English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Dal 22 dicembre al 14 febbraio il mito di Rodolfo Valentino si rinnova

15 Dic 2009 | Nessun Commento | 4.362 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Rodolfo ValentinoApre i battenti martedì 22 dicembre 2009 la mostra evento “Rodolfo Valentino la seduzione di un mito” allestita presso l’ex Convento di Santa Chiara di Castellaneta (Taranto) e organizzata dalla Fondazione Rodolfo Valentino di Castellaneta in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino, con il DAMS Università di Torino, con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Taranto, del Comune di Castellaneta e dall’Apulia Film Commission. La mostra sarà aperta fino al 14 febbraio 2010.

La mostra intende far conoscere al visitatore il giovane italiano dello sguardo magnetico divenuto, il primo autentico divo del cinema. Nell’immaginario collettivo la sua figura appare indissolubilmente legata al mito del latin lover, in virtù anche della morte tragica e prematura che da semplice creatura dello schermo ne fece un fenomeno della storia del costume.

I panelli della mostra fanno  riflettere  su i molteplici aspetti della sua forza seduttiva: le pose, gli sguardi, le movenze che lo vedono ora languido e nobile, gaucho, cosacco, sceicco, gentiluomo: questi i ruoli del personaggio che lo impongono sullo schermo, consentendogli di scalzare i modelli maschili in auge e di conquistare il posto privilegiato del cuore del pubblico femminile.

Nella seconda parte della mostra, invece, avrà campo libero il “mito” così come lo conosce il mondo intero, declinato attraverso i film da lui interpretati, la sua vita pubblica, un autentico culto nel quale la divinità centrale ed indiscussa era il bel tenebroso latino, uno stereotipo in grado di ammaliare stuoli di ammiratrici, i rapporti con i colleghi, fatti di stima ed invidia, e l’atto finale, il suo funerale, uno degli eventi di massa più importanti della storia del secolo appena trascorso.

In occasione della mostra, sarà esposto per la prima volta al pubblico il letto di Rodolfo Valentino utilizzato da ragazzino e quanto tornò a Castellaneta nel 1923, donato dalla famiglia Maldarizzi alla fondazione Rodolfo Valentino; inoltre saranno esposte 35 locandine cinematografiche dei film interpretati da Rodolfo Valentino, patrimonio della Fondazione Rodolfo Valentino, e sarà ricostruito parte del set cinematografico del film “Il Figlio dello Sceicco” con parte della tenda utilizzata nel film.

Le fotografie e i materiali esposti sono parte della grande mostra su Rodolfo Valentino allestita a Torino dal 23 febbraio al 30 giugno 2009 e provengono dalle collezioni del Museo Nazionale del Cinema di Torino arricchite dal Fondo David Robinson di recente acquisizione che, a sua volta, aveva raccolto e custodito i materiali della Valentino Association, un club di ammiratori fondato in Inghilterra negli anni Venti.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie