English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“Caravaggio: A Life Sacred and Profane” il libro di Andrew Graham-Dixon

4 Lug 2010 | Nessun Commento | 3.213 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Caravaggio: A Life Sacred and ProfaneChe Michelangelo Merisi detto il Caravaggio avesse avuto una vita tempestosa, è cosa nota a chiunque si interessi di arte. Ma una nuova biografia in uscita in Gran Bretagna presenta per la prima volta l’autore della Cena in Emmaus come un personaggio sulla vita sessualmente spericolata, che avrebbe anche fatto il protettore e procacciatore di prostitute, e che potrebbe anche aver avuto una figlia illegittima.

Caravaggio: A Life Sacred and Profane di Andrew Graham-Dixon uscirà nel Regno Unito il primo luglio, e nel volume – secondo quanto anticipa il Daily Telegraph – l’autore suggerisce che non fu una disputa su una gara a tennis che portò l’artista a compiere un assassinio, o un debito non pagato, ma una vicenda di amore e gelosia, e che la sua insaziabile libidine fu la causa della sua prematura fine a 38 anni. Per Graham-Dixon, Caravaggio uccise il notorio protettore romano Ranuccio Tommasoni nel 1606 in duello nato per difendere l’onore della moglie di Ranuccio, Lavinia. Documenti da poco emersi a Roma, dice lo storico dell’arte, mostrano che Lavinia diede in adozione sua figlia poco dopo la nascita: ciò potrebbe indicare che Caravaggio fosse il padre di quella bambina.

L’autore suggerisce anche che il pittore fosse diventato anche lui un protettore, rubando una prostituta a Tommasoni, Fillide Melandroni, che poi sarebbe diventata la sua modella preferita.

Il libro contiene anche informazioni da poco emerse sulle disavventure di Caravaggio a Malta, dove fuggì dopo l’omicidio. Fu imprigionato dopo un anno sull’isola, e molti hanno finora creduto che quell’arresto fosse legato all’omicidio romano. Ma ricerche dello studioso maltese Keith Sciberras, che ha passato ai raggi X documenti finora illeggibili dell’Ordine dei cavalieri di San Giovanni a Malta, mostrano che Caravaggio fu imprigionato per aver aggredito Fra Giovanni Rodomonte Roero, figura di spicco dell’Ordine nel luglio 1608, e finì in una cella da dove sarebbe fuggito un mese dopo. Per Graham-Dixon, fu Roero a inseguire Caravaggio a Napoli nel 1609, vendicandosi di lui ferendolo e sifigurandolo al volto davanti all’Osteria del Cerriglio, sembra luogo di ritrovo di omosessuali, secondo documenti d’epoca. Caravaggio non si sarebbe mai ripreso da quelle ferite, e sarebbe morto meno di un anno dopo, per l’autore forse per attacco cardiaco a neanche 39 anni compiuti.

«Spero di aver provato con questo libro che non era un uomo irrazionale, come spesso ci è stato suggerito. Era un uomo violento che viveva in un’epoca violenta e la cui tragica storia è stata certamente una delle più straordinarie mai vissute da un’artista, ha dichiarato Graham-Dixon.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie