English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Con i concerti di Natale l’Orchestra della Provincia chiude un fantastico anno di musica

13 Dic 2014 | Nessun Commento | 1.001 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

orchestranatale1Con i concerti di Natale l’Orchestra della Provincia chiude l’anno in corso e chiude anche la sua attività con la denominazione che la definisce: nel 2015 diventerà l’Orchestra dell’Area Metropolitana di Bari. E allora quale modo migliore per finire l’anno e salutare l’esperienza con la Provincia delle “Christmas Songs” che sono state scelte per un concerto da portare in tour nelle location della Terra di Bari?

E’ stato un anno particolarmente intenso per l’Orchestra, che è cresciuta a livello esponenziale con l’intervento di musicisti e maestri di fama (e spessore) internazionale. Parliamo di Daniel Oren, Al Di Meola, Michael Nyman, Fabrizio Bosso, Chiara Civello, Emanuele Arciuli, per citarne alcuni. Di questo può andare giustamente fiero Nuccio Altieri, vicepresidente della Provincia, intervenuto nel corso della conferenza stampa tenuta allo Showville in una pausa delle prove.

Parla a braccio Altieri, dicendosi “felice e triste”. In 5 anni e mezzo di mandato ha avuto modo di conoscere, apprezzare e capire la forza di un’orchestra, la sua capacità di incidere sulla cultura del territorio. Ha vissuto da vicino i sacrifici dei musicisti e le emozioni degli spettatori. E’ stata una straordinaria opportunità per tutti ed ora che è il momento di passare le consegne, lo si fa con la suggestione che solo il Natale sa dare. E per finire in bellezza possiamo salutare anche il nascere di una stella, quella di Serena Brancale, cantante barese ammessa al Festival di Sanremo nella categoria giovani. Anche lei ha avuto modo di esibirsi con l’Orchestra. Di lei Altieri  apprezza il talento e non solo: anche il coraggio e la forza di volontà, la tenacia.

“L’Orchestra della Provincia – ha detto Altieri – non è solo un ensemble di dipendenti pubblici, ma qualcosa di estremamente vitale capace di fare cultura con la “C” maiuscola, e senza fare ricorso a bilanci milionari. Quando altre realtà simili in Italia hanno dovuto cessare l’attività per mancanza di fondi, noi siamo riusciti a difendere e salvaguardare questo nostro patrimonio. Ed ora – ha concluso – nessuno deve dire che, vista la crisi economica, è necessario “tagliare” l’Orchestra!”

orchestranataleLa lingua, si sa, batte dove il dente duole, secondo un vecchio adagio. Pertanto il discorso è scivolato sull’Auditorium “Nino Rota”, che, dopo 20 anni di lavori e una spesa di 8 mln di euro di pubblico denaro, attende la riapertura. I lavori sono terminati a settembre ma non si conosce il motivo per cui rimanga ancora chiuso. “L’Auditorium è la casa della musica – ha dichiarato Altieri –  è la sede naturale delle orchestre della Provincia e del Conservatorio e non deve rimanere chiuso: dicono che manca l’agibilità; ma non è stata nemmeno presentata la domanda per ottenerla. Qualcuno deve rendere conto di questa situazione! L’intoppo è nel Consiglio di Amministrazione del Conservatorio. Sarà anche vero che ci sono ancora 350.000 euro da versare – ha aggiunto con amarezza – ma non è un grosso problema. Se qualcuno aspetta e spera che l’Auditorium divenga un altro grande carrozzone da agganciare allo Stato per attingere denaro a palate si sbaglia di grosso!”

Certamente sarebbe stato magnifico ascoltare almeno uno dei concerti natalizi nell’Auditorium, ma al momento non è possibile. Altieri ha poi dichiarato che a breve incontrerà a Roma Stefania Giannini, Ministro dell’Istruzione, per denunciare ed esaminare la situazione, e non è escluso che chieda di commissariare il Consiglio del Conservatorio.

Tornando alla musica suonata, il programma prevede classici natalizi come “When the Saints Go Marchin’In”, “The Christmas Song”, “Silent Night” e l’immancabile “Oh Happy Day”, per la maggior parte arrangiati da Cettina Donato, che dirigerà l’Orchestra. Ci saranno le voci soliste di Serena Brancale e Giuseppe Del Re, e lo splendido coro dei Jubilee Gospel Singers guidato da Luciana Negroponte.

Si comincia oggi alle 21 nella Cattedrale di Bari. Domenica 14 l’Orchestra sarà a Valenzano, il 15 a Polignano, il 16 a Poggiorsini; a seguire si esibirà a Capurso, a Giovinazzo, per tornare a Bari il 19 alla Sala Showville e terminare il giorno dopo a Rutigliano.

Dopo la pausa natalizia l’attività riprenderà l’8 gennaio. L’Orchestra è viva!

Foto di Gianfranco Morisco

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie