English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Cartooncomics 2012 e Milano celebra i cinquant’anni di Diabolik

9 Mar 2012 | Nessun Commento | 1.023 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

CartooncomicsCinquant’anni e non sentirli. Dopo mezzo secolo vissuto pericolosamente, sempre in fuga dall’ispettore Ginko e con al fianco l’amata Eva Kant, dopo 800 numeri a fumetti, film, libri, sceneggiati radiofonici, Diabolik festeggia il compleanno regalandosi una mostra itinerante che partirà da Milano e una serie televisiva, ancora top secret, con una produzione da 10 milioni di euro.

Con ogni probabilità, sarà proprio lo sbarco del re del terrore sul piccolo schermo la novità destinata a incuriosire di più i fan di Diabolik, nato nel 1962 dalla fantasia delle sorelle Angela e Luciana Giussani. A dare l’annuncio, oggi, sono stati il direttore della casa editrice Astorina e storico sceneggiatore della testata, Mario Gomboli, e il produttore della Stile Libero, Gianni Russo.

«Per ora – dice quest’ultimo – vogliamo tenere ancora tutto avvolto nel mistero, in linea con il personaggio: quello che si può dire è che contiamo di lanciare il casting a novembre e di girare nel 2013».

Di sicuro, spiega Russo, a impersonare Diabolik non sarà un attore famoso, anche se il suo continuo ricorrere ai travestimenti potrebbe dare l’occasione per coinvolgere volti noti nel progetto. Per ora, anticipa il produttore, si parla di 12 puntate da 50 minuti coprodotte con «un canale importante».

Per celebrare degnamente il mezzo secolo di avventure, la Astorina ha poi deciso di tirare fuori dagli archivi i suoi pezzi più rari, che saranno oggetto della principale mostra del salone Cartoomics, a Fieramilanocity dal 16 al 18 marzo. L’esposizione migrerà poi verso altre città italiane, dal Palazzo delle Arti di Napoli al Centro del fumetto di Cremona fino alla Lucca Comics&Games, per tornare a Milano a novembre.

«E’ molto bello – dice Gomboliche Diabolik, il cui dna è milanesissimo, parta da qui per festeggiare i cinquant’anni». Anche se l’antieroe per eccellenza ha saputo subito conquistare tutta l’Italia, «con un pubblico – spiega Gomboli – che oggi ci fa vendere circa quattro milioni di copie all’anno tra nuovi numeri e ristampe».

A fare la gioia degli appassionati, in mostra ci sarà materiale come le prime sceneggiature firmate dalle sorelle Giussani, il mitico numero uno, le tavole originali, la Jaguar E-Type protagonista dei tanti rocamboleschi inseguimenti del fumetto, la testa in gesso realizzata nel 1963 dal disegnatore Enzo Facciolo come modello per le sue tavole.

Proprio Facciolo, a 81 anni, è ormai l’ultimo dei disegnatori degli esordi ancora in attività e firma almeno tre numeri di Diabolik all’anno. «Quanto nel ’63 vidi per la prima volta il personaggio – racconta – pensai: ‘questo dura tre mesi e poi la storia finiscè». Mai previsione fu più sbagliata: «Siamo ancora qui – dice ora il veterano della matita – e ancora oggi per me questo successo è una cosa misteriosa. Credo che contino molto le maschere: ognuno di noi in fondo vorrebbe potere ogni tanto uscire con una faccia non sua per vedere se riesce a esprimersi e a vivere come ancora con la propria faccia non riesce a fare».

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie