English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“Aspettando la Giornata Europea dei Parchi” a Bari Thomas Hansson

20 Mag 2014 | Nessun Commento | 1.516 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

parchi
Ieri 19 maggio, in occasione del programma nazionale degli eventi per la “Giornata europea dei Parchi”, si è tenuto presso il Nicolaus Hotel, a Bari, un convegno dedicato al tema “Dalla green economy all’economia verde, tra conservazione e valorizzazione”.  L’evento, organizzato dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia e da Federparchi, anticipa di fatto la “Giornata Europea dei Parchi” del 24 maggio, giorno in cui, nel 1909, fu istituito in Svezia il primo parco europeo. Maggiore è la valenza della manifestazione di quest’anno: il 2014, infatti, è stato designato “Anno europeo per la green economy”. Alla tavola rotonda, hanno partecipato esperti del settore, per fare il punto sullo stato dell’arte dei Parchi in Italia e all’estero.

L’incontro, introdotto e  moderato dall’ambientalista Grazia Francescato, ha visto la partecipazione del presidente di Europarc Thomas Hansson, del presidente di Federparchi Giampiero Sammuri, dell’Assessore Regionale ai Parchi Angela Barbanente, della presidente del Parco di Lama Balice Maria Maugeri, oltre che del presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Cesare Veronico.

Già nel 1972 durante la “Conferenza ONU sull’Ambiente Umano” a Stoccolma, come ha osservato l’ex presidente del WWF Grazia Francescato, si parlava per la prima volta di “sviluppo sostenibile” e della necessità di fondere ecologia ed economia.  Oggi, a più di 40 anni di distanza, la situazione appare drammatica, con il 30% delle risorse del Pianeta ormai erose e l’inarrestabile perdita di biodiversità. Questa grande sfida è stata raccolta in tutta Europa attraverso l’istituzione di parchi e aree protette che, se da un lato rappresentano degli indispensabili strumenti per la tutela e la conservazione della natura, dall’altro possono costituire dei “laboratori” di sviluppo eco-compatibile e di valorizzazione del territorio.

parchi1
Durante il convegno, ogni relatore ha portato il suo contributo  in un’ottica tutta “glocale”, come la stessa Francescato ha sottolineato aprendo l’incontro, ovvero  partendo dalle esperienze locali di associazioni, cooperative, e istituzioni territoriali, per poi allargare lo sguardo verso le realtà italiane ed europee. In tal senso, si è inserito l’intervento di Thomas Hansson, presidente di Europarc, che ha voluto inaugurare l’evento di apertura proprio a Bari, unica tappa italiana prescelta. «Non possiamo soltanto prendere dalla natura, è necessario “compensare”, ovvero restituire ciò che sottraiamo. Bisogna considerare le interrelazioni fra biodiversità e società ed essere in grado di “distillare le conoscenze”, di scambiare informazioni e saperi coinvolgendo tutti, soprattutto i più giovani, attraverso un’azione partecipata e condivisa. È necessario – prosegue lo svedese – scommettere  sull’ecoturismo, considerando che, secondo alcuni recenti studi, un euro investito da parte delle istituzioni nelle aree protette può dare un ritorno economico nel territorio fino a 10 volte superiore rispetto all’investimento iniziale».

In linea con il pensiero del collega svedese, il presidente di Federparchi Giampiero Sammuri, ha rimarcato come, in tempi di crisi economica, la conservazione e difesa delle specie sia importante non solo per il valore intrinseco della tutela della biodiversità, ma possa rappresentare un importante investimento in termini economici. Basti pensare, per citare un esempio, ai 2 milioni di turisti che ogni anno visitano il Parco d’Abruzzo solo per la presenza del rarissimo orso marsicano e del camoscio appenninico. È in forte ascesa, infatti, il turismo naturalistico in Italia negli ultimi anni, in forte controtendenza rispetto al calo registrato per le altre tipologie di turismo.

Credere, dunque, nell’ecoturismo e nei parchi. È ciò che sta facendo il Comune di Bari, attraverso l’imminente investimento di 100 mila euro nell’area del Parco Regionale di Lama Balice per lavori di restauro e bonifica ambientale, come l’Assessore all’Ambiente, Maria Maugeri, ha annunciato nel corso della serata. Investimenti che la Regione Puglia sta da tempo sostenendo nell’ambito del “Piano Paesaggistico Territoriale Regionale”, in cui le aree protette e i parchi non sono visti come “isole di conservazione”, bensì come “nodi – come li definisce l’Assessore Barbanente – di una rete ecologica integrata”. L’Assessore ha inoltre menzionato il “Patto città-campagna”, altro piano d’azione voluto dalla Regione per arrestare il consumo di suolo nelle aree peri-urbane e rafforzare e riqualificare i territori rurali, sempre più defraudati da barbare azioni di abusivismo.

« Le aree naturali protette possono generare benessere per le loro comunità, non solo fisico e spirituale ma anche economico. Ne è conferma la presenza, proprio in questi giorni, degli osservatori internazionali che valuteranno la nostra candidatura alla Carta Europea per il Turismo Sostenibile», ha dichiarato Cesare Veronico, presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. «80 mila posti di lavoro in più registrati nel 2013 nel settore della green economy. Basterebbe questo numero per capire che investire nel “verde” può rappresentare un’irrinunciabile risorsa nel nostro Paese», ha concluso il presidente.

La ricetta per superare la crisi economica e ambientale sembrerebbe a portata di mano. Basterebbe impegnarsi seriamente per una riconversione ecologica dell’economia e della società, attuabile solo compiendo un significativo salto di qualità della coscienza collettiva. Ripartire dunque dall’ecologia, prima di tutto, della mente.

Ornella Quivelli

 

Per approfondimenti:

http://www.parks.it/federparchi/index.php

http://www.europarc.org/home/

http://paesaggio.regione.puglia.it/index.php/home/il-piano.html

http://paesaggio.regione.puglia.it/index.php/lo-scenario-strategico/cinqueprogetti/il-patto-citta-campagna.html

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie