English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Dal 9 al 31 maggio il Giro d’Italia entusiasmerà appassionati e curiosi di tutto il mondo e passerà anche per il Tirolo

12 Apr 2009 | Nessun Commento | 3.037 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Giro d’Italia
Quest’estate il Giro d’Italia, una delle gare ciclistiche a tappe più importanti del mondo, compie 100 anni! Dal 9 al 31 maggio il Giro e i suoi protagonisti non mancheranno di entusiasmare, tra gioie e dolori, gli appassionati di ciclismo di tutto il mondo. In occasione di questo importante anniversario, il Giro farà tappa nelle località toccate durante la sua prima edizione: quindi Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Chieti, Napoli e Roma. Si partirà il 9 maggio da Venezia per giungere tre settimane dopo non a Milano, come d’abitudine, ma a Roma. Sono in programma anche un arrivo e una partenza fuori dai confini italiani: quest’anno la carovana del Giro visita il Tirolo, ed è la quarta volta nella storia della competizione! Il Giro d’Italia, infatti, è già stato ospitato nel 1988 a Innsbruck, nel 2006 a Sillian e nel 2007 a Lienz.

Giro d’ItaliaIl 14 maggio, la sesta tappa del Giro d’Italia porterà i concorrenti da Bressanone (Alto Adige) a Mayrhofen, passando per la Val Pusteria, toccando Lienz e valicando il passo Felbertauern e il passo di Gerlos. Gli atleti torneranno così nelle località in cui fecero tappa nel 2006 e 2007, rispettivamente Sillian e Lienz. Questa volta lungo i 242 km del tracciato scaleranno anche il passo Felbertauern, ad un altitudine di 1.632 metri. Ma questo non sarà l’unico valico da affrontare quel giorno: c’è anche il passo di Gerlos, con la sua altitudine di tutto rispetto di 1.531 metri. Al loro arrivo a Mayrhofen, a conclusione della tappa, i concorrenti riceveranno il caloroso saluto dei tifosi locali: dopo tutto la Zillertal è ben nota per la sua forte passione ciclistica. Lo sa bene anche Georg Totschnig, professionista di lungo corso e nativo della valle che nutre un’alta stima nei confronti della sua gente, la quale a sua volta lo ha sempre fortemente sostenuto nel corso della sua carriera agonistica.

Il giorno successivo il Giro andrà da Innsbruck, il capoluogo del Tirolo, a Chiavenna in Lombardia. La settima tappa partirà dall’Hofburg, il palazzo imperiale, e condurrà inizialmente gli atleti attraverso il centro storico di Innsbruck, passando per il famoso “tettuccio d’oro” e per il ponte sull’Inn. Il tracciato si snoda poi attraverso la Valle dell’Inn con poca pendenza, consentendo ai ciclisti di tenere una buona velocità. Lasciatisi alle spalle Imst, capoluogo distrettuale, i concorrenti raggiungeranno in velocità Landeck. Qui si cambia musica: d’ora in poi si andrà in salita, almeno fino a poco prima di Nauders, dove i concorrenti arriveranno in Svizzera nei pressi di Martina. Qui si troveranno ad affrontare il famigerato passo del Maloja, con i suoi 1.815 metri di altitudine. Questa tappa di montagna, lunga 244 km, sarà molto impegnativa per i concorrenti!
Le tappe tirolesi conferiranno sicuramente un tocco speciale al centenario del Giro. Lance Armstrong, che quest’anno farà ritorno alle corse professionistiche, ne sarà entusiasta!

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie