English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Alterenergy. Lo sviluppo delle comunità sostenibili adriatiche a Bari in un covegno

12 Dic 2013 | Nessun Commento | 1.150 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

sos957 comunità selezionate ad oggi su tutta la fascia costiera Adriatica, 26 accordi già firmati tra partner di progetto ed amministrazioni coinvolte, 18 Piani di azione per l’energia sostenibile previsti, 2 progetti pilota infrastrutturali in tema di sostenibilità energetica da realizzarsi in Puglia e Albania e 6 più piccole azioni infrastrutturali dimostrative: sono alcuni dei numeri ALTERENERGY – Energy Sustainability for Adriatic Small Communities, il primo Progetto Strategico attivato nella programmazione comunitaria 2007 – 2013, finanziato dal Programma di preadesione CBC IPA Adriatico, con un budget complessivo pari a 12,5 milioni di Euro ed un partenariato di 18 organizzazioni (Ministeri, Regioni, Agenzie di sviluppo, enti territoriali) appartenenti a tutti i Paesi dello spazio Adriatico: Italia (le 7 Regioni costiere), Albania, Bosnia Herzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia e Slovenia.
Del Progetto e del suo piano operativo, avviato a settembre 2011 e con una durata di 4 anni (fine lavori agosto 2015), si parlerà a Bari giovedì 12 dicembre 2013, presso il Palace Hotel (ore 9.00 – Via Francesco Lombardi, 13) nel corso della Conferenza Internazionale “Small municipalities towards an Adriatic SMART community”, promossa dal Servizio Mediterraneo della Regione Puglia (Lead Partner). Al centro dei lavori, non solo i risultati raggiunti finora attraverso le attività progettuali, ma anche le future strategie nazionali ed europee per lo sviluppo delle comunità sostenibili adriatiche. Di qui, l’avvio di un dialogo politico che conduca tutti i Paesi Adriatici ad impegnarsi nell’inserimento, nei propri Piani Energetici Nazionali, del modello di sviluppo sperimentato con ALTERENERGY. Si intende pertanto proporre la futura sottoscrizione di un Memorandum of Understanding fra i Ministeri dell’Energia degli otto paesi partecipanti, che impegni i governi a promuovere modelli energetico-ambientali sostenibili nelle piccole comunità, attraverso l’utilizzo delle fonti rinnovabili.
Apriranno i lavori il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e Silvia Godelli, Assessore regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo. Hanno confermato la partecipazione: Edi Rama, Primo Ministro albanese, Ettore Sequi, Ambasciatore dell’Unione europea in Albania, Massimo Gaiani, Ambasciatore d’Italia presso la Repubblica di Albania, Ivana Sacco, del Ministero italiano dello Sviluppo Economico – Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia e Paolo Casalino, dell’Ufficio della Regione Puglia in Bruxelles per i Rapporti con le Istituzioni dell’Unione Europea. Ed ancora: Damian Gjiknuri, Ministro albanese dell’Energia e dell’Industria, Dragica Sekulic, Vice-Ministro dell’Economia del Montenegro, Dusan Mrakic, Segretario di Stato del Ministero dell’Energia, Sviluppo e Tutela Ambientale – Repubblica di Serbia, Claudio Polignano, Coordinatore del Progetto ALTERENERGY per la Regione Puglia e Giuseppe Creanza, dell’Agenzia Regionale per la Tecnologia e Innovazione (ARTI Puglia).

La Conferenza riunirà, dunque, Ministri, referenti istituzionali e tecnici, insieme con le comunità target individuate dal partenariato e gli stakeholder regionali, per una discussione attiva sulle strategie energetiche in area adriatica e per testimoniare l’impatto concreto e tangibile del progetto ALTERENERGY sulla pianificazione territoriale e normativa, sugli investimenti, sul business, sull’innovazione.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie