Tempo di lettura: 2 minuti

Al teatro Mariella di Monopoli il prossimo 15 giugno va in scena: “Su questa Pietra”, scritta da Marida Guglielmi. Uno spettacolo teatrale volto a onorare la letteratura e il potere della parola. La scrittura è il segno tangibile dell’esistenza dell’essere umano che si lascia forgiare per riscoprirsi in nuove vesti, al fine di evolvere nella migliore parte di sé. “Su questa pietra” – sottolinea Marida Guglielmi- l’uomo ha impresso il suo segno per esprimere la sua esistenza, sulla pietra ciò che è scritto diventa eterno. E sulla pietra l’uomo può edificare la sua esistenza, avendo radici salde e stabilità. La pedagoga monopolitana che da anni si occupa del recupero educativo e formativo di bambini e ragazzi, non nuova allo scritto teatrale, in passato ha scritto “Radici”, “la quercia nel cuore”, con l’ultimo suo impegno vuol mettere in luce di come, tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo indossato una maschera, quella che più ci rappresentava. Otto dei dieci protagonisti scelgono un personaggio della mitologia greca per lavorare nel Circo Olimpo e diffondere bellezza. Arriva però il tempo in cui la nostra anima avverte l’esigenza di far cadere quella maschera ormai identificata con la propria essenza. Quindi, diviene necessario un viaggio che porta alla caduta di quella maschera, riscoprendo le proprie origini, così come hanno fatto i nostri antenati qui su questa pietra da cui tutto ha avuto inizio. L’uomo ha sempre tratto ispirazione dalla letteratura e si è fatto ispirare e guidare dalle parole che hanno un potere taumaturgico. Un impegno continuo osservando l’uomo nel suo profondo: “Credo fortemente nel potenziale umano – continua Marida Guglielmi- che diventa abilità quando la persona sceglie di agire per esprimere pienamente sé stessa. Sono una socratica che mette in pratica la maieutica all’ interno del processo di insegnamento-apprendimento e seguo il motto “homo faber ipsius fortunae”. Insomma un dramma in un atto tutto da vedere. Sipario alle 21,00

Oreste Roberto Lanza

 

 

Oreste Roberto Lanza

Oreste Roberto Lanza è di Francavilla Sul Sinni (Potenza), classe 1964. Giornalista pubblicista è laureato in Giurisprudenza all’Università di Salerno è attivo nel mondo del giornalismo sin dal 1983 collaborando inizialmente con alcune delle testate del suo territorio per poi allargarsi all'intero territorio italiano. Tanti e diversi gli scritti, in vari settori giornalistici, dalla politica, alla cultura allo spettacolo e al sociale in particolare, con un’attenzione peculiare sulla comunità lucana. Ha viaggiato per tutti i 131 borghi lucani conservando tanti e diversi contatti con varie istituzioni: regionali, provinciali e locali. Ha promozionato i prodotti della gastronomia lucana di cui conosce particolarità e non solo.