English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Da oggi su Netflix «La vita davanti a sé», il film con Sophia Loren. Ne parliamo con Fulvia De Nicolò

13 Nov 2020 | Nessun Commento | 1.186 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Da oggi 13 novembre su Netflix arriva il film «La vita davanti a sé», girato da Sophia Loren in Puglia che vede come regista il figlio Edoardo Ponti.

Ispirato al best seller La vie devant soi dello scrittore francese Romain Gary, la pellicola racconta la vita di Madame Rosa (Loren) anziana ebrea, superstite dell’Olocausto, che si prende cura dei figli delle prostitute nel suo appartamento a Bari. E accoglie anche Momo (Ibrahima Gueye), un ragazzino senegalese che l’aveva derubata. Con lui, e con gli altri, creerà un vincolo indissolubile che nemmeno la malattia e i fantasmi del passato saranno in grado di spezzare. 

Noi abbiamo incontrato la barese Fulvia De Nicolò che è stata l’assistente arredatrice del film.

Pronto? Ciao Fulvia, sono Michele!

Ciao Michele come stai?

So che hai lavorato anche tu al film di Sophia Loren girato in Puglia. Che ne dici di fare due chiacchiere?

Si Michele! Ho lavorato per circa tre mesi come assistente arredatrice. Lavorare in un film di Sophia Loren è stata un’esperienza fantastica, un’esperienza che sicuramente mi ha insegnato tanto. Lei un mito, un’icona del cinema italiano! Ricordo quando da bambina, intorno ai 12/13 anni, durante le vacanze estive passavano in rassegna i film anni ’60, i film di Mastroianni, Loren, De Sica, Sordi, Vitti, e tanti altri. Mi incantavo a guardare quei capolavori e ritrovarmi dopo 30 anni a lavorare sullo stesso set di un mito come Sophia Loren è stata una grande emozione.

Maurizio Sabatini con Fulvia De Nicolò e Eleonora Devitofrancesco sul set di Madame Rosa

Sai che ho lavorato come assistente arredatrice, con una troupe fatta da grandissimi professionisti: il grande scenografo Maurizio Sabatini, l’Art Director Maurizio Di Clemente, l’arredatrice Eleonora Devitofrancesco, il grande Edoardo Ponti regista e figlio della grande Sophia, e poi il Direttore della Fotografia Angus Hudson, Donato Maino per le costruzioni, le società di produzione Palomar e Macaia Film e tantissimi amici e colleghi di grandissima esperienza e professionalità. E’ stato un film molto complicato, perché ricercare arredi, di epoche, stili e culture diverse, di quasi 80 anni di vita della protagonista, non è stato affatto semplice, ma il risultato finale è stato eccellente. Inoltre, quando si lavora ad un film così importante non puoi sbagliare, l’adrenalina prende il sopravvento e ti spinge a lavorare senza sosta, a voler fare il massimo, il meglio! Per me è stato un grandissimo orgoglio aver preso parte a questo progetto, ed essendo stato interamente girato a Bari e Trani, sono tanto fiera perché la nostra città potrà essere ammirata in tutto il mondo! “La vita davanti a sè” è un film che abbraccia l’anima, che ti strappa il cuore, che commuove e spero riceva tutti i riconoscimenti che merita.

Fulvia De Nicolò
.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie