English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
“A qualcuno piace Fred” inaugura questa sera la ricca stagione di prosa molfettese “Il Fuoco centrale”

16 Gen 2016 | Nessun Commento | 858 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

rtSi inaugurerà oggi, sabato 16 gennaio, alle 21, alla Cittadella degli Artisti di Molfetta (via Madonna dei Martiri) la settima edizione della stagione di prosa “Il Fuoco centrale“, promossa e organizzata dall’associazione culturale Il Carro dei Comici (con il sostegno del Comune di Molfetta) e diretta artisticamente da Francesco Tammacco. Nove gli appuntamenti complessivi in cartellone (di cui uno speciale fuori abbonamento), per una rassegna che spazierà in molti generi teatrali, ospitando alcuni dei nomi più talentuosi del panorama teatrale pugliese e nazionale. Oltre alla Cittadella degli Artisti (sede di cinque spettacoli) anche il Teatro del Carro di via Giovene 23 ospiterà una stagione teatrale che ormai è un punto di riferimento, nel ricco panorama teatrale pugliese. Tutti gli spettacoli inizieranno alle 21.

Il primo spettacolo in programma, oggi sabato 16 gennaio, è A qualcuno piace Fred, prodotta dalla compagnia “Epos Teatro“: è il mito del grande cantautore torinese Fred Buscaglione, a rivivere nella pièce teatrale scritta e interpretata da Maurizio Pellegrini insieme alla Chamber Swing Orchestra (Davide Chiarelli, Angelo Cito, Alessandro Lenoci, Modesto Pellegrini, Vincenzo Saponara, Giuseppe Settanni). Pellegrini, 25enne attore polignanese diplomatosi all’Accademia dei Filodrammatici di Milano (fondatore di Epos Teatro), è giunto con questo spettacolo alla quinta stagione di repliche, dopo aver toccato importanti piazze come Milano e la Sardegna e aver partecipato al Gwenstival (IV Festival Internazionale di Musica e Radiofonia di Radio Gwendalyn, in Svizzera). Quellart2 per Buscaglione è una passione trasformatasi in un testo coinvolgente, fresco e innovativo.

“Il mito del grande Fred – spiega Pellegrini – rivive grazie alle sue canzoni e ad un testo ricco di umana passione. Dalle serate nelle sale da ballo di una Torino anni ’30 alle lunghe tournèe all’estero e all’improvviso successo nazionale, una vita dedicata alla musica tra difficoltà economiche e voglia di fare, eterne amicizie, amori difficili e grandi soddisfazioni. Con la Chamber Swing Orchestra ripercorro l’avventura del giovane Fred e dei suoi ‘Asternovas’, fino all’incontro col paroliere Leo Chiosso e l’invenzione di un mondo americano quasi da romanzo, alla ‘bulli & pupe’. Canzoni come Che notte!, Teresa non sparare, Il dritto di Chicago, Che bambola! sono solo alcuni dei titoli che hanno fatto di Buscaglione un grande precursore del suo tempo e che vivono ancora oggi prepotentemente nelle menti dei grandi appassionati. Qualcosa in più di uno spettacolo con musica dal vivo: un modo per conoscere e ricordare il grande Fred, per poterlo ritrovare ‘al fondo di un bicchiere, nel cielo dei bar'”.

Sabato 30 gennaio (Cittadella degli Artisti) sarà la volta di Once upon a time, della compagnia Equilibrio Dinamico, con il testo originale di Francesco Tammacco: è una storia d’amore immaginaria ambientata nella Polonia dell’olocausto, durante la seconda guerra mondiale. Presentata in una forma narrativa, la coreografia mira ad evidenziare la diversità culturale della comunità ebrea rispetto alle autorità SS, a volte utilizzando una sottile vena satirica.

Sabato 20 febbraio (Cittadella degli Artisti) toccherà a uno ‘one woman show’: quellort3 dell’attrice comica Lia Cellamare con Non tutti i mali vengono per cuocere, monologo ricco di gag, caratterizzazioni e imitazioni basate sul mondo sempre più chiacchierato dell’alimentazione.

Sabato 5 marzo (Cittadella degli Artisti) toccherà alla compagnia Il Carro dei Comici presentare Eroine all’opera, spettacolo realizzato in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese. Cosa ci fanno tre bambine nel foyer di un gran bel teatro? Certamente attendono l’inizio di uno spettacolo teatrale per bambini. La grande sorpresa è che non si tratta di uno spettacolo qualunque ma di una vera e propria opera lirica, o meglio di un’opera che si fa in tre: un vero viaggio nel Belcanto Italiano (e non solo), attraverso il quale ci si inoltra con la guida di personaggi coerenti con i libretti operistici, in molte delle arie più celebri.

Sabato 12 marzo (Teatro del Carro) spazio alla performance di teatrodanza e maschere espressive Lembos, con Amalia Franco, uno spettacolo pensato per ogni fascia di pubblico, di cui viene stimolata l’immaginazione attraverso momenti di condivisione e coinvolgimento emozionale.

Sabato 19 marzo (Cittadella degli Artisti) andrà in scena lo speciale spettacolo fuori abbonamento, Il malato immaginario, con Andrea Buscemi e Nathalie rt4Caldonazzo. La nota commedia di Molière è uno spaccato di vita, un’opera di straordinaria ricchezza, e una lancinante testimonianza della condizione interiore del grande commediografo francese nel suo ultimo anno di vita.

Sabato 16 aprile (Teatro del Carro) sarà la volta di Come tu mi vuoi della compagnia Le forche teatro. In scena una questione sociale urgente: la precarietà del lavoro. Due racconti, due storie, due monologhi per riportare nell’alveo della finzione teatrale la mancanza di direzione, di programma, o l’espropriazione di un destino.

Sabato 30 aprile (Teatro del Carro) si aprirà il sipario per Spade e Cipolle, di e con Angela Iurilli. Un racconto diretto che scavalca i secoli e pone al centro una relazione antica: quella tra padrona e serva. Una storia che diventa un pretesto per attraversare temi attualissimi, come i conflitti religiosi, la violenza della guerra e la corruzione del potere (uniche condizioni per una vita “privilegiata”), la vanità, la solitudine e il ricordo-incombenza della morte che attanaglia e spinge ad allontanare qualsiasi fragilità umana.

rt5Sabato 7 maggio (Teatro del Carro) si concluderà il cartellone con La candidata, di e con Palma Spina. Cinque candidate presentano il loro singolare programma politico e la loro personalissima ricetta per uscire dalla palude economico-sociale del paese. Cinque donne, ma potrebbero essere anche uomini, che sono lo specchio di come viene intesa e fraintesa la politica.

 

Infotel: 349.23.80.823 – 349.37.95.729. Abbonamento per otto spettacoli: 75 euro. Biglietto singolo 12 euro. Biglietti spettacolo fuori abbonamento a 20 euro (intero) e 18 euro (ridotto).

Sarà inoltre previsto un servizio navetta completamente gratuito per le date che si svolgeranno alla Cittadella degli Artisti. La navetta partirà da via Dante, con ritorno a fine spettacolo.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie