English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Arti marziale e musicoterapia a Bari per insegnare ad affrontare insicurezza e rabbia

10 Nov 2019 | Nessun Commento | 311 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Ha preso il via giovedì 31 ottobre il progetto “Social inclusion” a cura dell’associazione Marzialmente all’interno della RCU Picone Poggiofranco, una serie di laboratori che mettono insieme le arti marziali, la musica e la psicologia, rivolti a bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni.

Questo è un progetto – ha spiegato la psicologa e psicoterapeuta dott.ssa Emanuela Soleti – che mira a prevenire comportamenti disfunzionali nei bambini e negli adolescenti, lavorando sul potenziamento delle competenze emotive attraverso la scoperta e la gestione del corpo e dello spazio”.

I laboratori, gratuiti e aperti a tutti i bambini che vorranno partecipare, si svolgeranno settimanalmente per tutto il mese di novembre, dalle 17:30 alle 19:30, all’interno dell’Angiulli Fitness Gym di Bari. A caratterizzarli è la presenza di un team altamente qualificato, composto dalla stessa Emanuela Soleti, esperta in violenza di genere, presidente dell’
asd Marzialmente, Stefania Cucchiara psicologa dell’educazione, Paolo Girone, maestro di arti marziali, Nicola Vitucci, campione italiano di lotta greco-romana, Michele Zannoni, atleta e insegnante di bjj kids, Onofrio Bart Susca, esperto in musicoterapia, Giusy Zocco operatrice olistica e Mariangela Callea, assistente alle attività.

L’intento di questa attività – ha aggiunto la dott.ssa Cucchiara – è aumentare il senso di autoefficacia nei partecipanti, perché bambini e adolescenti consapevoli e capaci di padroneggiare attività, situazioni o aspetti del proprio funzionamento psicologico sono più orientati alla cooperazione e vivono in modo più sano la competizione. Tali comportamenti sono utili per il loro benessere e per una netta riduzione di fenomeni devianti, come il bullismo”.

I bambini e gli adolescenti che hanno preso parte al primo incontro, avvento il giorno di Halloween, hanno avuto modo di trattare il tema della paura. Nella seconda giornata, invece, si è lavorato sul ritmo. Diverse tematiche riguarderanno i laboratori che si terranno nelle prossime settimane, il 14, 21 e 28 novembre. Al termine dei laboratori, il 10 dicembre, è previsto un appuntamento finale in cui i partecipanti daranno dimostrazione alla cittadinanza di quanto imparato durante le ore passate insieme agli esperti.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie