English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Costituita la Comunità Slow Food dell’Alta Daunia per valorizzare il cibo buono, pulito e giusto”

13 Ago 2019 | Nessun Commento | 499 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Il movimento internazionale Slow Food ha offerto ad un gruppo di professionisti del territorio pugliese la possibilità di costituire una comunità Slow Food, dal nome “Comunità Slow Food dell’Alta Daunia per valorizzare il cibo buono, pulito e giusto”. Il suo portavoce è Raffaele Piano di Apricena Titolare dell’Agricola Piano. Gli ideali ed i presupposti che hanno portato ad oggi più di venti uomini con alle spalle una lunga esperienza nel mondo della gastronomia ad essere ambasciatori e portatori dei valori che il movimento Slow Food incarna e promuove e ad abbracciare e sostenere un sistema alimentare che sia in armonia con la dignità delle persone, la giustizia sociale, il rispetto dell’ambiente e di tutti gli esseri viventi con l’intento di aderire ai princìpi contenuti nella Dichiarazione di Chengdu, ai quali si vuole conformare con azioni individuali e collettive.

Ecco i punti fondamentali delle quali la comunità si ispira ai principi dello Slow Food:

  • Il cibo buono, pulito, giusto è un diritto inalienabile di tutti e che, fino a quando sarà negato anche ad una sola persona sul nostro pianeta, non smetteremo di batterci per garantirlo;
  • Il cibo ha un ruolo centrale non solo nella definizione della qualità della vita delle persone e dei popoli, ma anche nella storia, costruzione ed evoluzione della loro cultura e identità;
  • La salvaguardia dell’ambiente è priorità del nostro agire e che promuovere la biodiversità della terra e del mare e un sistema alimentare più sostenibile è essenziale per combattere il cambiamento climatico;
  • Le nostre scelte quotidiane, a partire dal cibo che mettiamo in tavola per noi e per gli altri, possono contribuire a cambiare il mondo e a garantire un futuro migliore per le generazioni future;
  • che tutti, in ogni luogo e in qualsiasi circostanze vivano, hanno la possibilità di contribuire a Slow Food con le loro idee, con un sostegno concreto, la divulgazione di informazioni correte, l’impegno a sensibilizzare e la scelta di comportamenti sostenibili di produzione e consumo.
Raffaele Piano

La comunità attraverso l’adesione a tali principi si è posta i seguenti obiettivi:

  1. Ci impegniamo ad accogliere nella nostra comunità tutte quelle persone che si rispecchiano nei principi dello Slow Food;
  2. Ci impegniamo a divulgare le nostre conoscenze ed a promuovere le aziende che hanno deciso di sposare la nostra causa, attraverso la partecipazione ad eventi sia sul nostro territorio che al di fuori;
  3. Ci impegniamo a costruire una manifestazione enogastronomica di portata nazionale, con cadenza annuale, che possa aiutare tutte le aziende che hanno già iniziato questo percorso etico ed essere di esempio per altre che vogliano seguire le stesse orme.

A dar vita, credendoci sin da subito, ci sono uomini la cui professionalità e la passione per il territorio pugliese la coltivano da tanti anni nei loro campi di appartenenza, ma all’interno del movimento ci sono anche giornalisti, comunicatori, liberi professionisti, chef e tante altre figure e giorno dopo giorno la lista degli iscritti a questa Comunità si allunga sempre più e questo non può che farci piacere.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie