Tempo di lettura: 3 minuti

Dopo la forte battuta d’arresto causata dalla pandemia, la ristorazione in Italia, così come in Puglia, è tornata a correre e, nonostante i problemi legati all’impennata dei costi di gestione, ha fatto registrare un’estate decisamente positiva, evidenziando nel secondo trimestre 2022 una crescita del fatturato pari al 67,9% sul 2021 e migliore anche di quella del 2019 (+9,8%).

Ma l’incremento dei volumi non ha fatto il pari con una adeguata crescita della sicurezza alimentare: secondo quanto diffuso dall’OMS, ogni anno almeno 600 milioni di persone in tutto il mondo subiscono danni (spesso anche gravi) dopo aver consumato del cibo non sano. Le conseguenze di questi numeri si ripercuotono sulla sanità e sull’economia, contribuendo così ad inceppare un circolo virtuoso.

Sarà proprio il tema della “Food Safety” (Sicurezza Alimentare) al centro della Terza Edizione de “La Disfida della Sicurezza”, un appuntamento prestigioso che vedrà coinvolti a Barletta il 28 novembre (presso il Brigantino II dalle ore 18.00) gli operatori della ristorazione per una full immersion su quelle che sono le tematiche, le normative e le buone pratiche per una corretta gestione della sicurezza alimentare all’interno di bar, ristoranti e locali aperti al pubblico.

Un Food talk promosso da SICUR.A.L.A., studio di consulenza in materia di sicurezza alimentare, del lavoro, ambientale, della qualità e della formazione che da oltre 20 anni  è un punto di riferimento per aziende, professionisti e privati che si pone l’obiettivo di fornire un confronto diretto e costruttivo tra imprese, professionisti, istituzioni ed enti pubblici impegnati quotidianamente nelle declinazioni principali della sicurezza, con il Patrocinio di Confcommercio – Sezione di Barletta e dell’Istituto Professionale di Stato per i Servizi di Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera di Molfetta.

Diverse le tematiche che saranno affrontate: da tutto ciò che racchiude la sigla HACCP (il sistema di analisi dei rischi e punti di controllo critico) e i suoi punti principali, alle nome per la cura della salubrità degli ambienti, delle attrezzature e del personale, per passare alla tracciabilità del ciclo produttivo di un alimento.

A discutere e illustrare questi importanti temi saranno presenti esperti del mondo della ristorazione, impegnati con successo in diversi ambiti: Franco Ricatti, Ambasciatore della cucina pugliese e storico chef/ristoratore barlettano, fondatore del ristorante “Bacco” di Barletta, già due volte stella Michelin; Dott. Michele Piccolo, esperto in Sicurezza Alimentare, impegnato nel promuovere la sicurezza e l’igiene degli alimenti; Avv. Daniele Pisanello, cassazionista esperto legale in Diritto Alimentare, fondatore di Lex Alimentaria Studio Legale e responsabile dell’ufficio Legale di Ass.O.Cert.Bio. (Associazione Organismi di Certificazione del Biologico), consulente legale del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Tecnologi Alimentari; Dott. Pantaleo Magarelli, referente ASL BAT per la Sicurezza Alimentare, per l’educazione nutrizionale, per le acque potabili e per il sistema di sorveglianza “Okkio alla Salute”. Direttore Tecnico di struttura complessa A.U.S.L. BAT1, è anche membro del tavolo regionale per la valutazione dei Piani Locali dei controlli in materia di sicurezza degli alimenti, bevande e dei Mangimi.

Guest Star della serata Vinod Sookar e Antonella Ricci, tra gli chef più prestigiosi nel panorama enogastronomico nazionale, già stelle Michelin.

«La sicurezza alimentare è un tema molto sentito dalla nostra comunità – spiega il Dott. Michele Dibenedetto, Direttore e Coordinatore di SICUR.A.L.A. – e purtroppo sono ancora troppi i casi di intossicazione alimentare, alcuni dei quali verificatisi in Puglia proprio questa estate e passati alla cronaca per delle gravi conseguenze sui consumatori. L’obiettivo di questa iniziativa è sensibilizzare gli operatori del mondo della ristorazione per contribuire a creare una coscienza comune, affinchè il livello di attenzione nell’applicazione delle norme, che sono molto precise, sia sempre maggiore. Riteniamo indispensabile per il settore non solo offrire prodotti di eccellenza, ma anche proporre professionalità e massime garanzie del rispetto di tutti i protocolli di sicurezza. Da numerosi anni la nostra agenzia, composta da esperti e tecnici specializzati, affianca le aziende della ristorazione per offrire competenze qualificate, finalizzate a rafforzare l’applicazione delle norme di sicurezza alimentare, al fine di offrire tramite gli operatori la tutela della salute del consumatore finale».

SICUR.A.L.A., inoltre, in collaborazione con l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi di Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera di Molfetta, ha istituito una Borsa di Studio che sarà consegnata allo studente maggiormente meritevole, promettente e innovativo segnalato dai docenti dell’Istituto scolastico.