English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
«Allenamento e Benessere». L’esercizio fisico come rimedio per la sarcopenia

15 Ott 2019 | Nessun Commento | 1.075 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

Continua la rubrica mensile, «Allenamento e Benessere», per il nostro giornale curata dal team della palestra Gymitaly di Bari. Questa volta tocca a Giuseppe Martinelli che ci parlerà dell’esercizio fisico come rimedio per la sarcopenia.

La sarcopenia indica una graduale diminuzione della massa e della forza muscolare nel corso del processo di invecchiamento. Essa ha un inizio lento, che avviene tra i 40 e i 50 anni di età, indotto anche dai primi sintomi di osteoporosi, e si manifesta visibilmente intorno i 70.

La perdita di massa muscolare riguarda soprattutto le fibre muscolari bianche, che si contraggono velocemente e sono in grado di generare molta potenza.

La descrizione dell’individuo che invecchia sottolinea la lentezza, in quanto la donna e l’uomo che invecchiano (dai 40 – 50 anni in poi) senza attività fisica, si muovono lentamente e pensano lentamente.

La sarcopenia favorisce, inoltre, l’infiltrazione di tessuto connettivo e di cellule adipose che prendono il posto di quelle muscolari, limitando la loro funzionalità.

Molti studi scientifici dimostrano che tenere in movimento e caricare i muscoli mediante esercizi di potenziamento, agisce preventivamente contro la sarcopenia e, in combinazione con un apporto mirato di proteine, costituisce anche un valido metodo di cura. Essi evidenziano che un aumento della forza muscolare tra gli anziani che praticano un allenamento progressivo e personalizzato, in concomitanza con una dieta sana ed equilibrata, sia un valido metodo per combattere il processo di invecchiamento. 

Sbarazzatoci del preconcetto che solo gli individui giovanissimi e non quelli in età avanzata possano esercitarsi con carichi, si può affermare che il lavoro di forza, unito a quello aerobico (come cammino, corsa, nuoto, bici, ecc.), è l’unico a mantenere e sviluppare il trofismo muscolare.

Il ruolo di un Personal Trainer, in questo caso, diventa determinante nel dare alla persona consapevolezza dei propri limiti e soluzioni al proprio stato fisico.

Il movimento resta sempre la migliore soluzione, a tutte le età.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie