiti, ad esempio, si può scegliere tra svariati ristoranti, alcuni dei quali con Menù à la carte, senza sovrapprezzo”.
“Essere riconosciuti come miglior prodotto qualità-prezzo è il nostro obiettivo finale” conclude Ettore Colussi. “È per questo che molti ospiti ritornano da noi anno dopo anno, affezionandosi a Viva Wyndham Resorts”.
www.vivaresorts.com

ETTORE COLUSSI
Presidente di Viva Wyndham  Resorts, 49 anni parla 5 lingue ed ha un passato di velista e subacqueo, le sue due grandi passioni oltre al settore alberghiero.
A 20 anni lascia la Facoltà di medicina e gira il mondo come skipper e istruttore subacqueo, fino a quando non approda in Repubblica Dominicana. E qui si ferma, Nel 1986 dopo ampi lavori di restauro, apre il Viva Wyndham Dominicus Beach sulla bella spiaggia di Bayahibe, nel 1987 il resort diventa il primo dei Viva Wyndham Resorts, la catena di villaggi vacanza creata da Colussi. Oggi i resorts sono 8: in Repubblica Dominica, il Viva Wyndham Dominicus Beach e Viva Wyndham Dominicus Palace, a Bayahibe, il Viva Wyndham Samanà a Las Terrenas, il Viva Wyndham Playa Dorada a Puerto Plata, il Viva Wyndham Tangerine a Cabarete. Sempre sulla spiaggia di Las Terrenas, nel 2006 ha aperto i battenti il Bahia Estela by Viva Resorts, un boutique – hotel in una zona riservata e tranquilla.
Le altre strutture della catena si trovano in Messico e sono il Viva Wyndham Maya e Viva Wyndham Azteca a Playacar, la zona residenziale di Playa del Carmen in Riviera Maya. Infine, a Grand Bahama, si trova il Viva Wyndham Fortuna Beach, l’unico all inclusive dell’arcipelago delle Bahamas.
www.vivaresorts.com

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie