English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Dal 14 settembre, Cutrofiano apre le porte al Li Ucci Festival

14 Set 2014 | Nessun Commento | 959 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

liucciA Cutrofiano partono sette giorni di mostre, convegni, incontri, workshop, arte, bike tour e un concerto finale per ricordare, nella sua città natale, il grande cantore Uccio Aloisi. Si inizia con due giornate all’insegna di un bike tour, della presentazione del libro di Pino De Luca, e dei concerti di Uccio Aloisi Gruppu e Rocco De Santis .

Dopo il grande successo delle prime tre edizioni che hanno coinvolto migliaia di appassionati provenienti da tutta Italia e da molti paesi europei, da domenica 14 a Cutrofiano, in provincia di Lecce, torna Li Ucci Festival. Ben sette giorni di convegni, workshop, mostre, estemporanee di pittura, presentazioni di libri, bike tour e concerti per ricordare i cantori dello storico gruppo salentino, custode delle tradizioni popolari degli “stornelli”, dei canti d’amore e di lavoro, spesso improvvisati al ritmo del tamburello. Oltre 100 tra studiosi, musicologi, musicisti e musiciste, cantanti, danzatrici, artiste, fotografi parteciperanno a questo evento organizzato dall’Associazione Culturale Sud Ethnic con la direzione artistica e organizzativa di Antonio Melegari che si chiuderà sabato 20 settembre con un concerto-evento per celebrare, nella sua città natale, la figura di Uccio Aloisi, straordinario interprete della musica tradizionale salentina, scomparso il 21 ottobre 2010.

L’articolato programma prenderà il via domenica 14 settembre e coinvolgerà molte location del comune salentino. Dalle 15.30 in Piazza Municipio partirà un bike tour a cura del Bike Team Cutrofiano (associazione sportiva che si occupa di promuovere lo sport della bicicletta nelle sue varie discipline, dal ciclismo da strada alla mountain bike, divertendosi), dedicato ai più piccoli, realizzato in collaborazione con Eco-Festa, con una sosta musicale del cantattore P40 presso il Parco della Poesia di Sogliano Cavour. Un altro Bike Tour Senior è previsto per la giornata conclusiva con partenza dalle 10.30 dal Bar Rosso e Nero e arrivo presso il Borgo Chiusa dopo un lungo percorso tra le campagne di Cutrofiano.

Alle 18:30 presso Dolce Arte Pasticceria-Gelateria in via Garibaldi primo appuntamento con “Assaggiucci Dolci”, una delle novità di questa edizione in collaborazione con diverse aziende locali e con Coldiretti Lecce per la promozione di prodotti della tradizione contadina. “Li Ucci” oltre ad essere un gruppo di cantori della tradizione salentina erano anche “uomini della Terra”. Grazie all’idea del Pasticcere Roberto Donno alcuni prodotti a Km0 – Gelsi (Zezi), Cocomeri (Pupuneddhra Salentina)”, Anguria (Malone Sarginiscu), Fioroni (Culumbi) – si sono trasformati in gustosi gelati.

In serata tutti alla Masseria L’Astore che ospiterà (dalle 20.00) la presentazione di “Per canti e cantine. Note di un viaggio enofonico in Salento” di Pino De Luca (Kurumuny). Il libro racchiude alcuni scritti, rivisitati ed arricchiti, pubblicati fra il 2011 e il 2012 nella rubrica del venerdì del «Nuovo Quotidiano di Puglia». Un percorso fra le province di Brindisi, Lecce e Taranto, attraverso campagne e paesi piccoli e grandi, un pellegrinaggio per una quarantina di cantine, visitate spesso senza dichiararne la ragione, arricchito da canzoni vecchie e nuove, alcune delle quali sembrano scritte apposta per un vino. In chiusura il concerto dell’Uccio Aloisi Gruppu che propone un repertorio fatto di stornelli, canti d’amore e di lavoro, nenie e pizziche fortemente ancorate alla tradizione, senza alcuna contaminazione.

