English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
Ai nastri di partenza il “Festival della Valle d’Itria” quest’anno dedicato all’Eros

13 Lug 2016 | Nessun Commento | 901 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

fviL’Eros, come ‘dio dell’ebbrezza e dell’estasi ma anche della pena’, è il fil rouge che caratterizza la 42/a edizione del Festival della Valle d’Itria, in programma dal 14 luglio al 5 agosto a Martina Franca (Taranto), che propone sette opere liriche: un omaggio a Giovanni Paisiello nel bicentenario della morte, un altro a Saverio Mercante e Agostino Steffani, musicisti pugliesi che hanno lavorato a lungo con la scuola napoletana, un altro a Mozart, una breve incursione nel Novecento e concerti di belcanto. La manifestazione è stata presentata la scorsa settimana dal presidente della ‘Fondazione Paolo Grassi’, Franco Punzi, e dal direttore artistico, Alberto Triola, alla presenza dell’assessore regionale al Turismo, Loredana Capone.

L’apertura sarà affidata a Paisiello del quale andrà in scena ‘La grotta di Trofonio‘, una ‘commedia per musica’ che anticipa i temi di ‘Così fan tutte’ di Mozart. L’opera, ricca di scene d’insieme, fu presentata a Napoli nel Teatro dei Fiorentini e “anche per queste ragioni storiche dà perfettamente conto del gusto musicale imperante in Italia nell’ultimo scorcio del 18/o secolo che vede affermarsi l’opera comica”. L’orchestra sarà diretta da Giuseppe Grazioli e la regia è di Alfonso Antoniozzi. E’ una collaborazione con il San Carlo di Napoli. Il secondo titolo in cartellone, 30 luglio, ‘Francesca da Rimini‘ di Mercadante è una vera novità: scritta per la corte spagnola, per vicende varie non è mai stata rappresentata e questa sarà la sua prima messa in scena mondiale. La direzione orchestrale è affidata a Fabio Luisi e la regia è di Pier Luigi Pizzi.fvi2

Seguiranno, il 15 e 21 luglio, due opere scelte per i giovani allievi dell’Accademia di canto Rodolfo Celletti che si alterneranno in un’opera del repertorio seicentesco ma soprattutto nel ‘Così fan tutte‘ di Mozart presentata in forma semiscenica. L’opera seicentesca è ‘Le baccanti‘ di Agostino Steffani – autore dell’opera ‘La lotta di Ercole con Acheloo’ che ha inaugurato due anni fa il festival – con la direzione dell’orchestra affidata a Antonio Greco. Per ‘Così fan tutte’ l’orchestra sarà affiatata Fabio Luisi e la regia a Juliette Deschamps. Infine, ancora un omaggio a Paisiello con ‘Don Chisciotte della Mancia‘, che rimanda anche all’anniversario di Cervantes, e avrà un’ambientazione suggestiva: andrà in scena nella masseria fortificata San Francesco a Matera. Gli ultimi appuntamenti sono con l’opera del novecento: ‘A hand of bridge‘ di Samuel Barber e ‘The bear’ di William Walton.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie