English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Cybersquatting nella rete: abusivo del web costretto a cedere il dominio italiano di Facebook

11 Giu 2009 | Nessun Commento | 1.441 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

cybersquattingDura sconfitta per il ‘cybersquatting’ in Italia: il dominio facebook.it è stato riassegnato al più popolare social network del mondo. A deciderlo, gli esperti del Crdd. (Centro risoluzione dispute domìni), ente accreditato dal Registro dei domini italiani per la gestione delle procedure di riassegnazione dei nomi a dominio. Si tratta di procedure di risoluzione alternativa delle dispute predisposta per prevenire e combattere i fenomeni di ‘cybersquatting’, ossia l’accaparramento dei nomi a dominio italiani. Il provvedimento (http://www.crdd.it/decisioni/facebook.htm) – deciso all’esito di un procedimento durato soli 40 giorni – dispone la riassegnazione del dominio facebook.it alla società Facebook UK Ltd e recepisce tutte le sue contestazioni, dalla mancanza di alcun titolo o diritto sul nome fino alla malafede da parte del ‘cybersquatter internazionale’ John Michael Preston. In Italia, evidenzia la decisione, l’irreperibile Preston vanta anche altri domini identici a marchi famosi, come l’americana Graco Baby, leader nell’arredamento per l’infanzia, o il colosso dei giocattoli elettronici, Leapfrog. Entro una trentina di giorni, quindi, anche gli utenti italiani potranno accedere a Facebook attraverso il dominio nazionale Facebook.it.

Il fenomeno degli abusivi sul web è in costante crescita nel mondo, un’occupazione dei nomi a dominio che oggi trova terreno fertile nel business della concorrenza sleale tra aziende. Una recente indagine MarkMonitor rivela come l’80 per cento delle occupazioni abusive riscontrate nel 2007 ad oggi sono ancora attive. E per l’Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale (Ompi), il 2008 è stato un anno boom, con l’8 per cento di crescita rispetto all’anno precedente e casi ‘di scuola’, come la Fifa e Scarlett Johansson, ma anche la BBC, l’università di Yale, eBay, Google e il BlackBerry. Per questo in Italia e nel mondo sono stati organizzati enti riconosciuti dai rispettivi Registri che in breve tempo sono in grado di risolvere le dispute sui nomi a dominio originate dal Cybersquatting. Presso Crdd è stata costituita una lista di esperti di chiara fama – con avvocati, professori universitari, esperti del settore – che in 6 anni di attività hanno risolto il 56 per cento sul totale delle procedure di riassegnazione italiane. Fra i contenziosi in corso di cui è prossima la decisione, altri domini importanti quali missitalia.it e igoogle.it.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie