English Spanish German Russian Chinese Italiano
LSDmagazine
Il vostro pezzo mancante. Cultura, Stile, Vita, Attualità, Relax e non solo.
         Direttore responsabile: Michele Traversa
A due secoli di distanza dalla prima messa in scena l’Otello torna al San Carlo di Napoli a novembre

18 Mag 2016 | Nessun Commento | 1.008 Visite
Di:
Print Friendly, PDF & Email

scPer celebrare i duecento anni dalla prima rappresentazione a Napoli dell’Otello, sarà proprio l’opera di Rossini ad aprire la prossima stagione del Teatro di San Carlo, il 30 novembre: l’allestimento sarà firmato dal cineasta israeliano Amos Gitai, al debutto assoluto nella regia lirica, affiancato dallo scenografo Dante Ferretti, premio Oscar come Gabriella Pescucci per i costumi; sul podio Gabriele Ferro. Nel cartellone 2016-17 presentato dalla soprintendente Rosanna Purchia, dal direttore artistico Paolo Pinamonti e dal  presidente del consiglio d’indirizzo del San Carlo, dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris (“Abbiamo dato il massimo per stare vicini al Massimo, salvando il corpo di ballo e mettendo a garanzia del teatro parte del nostro patrimonio immobiliare”), spicca anche un’altra prima volta, quella al pianoforte del maestro Daniel Barenboim, che al San Carlo non si è mai esibito.

Tornando all’Otello d’apertura, annunciati grandi interpreti rossiniani, da John Osborne a Nino Machaidze, da Dmitry Korchak a Francesco Gatell. Da segnalare dopo la ripresa della Bohème con la regia di Francesco Saponaro anche il Rigoletto con la regia di Giancarlo Cobelli, la prima italiana de La Maliarda di Ptr Il’i Cajkovskij, a febbraio, regia di David Pountney, con il Teatro Marinsky di San Pietroburgo. Dopo la ripresa della Lucia di Lammermoor con la regia di Gianni Amelio, con Maria Grazia Schiavo a marzo, torna ad aprile anche l’Elektra di Strauss con scene e i costumi di Anselm Kiefer, sul podio Juraj Valuha. Si prosegue con la riproposizione della Traviata firmata da Ozpetek (maggio) e con Antonio Florio che dirigerà, nel Teatrino di Corte, la prima rappresentazione in tempi moderni del Siroe re di Persia di Leonardo Vinci su testo di Metastasio.

A giugno Daniel Oren dirigerà una nuova produzione di Manon Lescaut con la regia disc2 David Livermore. Confermato anche il San Carlo Opera Festival che luglio riproporrà Carmen con la regia di Daniele Finzi Pasca e Il trovatore con la regia di Michal Znaniecki. A settembre tornerà sul podio del San Carlo Zubin Mehta che dirigerà in forma di concerto il Fidelio di Beethoven con Anja Kampe, Peter Seiffert, Samuel Youn e Evgeny Nikitin. Saranno festeggiati gli 85 anni di Sylvano Bussotti a ottobre con la sua versione del Simon Boccanegra. Per il ventennale della morte di Giorgio Strehler a chiusura della stagione torna l’allestimento de Die Entführung aus dem Serail di Mozart, a Salisburgo nel 1965 e mai più riproposto.

Tra le novità la collaborazione con la Reggia di Caserta per la riapertura estiva del teatro all’aperto dell’Aperia con tre opere buffe. Per la stagione di balletto, si segnala il ritorno della Zakharova a novembre 2016, a marzo la collaborazione con il teatro Staniskavsky di Mosca e a maggio Alice in Wonderland di Gianluca Schiavoni con grandi partiture di Ptr Il’i Cajkovskij.

Per il festival estivo due spettacoli, una soirée Roland Petit in luglio e Zorba il Greco nella coreografia originale di Lorca Massine in settembre. La stagione sinfonica, che si inaugurerà a fine ottobre con Sir Neville Marriner e il violinista Vadim Repin, continuerà con direttori come Daniel Oren, Fabio Luisi, Marko Letonja, Pascal Rophé, Leonard Slatkin, Elio Boncompogni, Alexander Briger, Michele Mariotti, Eduard Zilberkant e solisti come Joaquín Achúcarro, Jean-Efftam Bavouzet, Alexei Volodin, Giuseppe Albanese, Piotr Anderzewski e Cecilia Laca. A loro sarà affidata l’esecuzione dell’integrale delle pagine sinfoniche di Maurice Ravel, nell’ottantesimo anniversario della sua scomparsa. Nel ciclo da camera oltre Barenboim, anche John Osborne, Ian Bostridge, Enrico e Gabriele Pierannunzi con Maria Grazia Schiavo, Pinchas Zukerman e Yefim Brofman, Roberto Cominati, Al Di Meola.

.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

CASHBACK WORLD
il mondo visto di traversa
per vie traverse
Sinestesie Mediterranee
LSD webradio
Coming Soon

LSD television
Coming Soon

per vie traverse
Per Informazioni
E-Mail: info@lessonnumper1.it

Categorie