Lunedì 15 settembre dalle 19.00 appuntamento al Laboratorio urbano sottomondo presso l’ex mercato coperto con una presentazione del festival e l’inaugurazione di “Mostre, arte colori”, sezione di arti visive diretta da Teresa Gravili. Ormai classico l’appuntamento con L’arte nel piatto, connubio tra pittura e artigianato che ha raggiunto i cento pezzi d’autore, affiancato quest’anno dalla versione junior dedicata alla fantasia dei bambini. La sezione ospita anche “Ferro Riciclato in Musica” di Maurizio Marioli, la mostra fotografica con i lavori più meritevoli tra i partecipanti al concorso “Una Foto per Li Ucci” e “Le Carte Salentine:I Bozzetti”. A seguire (ore 21.30) spazio a Soggèste, nuovo progetto discografico di Rocco De Santis. Musica in sospensione; pensieri irrisolti; nostalgie. Il Salento non è solo ritmo e trance, ma anche altro. Tutto quell’altro che ci morde dentro, che ci lacera, che spesso ricopriamo di rumore per non sentire ciò che ci urla, giacché ai sussurrii siamo sordi.

Martedì 16 settembre (ore 21.30) sempre al Laboratorio Urbano Sottomondo (Ex Mercato Coperto) appuntamento con il cantautore Mino De Santis. Mercoledì 17 (ore 21.30) nel Parco Verde Falcone e Borsellino, appuntamento con il concerto degli Zimbaria. Giovedì 18 doppio appuntamento con Ethnos (corde dal mediterraneo), prima nazionale realizzata con il sostegno di Puglia Sounds, a cura di Stefano Calò (ore 21.30 – Piazza Cavallotti) e un omaggio a Narduccio Vergaro con Antonio Amato Ensemble (ore 22.30 – Jack’n Jill in Via Vittorio Veneto). Venerdì 19 (ore 21.30) Villa Santa Barbara accoglie Ricordando Uccio Bandello con I 3FraTI, Cardisanti, Lina Bandello, Uccio Casarano e l’esibizione dei corsisti partecipanti al laboratorio di scherma salentina. Sabato 20 settembre in Piazza Municipio (ore 21.00 – ingresso gratuito) il Memorial Uccio De Santis coinvolgerà, tra gli altri, Echi Ssemà, Giovanni Avantaggiato, Le Sorelle Gaballo, Menamenamò e Li Ucci Orkestra, nata nell’edizione 2013, nella quale strumenti della tradizione popolare incontrano quelli della tradizione bandistica.

Il Festival anche quest’anno propone anche un ricco calendario di laboratori e worshop: Il Salento che canta con Anna Cinzia Villani (giovedì 18, ore 16.00 – Scuderie Palazzo della Principessa); Seminario di danza scherma a cura di Davide Monaco e la Compagnia di Scherma Salentina (venerdì 19, ore 15.30 – Palestra Scuola Elementare Via Catania), Taranta Atelier, laboratorio di danza teatrale sugli aspetti simbolici, iconografici, letterari della pizzica e del tarantismo salentino tenuto da Maristella Martella e Laura De Ronzo (sabato 20, ore 15.30 – Euro Dance in via Corso Piave). Il festival ospiterà anche incontri nelle scuole, un seminario sul peperoncino piccante (martedì 16, ore 20:00 – Laboratorio Urbano Sottomondo) e un torneo con Le Carte Salentine (giovedì 18 settembre, ore 19 al Caffè Saracino).

Li Ucci Festival – organizzato dall’Associazione Culturale Sud Ethnic con la direzione artistica e organizzativa di Antonio Melegari – è nato per ricordare i cantori dello storico gruppo salentino, custode delle tradizioni popolari degli “stornelli”, dei canti d’amore e di lavoro, spesso improvvisati al ritmo del tamburello. Uccio Bandello, Uccio Aloisi e Narduccio Vergaro sono stati depositari e interpreti di una tradizione raccolta e coltivata da una nuova generazione di musicisti, cantori e ricercatori. Nel corso degli anni, il gruppo ha coinvolto, oltre ai tre cantori di Cutrofiano, anche Uccio Melissano, Uccio Casarano, Uccio Malerba, Pippi Luceri, Giovanni Avantaggiato, Pino Zimba e Ugo Gorgoni.

Info e programma su www.liuccifestival.it – 3776954833

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie