English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
BARI BRASIL FILM FEST: torna la mostra di cultura e cinema Brasiliana

2 Ott 2019 | Nessun Commento | 346 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Torna il Bari Brasil Film Fest, dal 4 al 15 ottobre a Bari e il 19 e 20 ottobre a Matera.
Per il quarto anno il festival, organizzato e promosso dall’associazione culturale Abaporu con la direzione artistica di Vanessa Mastrocessario Silva e con il patrocinio di Comune di Bari/Assessorato alle Culture e Partecipazione, del Comune di Matera, della Fondazione Matera Basilicata 2019, dell’Ambasciata del Brasile a Roma, dell’Apulia Film Commission e della Lucana Film Commission, vuole indagare una cinematografia altra, poco mainstream, rarissima da trovare in sala e molto attenta alle dinamiche del presente.
Per farlo sono stati selezionati sei lungometraggi e un film d’animazione per raccontare un universo estetico e culturale che ha fatto della diversità e della contaminazione tratti distintivi, qualità che questa nuova edizione intende esplorare attraverso il meglio della cinematografia brasiliana, premiata nei maggiori festival internazionali.

A parlarne, durante la conferenza stampa di presentazione, sono stati l’assessore alle Culture del Comune di Bari, Ines Pierucci, il console onorario del Brasile Demetrio Zavoianni, la direttrice artistica del festival e presidente dell’associazione Abaporu Vanessa Mastrocessario Silva e il produttore esecutivo del festival Ganpaolo Camaggio.
“Ho sempre seguito il festival con molta attenzione dalla prima edizione – racconta l’assessore Pierucci – come spettatrice e fruitrice. Per questa edizione, invece, sono stata interpellata dagli organizzatori per patrocinare in modo non oneroso il progetto da parte del Comune di Bari.
Oltre all’importanza e alla grande offerta qualitativa proposta dal festival credo che la scelta della nuova location sia fondamentale per supportare un luogo e uno spazio così importante”.
La location scelta, infatti, è il cinema ABC inattivo da cinque mesi che, grazie al Bari Brasil Film Fest, aprirà le porte alle proiezioni del festival (dall’11 al 15 ottobre).

Ad inaugurare la manifestazione sarà un’anteprima speciale, il 4 alle 21 al Cineporto di Bari, dedicata a Terra em Transe di Glauber Rocha, uno dei film simbolo di Cinema Novo, movimento artistico che negli anni Sessanta ha provato a cambiare le cose al grido di arte, utopia e rivoluzione. Si proseguirà, poi, con le proiezioni all’ABC e con eventi collaterali alla libreria 101 dove sarà presentato il libro biografico Tom Zè, l’ultimo tropicalista di Pietro Scaramuzzo, il Bilabì e alla Portineria 21 che ospiterà l’incontro con la scrittrice Agnese Gazzera autrice del libro Marielle, presente!. Inoltre, il 3 ottobre alle 21 al Bilabì, il festival scalda l’atmosfera con una serata musicale, di cui sarà protagonista il progetto Yarákä, ensemble che propone un percorso radicato nella tradizione afro-brasiliana e sudamericana.

Per quanto riguarda gli ospiti, saranno in sala il regista Esmir Filho, autore insieme con Mariana Bastos di Alguma coisa assim (Something like that), in programma il 12 ottobre e Beatriz Seigner autrice del film Los Silencios, che presenterà in sala il 13 ottobre.
Venerdì 11 ottobre alle 21, dopo il cocktail di apertura in programma alle 20, sarà O beijo no asfalto (Un bacio sull’asfalto), opera prima di Murilo di Benicio.
Sabato 12 ottobre, alle 21, sarà la volta di Alguma coisa assim (Something like that) di Esmir Filho (ospite del festival) e Mariana Bastos. Profondo e divertente, il film, una coproduzione Brasile-Germania, racconta il rapporto decisamente poco convenzionale tra Caio e Mari.
Due le proiezioni in programma domenica 13 ottobre: alle 18, Le avventure del piccolo Colombo di Rodrigo Gava, lungometraggio d’animazione ambientato nell’Italia del 1463, in cui tre bambini – Cris, Leo e Lisa – scoprono i misteri della popolazione dell’Atlantico e si imbattono nella sua bestia più feroce, il temibile Nautilus. Alle 21, sarà la volta di Los Silencios di Beatriz Seigner, regista e sceneggiatrice brasiliana che presenterà il film in sala. Il film è una coproduzione internazionale Brasile/Colombia/Francia che, con una stupenda fotografia e una estrema cura del suono, ci farà conoscere una piccola isola fluviale nel bacino amazzonico.
Lunedì 14 ottobre, alle 21, parte un omaggio in due serate al cineasta Luiz Bolognesi con il suo documentario Ex-Pajé (Ex Sciamano), presentato l’anno scorso al festival di Berlino nella sezione Panorama. L’importante e quanto mai attuale tema degli indios, in particolare i Paiter Suruí della foresta Amazzonica è al centro dell’ultimo lavoro di Bolognesi che con la macchina da presa documenta il modo in cui la “civilizzazione” e la stessa religione possano minacciare l’antica cultura di questa popolazione indigena, a rischio di estinzione.
Martedì 15 ottobre, alle 21, il BBFF chiude la sezione barese delle proiezioni con il secondo omaggio allo sceneggiatore Luiz Bolognesi: in programma quindi Bicho de Sete Cabeças (Brainstorm) di Lais Bodansky, dramma del 2001, esordio alla regia di finzione della regista brasiliana, per la prima volta in collaborazione con il grande sceneggiatore Bolognesi (basato sul libro autobiografico Canto dos Malditos di Austregésilo Carrano Bueno).

Spostandosi a Matera, il programma al cinema Piccolo prevede sabato 19 ottobre alle 20.30 la presentazione di O Beijo no asfalto di Murilo Benício e domenica 20, alle 18.30, di Los Silencios di Beatriz Seigner e, alle 20.30, di Alguma Coisa Assim di Esmir Filho e Mariana Bastos.

Prima di ogni proiezione al cinema Abc si terrà un aperitivo con degustazioni di cucina brasiliana a cura di chef brasiliani.
Per le proiezioni al cinema ABC il biglietto è di 7 euro e dà il diritto all’aperitivo brasiliano.
È possibile prenotare telefonicamente un massimo di due posti in sala per le proiezioni (fatta eccezione per quella di venerdì 11) chiamando il cinema Abc (080/96.44.826) con un sovrapprezzo su ogni biglietto di 0,50 euro. Il biglietto prenotato dovrà essere ritirato tassativamente entro le 20.
Per la serata inaugurale di venerdì 11 ottobre è possibile assicurarsi il posto in sala e sostenere il festival, acquistando un biglietto di 10 euro donando attraverso il crowdfunding (https://www.gofundme.com/f/bari-brasil-film-fest-2019 ).

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie