English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Arriva Open House, a Roma porte aperte a progetti innovativi

25 Apr 2012 | Nessun Commento | 11.662 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Hopen HouseDall’archeologia al primo Novecento, dalla magia di una chiesa barocca fino alle scelte più ardite della contemporaneità, una Roma tutta da scoprire o da riscoprire con il fil rouge dell’architettura in un lungo percorso fai da te a prova di passeggiata o di bici. Nata a Londra, replicata in 12 grandi città del mondo, arriva nella capitale per la prima volta il 5 e 6 maggio Open House, l’iniziativa che apre le porte degli edifici ‘d’autorè e di tanti luoghi segreti, ma anche degli studi d’architettura e dei cantieri.

Organizzata dall’associazione no profit Open City Roma, in collaborazione con Open House WorldWide, spiegano dalla Casa dell’architettura di Roma. Hopen House è di fatto un’iniziativa semplice ma rivoluzionaria che una volta l’anno , per il tempo di un fine settimana, apre al pubblico, con visite guidate gratuite, luoghi di «alto interesse architettonico» della città, alcuni dei quali di solito inaccessibili.

Nella capitale, dove l’iniziativa si sperimenta per la prima volta, si potrà scegliere tra cento possibilità, con occasioni di ogni tipo e di tutte le epoche, dal novecentesco e monumentale Palazzo della Marina progettato da Giulio Magni, nipote di Valadier, alla nuova stazione Tiburtina progettata da Abdr, lo studio di Paolo Desideri o alle Torri Eurosky con il grattacielo firmato da Franco Purini e Laura Thermes . Concentrati sull’asse che attraverso il centro storico collega i quartieri Olimpico-Flaminio a nord fino all’Eur a Sud, i cento siti romani sono comunque divisi in quattro aree omogenee, che si possono percorrere a piedi o in bici. Mappa alla mano, ognuno può costruirsi il proprio personalissimo itinerario, che può prevedere anche, perchè no, la riscoperta delle architetture Anni ’60, con il percorso che lungo Corso d’Italia, da piazza Fiume a via Pinciana, mette a confronto i due edifici della Rinascente e dell’hotel Vittorio Veneto.

A Londra, dove si replica da vent’anni, Open House gode di un successo che non conosce stanchezze. Ogni settembre apre le porte di 700 edifici arrivando a coinvolgere più di 300 mila visitatori. A New York, dove si sperimenta dal 2002, coinvolge ogni anno oltre 185 mila persone. A Roma chissà. Di certo non si può puntare sui grandi numeri delle realtà anglosassoni. Le premesse perchè prenda piede, però, ci sono tutte, a cominciare dall’enorme caleidoscopio di scelte possibili, che comprendono naturalmente anche quasi tutti gli edifici progettati negli ultimi anni, a partire dai più conosciuti come Maxxi di Zaha Hadid.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie