English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Bellofatto, il 1° maggio il tour di Carovigno tra briganti, abitanti e bristoranti

28 Apr 2019 | Nessun Commento | 607 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Bellofatto” è il nome del CircùiTour di Carovigno, un percorso turistico urbano tra Piazza ‘Nzegna e il rione Terra che, come dal programma PugliAround-Assaggi di Bellezza, è stato organizzato per il prossimo 1° maggio, con raduno dei partecipanti alle ore 10:30 nell’atrio del castello Dentice di Frasso, e che avrà come filo conduttore tre racconti di Vito Carenza (“Bellofatto”, “Gli spietati”, “L’appello”) pubblicati nella sezione Meraviglia del sito “PugliAround.com”. Il CircùitTour “Bellofatto”, liberamente replicabile in altre date, è anche, nelle intenzioni dell’organizzatore, l’inizio di un altro percorso che si vuole lungo e largo.

Del paese di Carovigno la Piazza e la Terra sono, infatti, il cuore paradossalmente poco vissuto, se pur “l’abbandono” abbia delle giustificazioni, che “Bellofatto” proverà a rivitalizzare perché si vuole farlo battere con ben altre pulsazioni e una nuova frequenza.

Il format di visita ideato dal blogger e tour operator Vito Carenza mescolerà i turisti residenti (gli abitanti) e i turisti temporanei (i forestieri), i quali durante il giro proposto saranno invitati a seguire la voce narrante di Mariflo Magli, la maestra elementare che guiderà le interpretazioni dei suoi giovanissimi alunni nella fantastica rappresentazione di fenomeni sociali, umani e gastronomici, caratterizzanti distanti periodi di vita del paese, per contribuire alla consapevolezza del patrimonio che a loro appartiene.

Le giovanissime guide, legate al passato attraverso una “coppula” colorata e altri simboli e già resi consapevoli di essere nel contempo cittadini e turisti della propria città, si faranno quindi interpreti del loro presente e condurranno i turisti residenti e quelli temporanei dentro, fuori e di nuovo dentro la parte più antica del paese, coinvolgendoli in un gioco fantastico che si serve dei nomi di ottocenteschi personaggi locali per raccontare le criticità d’oggigiorno.

Lungo il circuito si scoprirà, innanzi tutto, la bellezza di vedere e legare in modo teatrale gli ultimi 150 anni del paese che, stretti come gli ingredienti di una polpetta, creano il nuovo mito.

Il mito – ci dice Vito Carenza – è il Noi in cui, confondendosi in una libera narrazione di figure storiche locali d’epoca preunitaria, c’è una parte del brigante Bellofatto, una del Nenna Nenna, un’altra di Francesco Laveneziana insieme alla immaginata parte adolescenziale del loro coevo concittadino Salvatore Morelli, che divenne deputato del Regno d’Italia e avanguardista dei diritti delle donne.

Se storia c’è – aggiunge Carenza – è quella dei giorni nostri, soprattutto quella dell’incapacità di valorizzare il proprio territorio, ricco di risorse che invece, nel “gioco” proposto, si rifletteranno negli occhi di un bambino, lo stesso che, a distanza di pochi anni e a dispetto di architetti, ingegneri e paesaggisti, troverà la soluzione più banale per far percorrere al contrario le stesse strade utilizzate per l’abbandono.

Il CircùiTour avrà anche come protagonista storico-gastronomico la polpetta. Infatti, il tour si concluderà presso il bristorante, ovvero “Il Vicolo bistrot” di Vito Pizzolante, dove saranno preparate per essere servite in cartoccio le polpette di Bellofatto (carne) e quelle di Nenna Nenna (pane) e di Laveneziana (melanzana).

L’intero evento è stato costruito con pochi e semplici ingredienti ma tanto entusiasmo: quello dei ragazzini interpreti di un loro passato e attori del loro presente e futuro; quello di Iolanda Cito, l’artigiana della bottega tessile TerraMea, che fornirà le coppule colorate per le giovanissime guide; quello di Mariflo Magli, la maestra elementare che da sempre si spende per il suo paese e per i suoi alunni; quello di Vito Pizzolante, il ristoratore patron del bristorante.

Per la sua “significanza”, l’evento, condiviso dal locale Istituto comprensivo “Brandi-Morelli”, ha ottenuto il patrocinio morale del Comune di Carovigno e di “Mordi La Puglia”, il libero e plurale network aggregativo che conta migliaia di soggetti e che ha prestato il proprio supporto. Media partner, fra l’altro, sarà infatti proprio LSD Magazine, testata giornalistica online fondata e diretta da Michele Traversa, che dell’aggregazione fa parte.

Per info e prenotazioni si può inviare una mail a info@pugliaround.com oppure telefonare al N° +39 331.7269066. La partecipazione è comunque libera, aperta e adatta a qualsiasi fruitore, adulto e bambino e gode del patrocinio dell’Anci.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie